Sali minerali: il potassio
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Sali minerali: il potassio

Ruolo organico, fonti alimentari, sintomi da eccesso e carenza, fabbisogno giornaliero del potassio.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Sali minerali: il potassio

È il principale catione intracellulare e, non a caso, oltre il 95% del potassio contenuto in un individuo è reperibile in ambiente intracelullare. La restante quota è reperibile a livello extracellulare.

Nell'organismo mantiene costante il bilancio idrosalino, regola l'equilibrio acido base ed è implicato nella trasmissione nervosa e nella regolazione della pressione arteriosa.

Carenza di potassio

Una carenza, o una marcata perdita, di potassio determinano crampi muscolari, aritmia, astenia, anoressia, nausea.

Eccesso di potassio

Una grande assunzione di potassio, in presenza di compromessa funzionalità renale, può determinare aritmie e perfino l'arresto cardiaco.

Fonti di potassio

Rappresentano ottime fonti di potassio le verdure, la frutta fresca, le carni animali e le patate.

Fabbisogno di potassio

Il fabbisogno giornaliero è di circa 2-3 grammi al giorno.
Come per altri elementi, i soggetti sportivi perdono una quota maggiore di potassio mediante la sudorazione e l'emolisi. Pertanto anche il loro fabbisogno risulta essere maggiore.