Maltodestrine, palatinosio
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Maltodestrine, palatinosio

Maltodestrine (polimeri derivanti dal processo di idrolisi degli amidi) e Palatinosio (disaccaride formato glucosio e fruttosio uniti da un legame alfa-1,6-glicosidico). Ruolo nell'integrazione sportiva.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Maltodestrine, palatinosio

Maltodestrine

Le maltodestrine sono polimeri derivanti dal processo di idrolisi degli amidi. Tramite processi industriali è infatti possibile modificare i legami chimici che uniscono i polisaccaridi ottenendo carboidrati più o meno complessi.

Questi polimeri si presentano di lunghezza differente e con un diverso grado di ramificazione. La lunghezza ed il grado di ramificazione forniscono i parametri che ci permettono di identificare e classificare le maltodestrine in base alla loro destrosio-equivalenza (D.E.)

La destrosio-equivalenza (destrosio-equivalenza) da al consumatore una stima della complessità delle varie maltodestrine. Sostanzialmente è una valutazione dell'indice glicemico attraverso una scala di misura differente. Questa scala può andare da un minimo di 4-6 a un massimo di 36-39. Più alto è questo valore, più corte sono le catene di polisaccaridi e quindi più veloci saranno le modalità di assorbimento ed utilizzazione. Una maltodestrina a destrosio-equivalenza elevato sostanzialmente è un carboidrato ad elevato indice glicemico (indice glicemico delle maltodestrine arriva fino a 110).

Questi polimeri, a seconda della lore destrosio-equivalenza, hanno una differente capacità di alzare la glicemia e favorire il rilascio di insulina. Una maltodestrina a basso destrosio-equivalenza si comporta come il fruttosio che possiede un basso indice glicemico.

Integrazione nello sport

Le maltodestrine vengono usate dagli atleti con finalità diverse a seconda della loro destrosio-equivalenza. Le maltodestrine ad elevato destrosio-equivalenza sono utilizzate come sostituto del glucosio da prendere durante gli allenamenti negli sport di endurance e ad impegno misto. Oppure vengono assunte dopo l'allenamento negli sport di forza e dai body builder per accelerare il recupero e favorire la crescita muscolare sfruttando l'azione dell'insulina che viene rilasciata in seguito all'assunzione delle suddette maltodestrine.

Invece le maltodestrine a baso destrosio-equivalenza si possono trovare nei pasti sostitutivi oppure sempre negli integratori da utilizzare durante gli sport aerobici. spesso in questi prodotti si trova un mix di maltodestrine a diverso destrosio-equivalenza per ottenere un prodotto con un contenuto di saccaridi con tempi di assorbimento vario più utili per mantenere costante la glicemia sotto sforzo.

Dosaggio

20 / 100 % dei carboidrati complessivi assunti durante l'allenamento di un mix di maltodestrine a destrosio-equivalenza vario negli sport di endurance quando la prova è di durata superiore ai 60 minuti per mantenere costante la glicemia durante lo sforzo fisico.

0,3 / 1 gr ogni kg di peso corporeo di maltodestrine ad elevato destrosio-equivalenza al posto del glucosio o in associazione ad esso dopo l'allenamento associati a proteine del siero del latte, amminoacidi ramificati e glutammina per favorire il recupero e la crescita muscolare.

Palatinosio

Il palatinosio o isomaltulosio è un disaccaride formato glucosio e fruttosio come il saccarosio ma uniti da un legame alfa(α)-1,6-glicosidico. Questo legame viene scisso più lentamente da parte del sistema digerente umano e pertanto il glucosio entra nel sangue in tempi maggiori rispetto all'utilizzo del saccarosio, stimolando così in misura minore il rilascio di insulina.

Il palatinosio è infatti un carboidrato a basso indice glicemico (circa 30). Per queste sue caratteristiche attualmente è studiato come alternativa al saccarosio per le persone che soffrono di sindrome metabolica, diabete tipo 2 ed obesità.

L'isomaltulosio ha un indice glicemico simile al fruttosio però rispetto ad esso presenta il vantaggio che sembra incidere meno sulla produzione epatica di trigliceridi e pertanto potrebbe essere più indicato del fruttosio come carboidrato a basso indice glicemico.

Integrazione nello sport

Il palatinosio viene utilizzato nei prodotti da prendere prima e durante gli allenamenti per gli sport di endurance. Il suo basso indice glicemico consenta a questa saccaride di comportarsi in maniera simile al fruttosio con la differenza che più difficilmente viene convertito in trigliceridi nel fegato come invece sembra avvenire in parte per il fruttosio. Alcuni studi comparativi mostrano che utilizzando palatinosio al posto di saccaridi a indice glicemico più elevato il corpo ossida meno carboidrati e più acidi grassi risparmiando così le riserve glucidiche.

Questo saccaride viene inserito anche nei pasti sostitutivi e nei mass gainer per aumentare l'apporto calorico tenendo però sotto controllo il rilascio di insulina, riducendo così il rischio di accumulare grasso in regimi alimentari ipercalorici utilizzati per l'aumento della massa muscolare.

Dosaggio

20 / 40 % dei carboidrati complessivi assunti durante lo sforzo fisico da usare al posto del fruttosio.

30 / 50 % dei carboidrati contenuti nel mass gainer.