Istidina, lisina, leucina
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Istidina, lisina, leucina

Istidina (favorisce la sintesi di carnosina), lisina (promuove la secrezione di GH), leucina(importante per la costruzione ed il matenimento del tessuto muscolare): integrazione nello sport e dosaggio.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Istidina, lisina, leucina

Istidina

L'istidina è uno degli amminoacidi essenziali. A partire da questo amminoacido l'organismo produce l'istamina, la carnosina e la betaina.

L'istamina è un neurotrasmettitore che interviene anche nella mediazione delle risposte infiammatorie ed allergiche.

Integrazione nello sport

In campo sportivo i supplementi di istidina vengono utilizzati per favorire la sintesi di carnosina, importante antiossidante muscolare formato da istidina e beta-alanina, trattata già nel paragrafo di quest'ultima, in grado di tamponare l'acido lattico, le cui proprietà verranno approfondite in seguito in un paragrafo specifico. La sintesi di questa sostanza generalmente è limitata dalla carenza di beta-alanina, pertanto l'istidina gioca un ruolo secondario in quanto le quantità assunte tramite le proteine alimentari sono sufficienti a garantire questo processo, perciò non sembra essere necessario un supplemento di questo amminoacido.

Lisina

La lisina è un amminoacido essenziale con catena laterale basica.

Questo amminoacido è importante per la formazione di collagene, anticorpi e carnitina, inoltre è necessario per la fissazione del calcio nelle ossa e per la produzione di cheratina, importante proteina strutturale che forma unghia e capelli, infatti la lisina è contenuta negli integratori cosmetici per rinforzare le unghia ed i capelli.

La lisina viene anche utilizzata, o meglio è in fase di sperimentazione, per prevenire la riattivazione del virus herpes simplex, responsabile delle note ulcerazioni labiali.

Alcuni studi su animali mostrano che carenze di lisina possono portare ad immunodeficienza.

In uno studio è stato evidenziato che l'uso di un complesso di lisina ed arginina è in grado di ridurre la secrezione di cortisolo, ormone dello stress implicato nel catabolismo muscolare. Tuttavia questo studio deve ancora essere confermato da ulteriori ricerche.

Integrazione nello sport

Integratori a base di lisina, da sola o in associazione con altri amminoacidi sono venduti come complessi in grado di promuovere la secrezione di GH, in realtà gli studi seri sino ad ora condotti confutano decisamente questa affermazione, infatti non esiste un solo studio in grado di mostrare che la lisina assunta oralmente favorisca la produzione di GH. La cosa è ben diversa per quanto riguarda arginina ed ornitina dove, se pur con risultati discordanti e discrepanze, esistono diverse ricerche che evidenziano risultati positivi in questo senso.

Un altro possibile impiego della lisina in campo sportivo deriva dal fatto di favorire la produzione di carnitina, però in tal senso è sicuramente più efficace l'assunzione diretta della carnitina stessa, i naturisti potrebbero obiettare che prendendo quest'ultima il corpo perde nel tempo le capacità di sintetizzarla e pertanto risulta più salutare prenderne i precursori, in realtà questa teoria è tutt'altro che dimostrata.

Leucina

La leucina è un amminoacido essenziale. È il principale dei tre amminoacidi detti ramificati, per la  struttura chimica della catena laterale che presenta una ramificazione (leucina, valina, isoleucina). si tratta di un amminoacido apolare il cui gruppo laterale è un isobutile.

La leucina è importante per la costruzione ed il matenimento del tessuto muscolare. Diversi studi hanno mostrato come la supplementazione di questo amminoacido promuova la sintesi proteica nel tessuto muscolare, migliorando la funzionalità muscolare in condizioni di elevata atrofia dovute a gravi condizioni come sarcopenia, cancro e disuso in seguito ad incidenti. Sostanzialmente questo amminoacido promuove la sintesi proteica nei muscoli e nel fegato, rallenta la decomposizione delle proteine muscolari e promuove i processi di rigenerazione, studi a dimostrazione di ciò sono stati fatti sia su animali che sull'uomo. Questo effetto viene enfatizzato ulteriormente nelle persone anziane dove appunto l'assunzione di proteine arricchite in leucina stimola particolarmente la sintesi proteica. Bisogna aggiungere però che esistono anche studi su soggetti sani che hanno dato risultati decisamente poco esaltanti riguardo la capacità della leucina di favorire la crescita muscolare, quindi rimane qualche dubbio sulle sue effettive capacità. In realtà sembra che la sua efficacia sia legata al fatto che deve essere assunta insieme ad un elevato quantitativo di proteine, in modo che la leucina ne favorisca l'assimilazione e l'utilizzo da parte del muscolo. Studi sull'utilizzo di leucina insieme a proteine assunte dopo l'allenamento evidenziano un incremento della sintesi proteica maggiore rispetto al gruppo di controllo.

Inoltre secondo alcune ricerche pare che la leucina stimoli la sensibilità delle cellule muscolari all'azione dell'insulina. Anche questa proprietà di fatto permette all'amminoacido in questione di stimolare la sintesi proteica a livello muscolare.

È ormai assodato che la leucina agisce come fattore di trascrizione all'interno delle cellule muscolari, favorendo così la sintesi proteica ed il recupero dopo l'attività fisica. Un fattore di trascrizione è una sostanza che si lega al DNA e promuove la trascrizioni di particolari geni, pertanto promuove la sintesi proteica.

Alcuni studi hanno mostrato che infusioni endovenose di leucina aumentano la secrezione di GH, però nessuno studio è in grado di dimostrare che lo stesso effetto sia ottenibile dalla somministrazione orale.

Inoltre dalla leucina il corpo produce l'acido alfachetoisocaproico e l'HMB due sostanze con spiccate proprietà anticataboliche che promuovono la crescita muscolare e favoriscono il recupero da allenamenti intensi. Le proprietà di queste sostanze sono analizzate nei paragrafi specifici. Gli effetti organici della leucina derivano quindi dalla sua azione diretta e dall'azione dei suoi metaboliti.

Integrazione nello sport

La leucina viene utilizzata in associazione agli altri amminoacidi ramificati in concomitanza dell'attività per migliorare la performance e favorire il recupero (vedi amminoacidi ramificati). Inoltre viene prese durante i pasti per aumentare la sintesi proteica e la crescita muscolare. Per questa ragione è spesso inclusa nelle polveri proteiche e nei mass gainer. Alcuni studi mostrano come l'utilizzo di supplementi proteici arricchiti in leucina presi dopo l'allenamento promuovano maggiormente la sintesi proteica muscolare.

Alcuni atleti utilizzano questo integratore con la speranza di aumentare la produzione naturale di GH, però questo effetto è stato dimostrato solo attraverso l'infusione endovenosa ed attualmente non è possibile affermare che sia possibile anche tramite l'assunzione orale di questa sostanza.

Ad oggi nonostante esistano numerosi studi sull'utilizzo dei ramificati, pochi sono quelli che riguardano la leucina isolata, pertanto molte è ancora da scoprire.

Dosaggio

0,5 / 5 gr a pasto contenente proteine.