Le vitamine
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Le vitamine

Caratteristiche delle vitamina. Suddivisione in idrosolubili e liposolubili. Azioni comuni delle vitamine. Assunzione e dispersione delle vitamine idrosolubili e liposolubili

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Le vitamine

Costituiscono un insieme di composti organici indispensabili all'organismo per la crescita, per l'integrità strutturale delle cellule e perchè i processi metabolici si svolgano in modo regolare.

Esse presentano le seguenti caratteristiche:

  • Sono sostanze prive di valore energetico
  • Hanno una composizione molecolare abbastanza semplice
  • Agiscono in dosi minime, il fabbisogno per l'uomo delle singole vitamine varia da pochi microgrammi a qualche decina di milligrammi /die. (es. Vit. D 10 µg/die, Vit. C 60 mg/die)
  • Sono sostanze essenziali
  • Hanno specificità d'azione.

Le vitamine sono ripartite in 13 gruppi, ciascuno dei quali comprende un certo numero di sostanze a struttura simile aventi gli stessi effetti biologici.

In base alla loro solubilità si suddividono in:

  • Idrosolubili, comprendono le vitamine del gruppo B, con principale funzione enzimatica e la vitamina C
  • Liposolubili (A, D, E, K) la A e la E sono preposte sopratutto all'integrità delle strutture cellulari. (tesi 11)

Possiedono sopratutto una funzione coenzimatica, sono piccole molecole che si legano a componenti proteici (apoenzimi) per formare un enzima biologicamente attivo in grado di accelerare i processi d'interconversione tra composti chimici.

Molte vitamine oltre alle azioni specifiche ne svolgono anche di comuni:

  • Agiscono come fattori di crescita (A, D, gruppo B, C)
  • Rafforzano le strutture nervose (B1, B6, B12, PP, C)
  • Aumentano la resistenza alle infezioni (A, B6, B12, C)
  • Prevengono e curano le anemie (E, Acido folico, B6, B12, C)
  • Salvaguardano le cellule dai meccanismi lesivi dei radicali liberi (E, C)
  • Rivestono un ruolo nella prevenzione dei tumori (A, E, C)
  • Proteggono pelle e mucose (A, B2, B6, Acido folico, PP).

L'essenzialità di certe vitamine è talvolta messa in discussione: alcune possono provenire dalla sintesi della flora intestinale (gruppo B, Vit. K) anche in quantità sufficienti a coprire i fabbisogni (Vit.K); altre possono derivare da precursori o provitamine: la nicotinammide (PP) dal triptofano, la vitamina A dai caroteni, la vitamina D dall'irradiazione del 7-deidrocolesterolo presente nella pelle.

Vitamine idrosolubili

Le vitamine idrosolubili, si disperdono quasi completamente nei fluidi corporei senza essere immagazzinate in misura apprezzabile; se una dieta regolare contiene meno del 50% dei valori raccomandati, una loro carenza si può manifestare già dopo quattro settimane.

Generalmente un'eccessiva ingestione di queste vitamine causa una loro eliminazione mediante l'urina e piccole quantità vengono eliminate attraverso la sudorazione, anche durante l'attività fisica strenua.

Le vitamine partecipano ripetutamente ai processi metabolici e quindi il loro fabbisogno non differisce tra atleti e soggetti sedentari.

Vitamine liposolubili

Poiché si sciolgono e s'immagazzinano nei tessuti grassi del corpo, non è necessario che queste vengono ingerite giornalmente (una dieta povera di grassi potrebbe favorire una carenza di vitamine liposolubili). Queste non dovrebbero essere mai assunte in eccesso se non sotto controllo medico, perchè si possono sviluppare patologie da accumulo per eccessiva assunzione.

Titolo della tesi: Le abitudini alimentari e le conoscenze nutrizionali nei giovani sportivi, confronto tra Italia e Serbia
Anno accademico: 2012 - 2013
Università: Università degli Studi di Torino
Facoltà: Scuola di Medicina
Corso di laurea: Corso di Laurea in Dietistica