Açai, acido lipoico
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Açai, acido lipoico

L'açai è un frutto originario del Brasile. L'acido lipoico è l'unico antiossidante universale. Integrazione e dosaggio dell'açai e dell'acido lipoico.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Açai, acido lipoico

Açai

L'açai è un frutto originario del Brasile. Secondo le ricerche scientifiche l'açai contiene un vero proprio concentrato di sostanze antiossidanti, in grado di contrastare gli effetti negativi dei radicali liberi e regalare al fisico un pieno di energia e di vitalità.

L'açai è uni dei frutti più ricchi di flavonoidi, in particolare di antociani, oltre ad acidi grassi omega 3, 6 e 9 ed a vitamine e minerali. È particolarmente ricco in ferro.

Molti benefici sono stati associati all'uso regolare di questo frutto. Attualmente vengono condotti diversi studi per possibili implicazioni di questo alimento contro il cancro e come antiaging (antietà).

L'antocianina primaria contenuta nell'açaì è la cianidina-3-glucosica. Quest'ultima è considerata 3,5 volte più forte che l'antocianina predominante presente nel vino rosso (malavadina-3-glucosica) il contenuto degli acidi grassi dell'açaì è simile a quello dell'olio di oliva, che per lungo tempo è stato considerato il motivo della bassa incidenza di malattie cardiovascolari nella popolazione mediterranea. La predominanza dei lipidi monoinsaturi, acido oleico (omega-9) abbassa effettivamente l'LDL (colesterolo cattivo). La presenza di acido linoleico (omega-6) aiuta a mantenere sane le membrane delle cellule.

L'açaì è inoltre ricco di fitosteroli attivi nel contrastare i processi infiammatori, interagendo con le prostaglandine ed attualmente queste sostanze sono studiate per trattare diverse tipologie di tumori, in particolare quello prostatico.

Integrazione nello sport

L'uso principale in campo sportivo dell'açaì è legato al suo contenuto in antiossidanti, utili per contrastare gli effetti negativi dei radicali liberi. Non esistono particolari studi sull'uso di questa pianta da parte degli atleti, però la presenza di antiossidanti è certa ed i benefici ottenibili con una supplementazione di queste sostanze sono più che dimostrati.

Dosaggio

L'açaì si può trovare come succo, polpa, frutto o estratto secco concentrato.

Consumare questo frutto nelle prime 3 formulazioni è possibile se si trova un negozio di alimentazione naturale molto ben fornito. Mentre l'estratto secco è venduto in tutti i negozi di integratori ed erboristerie. Questa formulazione è sicuramente più pratica e conveniente.

Il dosaggio dell'estratto secco è di 200 / 2000 mg al giorno.

Acido lipoico

L'acido lipoico o ALA (alpha lipoic acid) non è considerato una vitamina in quanto l'organismo riesce a sintetizzarlo dai suoi precursori, però il ruolo che riveste è sicuramente vitaminosimile. Esso è l'unico antiossidante universale, in grado cioè di essere attivo sia in fase acquosa cioè nel citoplasma cellulare, che in fase lipidica quindi negli spazi transmembranari. È coadiuvante sia della vitamina C che della E.

Questa sostanza oltre ad agire direttamente come antiossidante è anche in grado di rigenerare le vitamine C ed E e di preservare e promuovere la sintesi di glutatione. Sostanzialmente l'ALA è particolarmente sinergico con gli altri antiossidanti.

L'acido lipoico svolge anche diverse altre funzioni nel corpo umano, in quanto è un cofattore dei numerosi enzimi che intervengono nella decarbossilazione ossidativa del piruvato e di altri chetoacidi, e risulta particolarmente importante nel controllo degli zuccheri e nelle capacità dell'organismo di impiegarli per produrre energia. Alcuni studi hanno dimostrato che questa sostanza rende i muscoli più sensibili all'azione dell'insulina e pertanto è utilizzato anche nelle terapie del diabete tipo 2 non insulinodipendente.

L'acido lipoico è inoltre parte integrante del complesso enzimatico piruvato deidrogenasi necessario alle cellule per convertire l'acido piruvico in acetil-CoA e quindi indispensabile per utilizzare gli zuccheri nel metabolismo aerobico e più in generale, essendo parte integrante anche di altri enzimi, migliora i processi di produzione di energia.

Le funzioni dell'ALA a livello organico riassumendo sono:

  • attività antiossidante universale
  • regolazione del metabolismo glucidico
  • miglioramento dell'efficienza dei sistemi di produzione di energia
  • protezione dei tessuti nervosi

Integrazione nello sport

Grazie alle suo molteplici attività l'acido lipoico è divenuto un integratore universale per gli sportivi.

Impedisce la diminuzione dell'attività del glutatione indotta dall'esercizio fisico, protegge il muscolo dal danno ossidativo, contrasta la perossidazione lipidica delle membrane, aumentando la sensibilità all'insulina facilità l'ingresso degli zuccheri nelle cellule muscolari a discapito di quelle grasse e migliora l'utilizzo degli zuccheri stessi per produrre energia.

L'acido lipoico è usato dai praticanti di sport di endurance per migliorare la performance e favorire il recupero riducendo i danni muscolari indotti dall'allenamento. Viene usato dai body builder per promuovere la crescita della massa muscolare e favorire il dimagrimento. Inoltre in alcuni studi ha dimostrato di migliorare l'assorbimento muscolare di creatina e pertanto può essere associato a questo supplemento.

Se effettivamente si può affermare che, grazie alle sue proprietà antiossidanti, l'ALA favorisca il recupero, i vantaggi in termini di massa muscolare e dimagrimento sono ancora da dimostrare, anche se sulla perdita di peso esistono già studi su animali con risultati più che positivi.

Dosaggio

50 / 800 mg al giorno da suddividere in una o più somministrazioni.