Vitamina B9 (acido folico)

La vitamina B9, caratteristiche, fabbisogno giornalierlo, sintomi da eccesso e carenza di vitamina B9.

Vitamina B9 (acido folico)

La vitamina B9 (vitamina M o acido folico) è un importantissimo elemento che regola la vita degli eritrociti ed entra in gioco nel metabolismo degli acidi nucleici e degli aminoacidi. Una dieta ricca di alcol, o terapie farmacologiche prolungate, possono portare a carenze di vitamina B9.

Fonti di vitamina B9

La sua assunzione con la dieta è garantita da alimenti di origine animale e vegetale, particolarmente frattaglie, legumi, verdure a foglia verde, pomodori e arance.

Carenza di vitamina B9

Una carenza di acido folico determina rallentamenti nella sintesi di DNA ed RNA con conseguente anemia e disturbi gastrointestinali. Un deficit nelle donne in stato di gravidanza può portare alla comparsa della spina bifida nel nascituro.

Eccesso di vitamina B9

Una sovraintegrazione di acido folico diviene pericolosa in quanto capace di velare gli effetti della carenza di cianocobalamina (vitamina B12) con la possibile manifestazione silente di danni neurologici irreversibili.

Fabbisogno di vitamina B9

Il fabbisogno giornaliero è di 200/400 mcg, nei bambini circa 100 mcg.
Secondo alcuni autori 200 mcg sarebbero assolutamente insufficienti per soggetti sportivi dediti a discipline di resistenza o incremento della massa muscolare, che avrebbero un ulteriore depauperamento dall'emolisi.

Ultimo aggiornamento dell'articolo: