Citrullina, citrullina malato, gakic, GABA, glicina
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Citrullina, citrullina malato, gakic, GABA, glicina

Citrullina, citrullina malato, gakic, glicina. Composizione molecolare, funzione nel corpo umano, integrazione nello sport e dosaggio.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Citrullina, citrullina malato, gakic, GABA, glicina

Citrullina

La citrullina è un amminoacido non codificato dal DNA. Questo amminoacido è stato trovato nelle proteine istoniche necessarie per mantenere l'integrità ed il funzionamento del codice genetico.

Il ruolo principale della citrullina nell'organismo è sicuramente la sua presenza nel ciclo dell'urea, già analizzato per l'arginina, fondamentale per l'uomo per eliminare l'ammoniaca prodotta dal metabolismo degli amminoacidi attraverso la produzione di urea. La citrullina in questa importante ciclo metabolico è il precursore della sintesi dell'arginina stessa.

Inoltre la citrullina viene prodotta nella reazione di sintesi dell'ossido nitrico a partire dall'arginina. L'enzima ossido nitrico sintetasi (NOS) è responsabile di questo processo.

Sostanzialmente citrullina, arginina ed ornitina (che vedremo in seguito) sono amminoacidi con le stesse funzioni che, partecipando agli stessi processi biologici, sono l'uno il substrato dell'altro e viceversa. Il destino e le proprietà di questi  amminoacidi sono pertanto strettamente legati.

L'elevata affinità tra citrullina e arginina è dimostrata da alcuni studi secondo i quali la supplementazione di citrullina garantirebbe una maggiore presenza di arginina nel corpo rispetto all'assunzione di arginina stessa, in quanto la prima sembra venire meglio assorbita rispetto alla seconda se assunte oralmente.

Ovviamente gli effetti benefici sull'organismo presentati nel caso dell'arginina sono tutti riscontrabili anche nel caso della citrullina. In particolare è possibile affermare che questo amminoacido è in grado di contrastare l'affaticamento muscolare, favorendo l'eliminazione dell'ammoniaca prodotta durante l'esercizio fisico e riassorbendo il lattato.

La citrullina ha dimostrato di favorire la ritenzione di azoto e la sintesi proteica in numerosi studi condotti su animali, secondo i ricercatori che hanno condotto questi esperimenti gli stessi effetti si potrebbero verificare nell'uomo, ma la cosa è ancora da definire con certezza.

Attualmente questo amminoacido viene esaminato anche nelle cure per l'impotenza causata da difunzione erettile imputabile a problemi cardiovascolari strettamente correlati alla carenza di ossido nitrico, in realtà non esiste ancora nessuno studio serio in grado di dimostrare ciò, ma ovviamente esistono già sul mercato degli integratori numerosi prodotti a base di citrullina che "garantiscono" performance sessuali meravigliose…

Alcuni studi su animali hanno verificato che associazioni di citrullina ed arginina, i cosiddetto (NO) booster sono in grado di ritardare l'insorgenza dell'arterosclerosi, pertanto questi studi verranno presto approfonditi anche sull'uomo per trovare terapie alternative nella cura delle patologie correlate all'ipercolesterolemia in genere. Sul genere umano è invece già stato verificato che la citrullina attraverso la via dell'ossido nitrico è in grado di migliorare la regolazione del tono arterioso e di conseguenza del controllo dell'ipertensione e della salute del sistema cardiocircolatorio in genere.

Integrazione nello sport

La citrullina viene utilizzata in campo sportivo per le stesse proprietà dell'arginina. Gli studi sui reali benefici di questa sostanza sono ancora pochi rispetto a quelli condotti sull'arginina, pertanto l'industria degli integratori fa riferimento a quest'ultimi per avvalorare l'efficacia della citrullina considerando la stretta correlazione tra le due sostanze ed il loro comune destino nei processi del ciclo dell'urea e di sintesi di ossido nitrico. Questo analogismo non è sicuramente ortodosso da un punto di vista scientifico, però la correlazione tra i due amminoacidi è decisamente forte e può giustificare questo approccio. Inoltre bisogna aggiungere che invece è dimostrata con sufficiente certezza la maggiore capacità della citrullina di essere assorbita dall'apparato digerente rispetto all'arginina, mostrando come conseguenza all'assunzione della prima un incremento ematico della seconda maggiore rispetto all'assunzione diretta della seconda. Per queste capacità specifiche della citrullina si considera questo amminoacido in grado di dare gli stessi benefici dell'arginina anche con dosaggi inferiori.

Infine esiste qualche dato in letteratura scientifica che mostra benefici dalla supplementazioni con citrullina anche negli sport aerobici, però questi dati sono da confermare.

Dosaggio

2 / 5 gr prima e dopo l'allenamento negli sport anaerobici per migliorare performance e recupero. Tali effetti vengono ulteriormente migliorati se la citrullina viene associata a creatina ed amminoacidi ramificati.

4 / 6 gr prima della prestazione nel caso di sport di endurance.

Citrullina malato

£

La citrullina malato è ottenuta per salificazione della citrullina con acido malico. L'acido malico è un acido naturale presente in molti frutti e molte verdure è presente anche nel vino. È usato in cosmesi nelle creme per la pelle.

Questa sostanza è un'intermediario del ciclo di Krebs capace di aumentare le disponibilità energetiche cellulari. In uno studio su ratti l'acido malico ha dimostrato di aumentare la produzione di energia, di aumentare le riserve di carboidrati e di ridurre l'utilizzo di ossigeno  nei tessuti degli animali.

L'associazione di acido malico e citrullina dovrebbe migliorare l'assorbimento dell'amminoacido in questione. Il condizionale è d'obbligo in quanto non ci sono ancora studi a conferma di ciò.

Integrazione nello sport

La citrullina malato garantirebbe agli atleti gli stessi benefici della citrullina con un maggiore effetto ergogeno negli sport aerobici, per effetto dell'acido malico sui sistemi di produzione energetica. Gli studi in materia sono ancora pochi, però sino ad ora hanno dato risultati incoraggianti.

Secondo alcune ricerche la citrullina malato ha mostrato di favorire la sintesi di ATP e di ridurre la sensazione di fatica durante esercizi aerobici.

Un interessante studio (Peréz-Guisado) ha verificato che l'utilizzo di 8 gr di citrullina malato prima di un allenamento di esercizi di muscolazione ridurrebbe la sensazione di dolore muscolare (DOMS) che generalmente producono questi esercizi nelle 48 ore successive all'allenamento, accelerando pertanto anche il recupero. Lo stesso studio rivela che il gruppo con citrullina malato presenta una maggiore resistenza ad esercizi di forza mantenendo un numero maggiore di ripetizione in una sequenza di serie di panca piana. Inoltre un altro studio (Sureda) la supplementazione di questo composto ha evidenziato un incremento di produzione di GH in seguito all'allenamento maggiore del gruppo di controllo.

Infine sembra che questo supplemento migliorerebbe anche le capacità aerobiche riducendo inoltre il senso di fatica nella pratica di esercizi di endurance.

Dosaggio

5 / 8 gr prima del'allenamento per ridurre affaticamento e promuovere il recupero sia in caso di allenamenti aerobici che anaerobici.

Glicina-arginina-acido chetoisocaproico (Gakic)

Il Gakic è un composto a base di glicina, arginina e acido chetoisocaproico.

In due studi promossi da chi produce questa particolare formulazione è stato evidenziato un incremento della prestazione anaerobica attraverso test di sprint al cicloergometro e test di resistenza alla forza utilizzando questo complesso 45 minuti prima dell'allenamento.

I risultati di questi studi sono però tuttora da confermare, inoltre non è chiaro l'effettivo meccanismo biologico che sarebbe alla base dei risultati ottenuti. Non è chiaro se l'effetto di questa formulazione sia dato dalla semplice somma dei benefici ottenibili usando glicina, arginina e acido chetoisocaproico o se questa combinazione promuova particolari sinergie.

Integrazione nello sport

Il gakic viene utilizzato dagli atleti degli sport anaerobici e di forza in genere, da giocatori di football americano e dai body builder, per aumentare la propria performance durante le competizioni o gli allenamenti. Gli atleti che hanno provato questa formulazione danno pareri molto discordanti sui reali benefici, nonostante i produttori sostengano che già dalla prima somministrazione vi sia un incremento della forza del 10%. Questa tesi viene avvallata da due studi non indipendenti che devono tuttora essere confermati.

Dosaggio

10 / 12 gr 45 minuti prima dell'allenamento o della competizione.

GABA

Il GABA (acido gamma-amminobutirrico) è il principale neurotrasmettitore inibitorio del sitema nervoso centrale. Questa sostanza viene sintetizzata dal corpo a partire dalla glutammina.

Il GABA preso prima di coricarsi ha dimostrato in alcuni studi di favorire il rilascio di GH.

Attualmente in Italia non rientra nelle sostanze utilizzabili come integratori alimentari.

Glicina

Amminoacido non essenziale sintetizzabile dall'organismo a partire dalla serina. Integrazione nello sport e dosaggio della glicina.

La glicina è un amminoacido non essenziale sintetizzabile dall'organismo a partire dalla serina. All'interno del corpo questa sostanza viene utilizzata dal fegato per metabolizzare sostanze tossiche, agisce come neurotrasmettitore inibitore del sistema nervoso centrale ed è inoltre importante per la sintesi del collagene e della creatina.

Secondo alcuni studi la supplementazione di glicina aumenterebbe la secrezione di GH, tuttavia le ricerche in questione risalgono agli anni 80 e non sono mai state approfondite a sufficienza per stabilire con certezza questo particolare effetto.

Integrazione nello sport

La glicina risulta importante per gli atleti come sostanza necessaria alla sintesi di creatina, tuttavia nessuno studio ha mai dimostrato alcun beneficio in termini di miglioramento della performance fisica in seguito a supplementazione con questo amminoacido.

Anche gli ipotetici effetti su una probabile azione sulla secreazione di GH, sempre ricercata dai body builder, non è dimostrata con certezza.