Sodio, bicarbonato
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Sodio, bicarbonato

Disamina del sodio (elettrolita principale dei fluidi extracellulari) e bicarbonato (sale sodico dell'acido carbonico). Integrazione e dosaggio.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Sodio, bicarbonato

Sodio

Il sodio è l'elettrolita principale dei fluidi extracellulari, è pertanto essenziale per l'organismo per mantenere l'equilibrio osmotico e il potenziale di membrana necessario all'attività delle pompe transmembrana utilizzate dalle cellule per assorbire sostanze e a trasmettere gli impulsi elettrochimici del sistema nervoso.

L'equilibrio del sodio deve essere mantenuto molto finemente in quanto un suo eccesso porta ad ipertensione, ritenzione idrica, edemi e problemi legati alla contrazione muscolare, mentre una sua carenza porta a vertigini, svenimenti, crampi e riduzione della preformance atletica.

Integrazione nello sport

Il sodio contenuto negli alimenti è sufficiente al mantenimento dello funzioni ad esso legate. Viene abitualmente utilizzato come integratore durante e dopo allenamenti prolungati con elevata sudorazione come accade negli sport di endurance, per evitare disidratazione e riduzione della performance.

Dosaggio

40 / 70 mg ogni 100 ml di bevanda da bere durante e dopo l'allenamento fino ad eliminare la sensazione di sete.

Bicarbonato

Il bicarbonato di sodio è un sale sodico dell'acido carbonico. Il bicarbonato di sodio è una sostanza tampone. In presenza di ioni H+, gli ioni bicarbonato sono trasformati in acido carbonico e quindi in CO2, che viene trasportata ed eliminata a livello polmonare. La capacità di reagire con gli acidi fa sì che questa sostanza venga usata come antiacido e contro bruciori di stomaco.

Intetegrazione nello sport

Il bicarbonato è una sostanza alcalinizzante e come tale rappresenta un sistema efficace per tamponare gli ioni H+  generati dall'acido lattico e dall'utilizzo di ATP da parte dei muscoli. L'accumulo di acido lattico ed il conseguente rilascio di ioni H+ determina l'insorgenza dell'affaticamento muscolare che riduce le prestazioni dell'atleta. Per questo motivo gli atleti utilizzano il bicarbonato per tamponare questi ioni e ritardare l'insorgenza della fatica.

Numerose discipline sportive presentano componenti lattacide ed in questo caso l'impiego di questo sostanza risulta molto utile. Gli atleti che hanno maggiore giovamento sono però quelli che gareggiano in competizioni della durata di 1-4 minuti. I test condotti sugli atleti di sport di endurance non hanno dato risultati positivi.

Dosaggio

100 / 300 mg X kg di peso corporeo presi prima della competizione.