Vitamina B5 (acido pantotenico)
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Vitamina B5 (acido pantotenico)

La vitamina B5, caratteristiche, fabbisogno giornalierlo, sintomi da eccesso e carenza di vitamina B5.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Vitamina B5 (acido pantotenico)

La vitamina B5 (acido pantotenico) è scarsamente resistente agli acidi e alla luce.
Svolge un importante ruolo nel metabolismo energetico in quanto costituente del Coenzima A, è implicata anche nella sintesi di ormoni steroidei e di alcuni neurotrasmettitori.
Grandi quantità di alcol e caffeina nell'alimentazione, possono portare a situazioni deficitarie del fabbisogno di acido pantotenico.

Studi condotti su fondisti di alto livello, hanno fatto riscontrare una minore produzione di lattato in chi integrava la vitamina B5 nella sua alimentazione(1).

Fonti di vitamina B5

È facilmente reperibile negli alimenti sia di origine animale che vegetale, inoltre una parte è sintetizzata dalle colonie batteriche intestinali.

Carenza di vitamina B5

Una sua carenza porta a stati di affaticamento, con possibili disturbi del sonno, nausea e scarsa coordinazione motoria.

Eccesso di vitamina B5

Non sono noti disturbi associati ad una eccessiva somministrazione.

Fabbisogno di vitamina B5

Il fabbisogno medio giornaliero si attesta intorno ai 7 mg. Nei bambini oscilla tra 3 e 7 mg.