Tirosina
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Tirosina

Amminoacido non essenziale perché sintetizzato a partire dalla fenilalanina. Integrazione nello sport e dosaggio.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Tirosina

Negli esseri umani non è essenziale, l'organismo umano è in grado di sintetizzarla a partire dalla fenilalanina.

La tirosina è biologicamente importante in quanto precursore di vari ormoni e neurotrasmettitori. In particolare gli ormoni tiroidei e le catecolammine (dopamina, noradrenalina e adrenalina).

Questo amminoacido è importante per la funzionalità di numerosi fattori di crescita, in quanto è presente nei rispettivi recettori cellulari e funge da interruttore per la loro attivazione.

Questa sostanza promuovendo la sintesi di neurotrasmettitori ha mostrato di migliorare l'umore e le capacità cognitive in diversi studi, però pare che questi effetti siano osservabili maggiormente in pazienti con condizioni di stress elevato.

Una grande quantità di studi indicano l'utilità dell'assunzione di tirosina in condizioni di stress, freddo, affaticamento, lavoro prolungato e insonnia, riduzione dei livelli ormonali e per favorire l'aumento delle performance intellettuali e fisiche. In realtà sembra però che tutti questi benefici siano legati ad una situazione iniziale di sovraffaticamento, in quanto la tirosina non mostra effetti significativi in condizioni di salute normale.

Integrazione nello sport

La tirosina viene utilizzata dagli atleti come supplemento per migliorare la performance, per effetto della sua attività sulla produzione di neurotrasmettitori stimolanti. Risulta particolarmente efficace in caso di affaticamento mentre non sembra dare benefici alle persone in condizioni di massimo vigore fisico. Questo supplemento è importante soprattutto negli sport di endurance dove, in seguito a competizioni di lunga durata avviene una deplezione di catecolammine che risulta essere una causa dell'insorgenza del senso di affaticamento; promuovendo la sintesi dei suddetti neurotrasmettitori la tirosina riduce la sensazione di affaticamento.

Alcune aziende vendono la tirosina come supplemento a fini dimagranti basando la loro affermazione sul fatto che dalla tirosina vengono prodotti gli ormoni tiroidei. In realtà non esistono studi che avvalorino questa ipotesi e il principio di fondo che la tirosina agisce solo in situazioni di elevato sovraffaticamento sembra essere l'unico fatto realmente dimostrato.

Dosaggio

2 / 5 gr al giorno presi preferibilmente al mattino in quanto se usata nelle ore serale potrebbe disturbare il sonno. Questo utilizzo è giustificabile solo da una situazione di elevata stanchezza.

2 / 5 gr prima della competizione per gli sport di endurance con gare della durata superiore ai 60 minuti.