Vitamina K (fillochinone)
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Vitamina K (fillochinone)

La vitamina K, caratteristiche, fabbisogno giornalierlo, sintomi da eccesso e carenza di vitamina K.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Vitamina K (fillochinone)

La vitamina K (fillochinone) subisce rapidamente le insidie della luce e degli alcali. Sopporta adeguatamente bene il calore. Parte del fabbisogno è coperto dalla produzione di vitamina K ad opera della flora batterica del colon.
Il suo ruolo nell'organismo è imputabile alla regolazione dei processi di coagulazione ematica, nel dettaglio contribuisce alla formazione della protrombina.

Eccesso di vitamina K

Se assunta in eccesso può sfociare in situazioni di tossicità con sintomi tipici dell'ittero. Tuttavia è un evento particolarmente raro.

Carenza di vitamina K

Una marcata carenza determina emorragie, anche di grave entità, e difficoltà nei processi di coagulazione.

Fonti di vitamina K

Le fonti alimentari di vitamina K sono rappresentate da ortaggi a foglia verde, oli vegetali, fegato, frutta e carne.

Fabbisogno di vitamina K

Il fabbisogno stimato è di circa 1 mcg per kg di peso corporeo.