Allenamento funzionale
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Allenamento funzionale

Metodo, tecnica, programmazione e periodizzazione dell'allenamento funzionale. Immagini e video degli esercizi di allenamento funzionale con spiegazione. Analisi dei principali attrezzi per l'allenamento funzionale

Cerca tra i nostri articoli

Funzioni dell'allenamento sul corpo umano

Il corpo è una macchina meravigliosa creata per muoversi. Attraverso il movimento si interagisce con l'ambiente circostante. L'evoluzione ha portato l'uomo ad avere due arti per spostarsi e due per utilizzare oggetti. L'evoluzione ha progettato il corpo umano per interagire liberamente con l'ambiente secondo le leggi della fisica, agendo in virtù della gravità che determina un fo

I parametri dell'allenamento

Stimolo adeguato Rapporto ottimale attività / recupero Progressione temporale del lavoro Pianificazione a lungo termine Raggiungimento dello stato di affaticamento Concentrazione e determinazione nel voler raggiungere un obiettivo L'allenamento è dato dall'insieme degli esercizi svolti per migliorare le capacità fisiche .

Fitness o allenamento funzionale?

Il corpo si adatta a tutto: si abitua a non mangiare, si abitua alla fatica, si abitua a non dormire e si abitua all'allenamento. Ripetere continuamente gli stessi allenamenti porta rapidamente ad una fase di adattamento dove non vi è più miglioramento della condizione fisica. Per questo motivo è importante sottoporre costantemente il corpo a stimoli diverse. Ciò significa che non

Quanto un allenamento è funzionale?

Allenamento funzionale significa allenamento in grado di migliorare la condizione fisica in modo tale da permettere un miglioramento nello svolgimento delle mansioni della vita quotidiana. Questo concetto si basa sul presupposto che l'allenamento deve innescare dei processi di miglioramento fisico generali che permettono a chiunque di poter affrontare meglio le situazioni ch

Metodologia di allenamento

L'approccio all'allenamento proposto in queste pagine vuole sfruttare al meglio le pratiche di preparazione atletica utilizzate nelle discipline sportive di maggiore impegno fisico. Perché, come detto precedentemente, l'allenamento funzionale poggia le sua fondamenta sul preatletismo dei decenni passati. Sostanzialmente ciò che viene proposto è di utilizzare per l'allenamento le

Movimenti non vincolati

Il corpo è stato creato per muoversi nello spazio secondo i principi della fisica e pertanto per essere condizionato efficacemente deve eseguire gesti con il minor numero di vincoli possibili. Un vincolo è una qualsiasi condizione che limita il moto di un corpo . In meccanica, essendo solo le forze capaci di modificare lo stato di quiete o di moto di un sistema, l'azione dei vi

Muoversi, sollevare, tirare e spingere

Esistono quattro categorie di movimento che il corpo può eseguire e l'allenamento funzionale deve svilupparle tutte per essere completo. Queste categorie sono: il movimento del corpo nello spazio propriamente detto, ossia quando si sposta fisicamente la persona per esempio correndo o salendo le scale il sollevamento di un peso, nel caso si prenda un peso e lo s

Attrezzi non convenzionali

Come già ribadito più volte gli attrezzi dell'allenamento funzionale si discostano considerevolmente dall'attrezzatura utilizzata nei centri fitness. Essi devono essere oggetti liberi di muoversi nello spazio, senza carrucole, camme di lavoro, guide ecc. Questi attrezzi si possono definire non convenzionali, in quanto non sono ciò che generalmente ci si aspetta come strumento

Le capacità atletiche

Il corpo umano durante l'attività motoria utilizza il proprio apparato locomotore in diversi modi, a seconda di ciò che sta facendo esegue gesti che richiedono capacità diverse. Queste capacità si possono definire appunto come capacità atletiche, ovvero quelle caratteristiche specifiche che l'atleta utilizza ed allena eseguendo determinati movimenti. Un allenamento deve esse

La forza assoluta

Con il termine forza assoluta si intende la massima tensione muscolare che il corpo può esprimere in una contrazione. Di fatto ogni esercizio con resistenza esterna, quindi con sovraccarico p resenta una sua forza assoluta che corrisponde ad il massimo carico che la persona riesce a sollevare per un'unica ripetizione. Pertanto si può dire che esiste una forza assoluta per ci

La forza veloce

Per forza veloce si intende la capacità di superare resistenze moderate con un'elevata velocità di contrazione. Anch'essa viene utilizzata negli sport di situazione. La forza veloce si può allenare tramite l'uso di carichi leggeri (30/45% massimale) eseguendo movimenti alla massima velocità possibile, inoltre la serie deve essere terminata quando la velocità d'esecuzione iniz

La forza ipertrofica e l'ipertrofia muscolare

La forza ipertrofica è quella forma particolare di forza che permette di favorire l'ipertrofia muscolare ovvero la crescita dei tessuti muscolari. Questa condizione è quella cercata dai body builder e dai frequentatori dei centri fitness . Nell'allenamento funzionale la crescita muscolare è cercata in misura limitata in quanto l'aumento di peso conseguente potrebbe ridurre l

La velocità

La velocità o rapidità è definita come il rapporto tra spazio percorso e tempo utilizzato per percorrerlo: V = S / t In termini atletici è data dalla capacità di compiere azioni motorie nel minore tempo possibile, il più semplice dei casi è la corsa,dove chi corre più velocemente percorre prima una certa distanza. Ma nel contesto funzionale vi sono numerosi possibili mov

La stabilità

La stabilità rappresenta la capacità del corpo di mantenere una determinata posizione anche in condizioni di movimento e se sottoposto a forze esterne. La stabilità è data dalla capacità delle articolazioni e dei muscoli che le controllano di gestire movimenti e carichi. La coordinazione Eseguire gesti complessi ed articolati richiede coordinazione, ossia la capacità

Gli attrezzi non convenzionali

Gli attrezzi proposti in queste pagine come è già stato detto sono oggetti che si muovono liberamente nello spazio . Sono ciò che serve al corpo per migliorare la propria abilità di gestire movimenti e sovraccarichi. Non sono le classiche macchine da palestra, ma oggetti rudimentali con caratteristiche diverse da sfruttare a seconda del tipo di stimolo che si vuole dare al corpo

Kettlebell

Il Kettlebell è una palla di ghisa con una maniglia . Questo attrezzo presenta un baricentro non posizionato sull'impugnatura ma nella sfera di ghisa, di conseguenza gestire i movimenti risulta più faticoso rispetto ad un manubrio. Questo strumento viene usato nella preparazione fisica dell'esercito russo e su internet si possono trovare numerosi filmati che mostrano i soldati r

Atlas stone

Le atlas stone sono delle pietre sferiche di cemento prodotte dall'uomo , ma è possibile usare anche quelle che si trovano in natura. Sono uno strumento usato negli strongmen test competition. Attrezzo decisamente atipico ma eccezionale per la forza funzionale in quanto permette di eseguire esercizi che simulano perfettamente le movenze sbituali nel caso in cui si debba alzare

Rope

La corda o rope è un insieme di fili intrecciati, di materiali vari, di lunghezza e dimensione variabile, capaci di sopportare sforzi di trazione, è una comune cima di una imbarcazione. Questo attrezzo è molto flessibile ed elastico e viene usato per eseguire movimenti in velocità. Utilizzo La corda viene usata per allenare la velocità, la resistenza e la reattività del

Palla medica

La palla medica è una palla dal peso variabile da 1 a10 kg utilizzata in diversi sport come basket e volley, per numerosi esercizi, tra i quali i più interessanti sono sicuramente i lanci. Utilizzo La palla medica attraverso l'esecuzione di lanci di vario tipo permette di allenare la forza esplosiva e la reattività delle braccia . Si può inoltre utilizzare come sovracc

Esercizi base

Esistono movimenti che il corpo deve riuscire a compiere con assoluta naturalezza e facilità , in quanto questi gesti rappresentano il risultato dell'evoluzione della specie dell'essere vivente uomo. fisicamente il corpo umano è fatto per compiere un certo numero di gesti con assoluta facilità, e questi gesti si possono considerare i movimenti base dell'uomo. Gli esercizi b

Trazioni (pull up)

Le trazioni sono gli esercizi base per allenare i muscoli che permettono di afferrare un oggetto posto sopra la testa ed avvicinare il corpo ad esso. Parliamo dei muscoli del dorso e delle braccia: dorsali, trapezio, deltoidi posteriori, bicipiti, brachiali, muscoli di mano e avambraccio ed una serie di altri fasci più piccoli che non serve elencare. Per eseguire le trazioni

Remate (row)

I movimenti di remata consentono di afferrare un oggetto e portarlo al petto. Anche in questo caso si lavora sui muscoli trazionatori, la differenza rispetto alle trazioni sta nel fatto che in questo caso è l'attrezzo è posto fronte all'atleta e non sopra la sua testa. Nota: si esegue una remata anche portando il petto all'attrezzo e non viceversa, fermo restando che l'ogge

Piegamenti sulle braccia (push up)

Il più classico degli esercizi a corpo libero nonché movimento di spinta in quanto si allontana il pavimento dal petto, i piegamenti sulle braccia, volgarmente ed erroneamente chiamati flessioni, sono sicuramente un esercizio di base per l'allenamento funzionale. L'importanza di questo esercizio, oltre per il fatto che allena la catena cinetica della spinta risiede nella poss

Distensione arti superiori

La distensione è il movimento che permette di allontanare (spingere) un oggetto dal corpo attraverso l'utilizzo degli arti superiori . questo allontanamento può avvenire in diverse direzioni: frontalmente, verso l'alto o anche verso il basso. Questo è l' esercizio base per allenare i muscoli responsabili della spinta eseguita con le braccia ossia pettorali, tricipiti, del

Snatch

Nello Snatch o strappo gli atleti devono sollevare il carico sopra la testa con un unico movimento . L'esecuzione deve essere rapida o meglio esplosiva, altrimenti non si riesce a sollevare il peso. Lo Snatch insieme al clean & jerk sono i due esercizi specifici del sollevamento pesi olimpionico. Faccio presente che in diversi studi questi atleti ottengono dei risul

Snatch - attrezzi

Bilanciere Lo strappo con il bilanciere è il più classico degli esercizi della pesistica. L'impugnatura comoda e il baricentro del carico allineato con il bilanciere consentono di utilizzare grandi carichi e di stimolare al meglio la forza esplosiva, attivando al massimo quelle componenti nervose responsabili di una forte contrazione muscolare molto rapida. Bilanciere ten

Clean

Nel clean o girata al petto l'atleta deve portare il peso da terra al petto appoggiandolo sopra le braccia. Partenza: Mantenendo la schiena diritta inclinata in avanti, piegarsi sulle gambe tenendo il petto in fuori. talloni larghezza spalle, piedi leggermente aperti verso l'esterno. L'impugnatura è più stretta rispetto allo Snatch in quanto il peso va appoggiato al petto

Clean - attrezzi

Il bilanciere è l'attrezzo d'eccellenza per allenare la forza ed anche nella girata al petto potendo usare carichi maggiori riusciamo ad attivare maggiormente le componenti nervose responsabili della contrazione muscolare. Kettlebell 1 o 2 Tutto ciò che è stato detto per lo Snatch si può dire anche per il clean eseguito con Kettlebell. Sandbag La possibilità di poter u

Jerk e Clean & jerk

Nel jerk l'atleta deve portare il peso del petto a sopra la testa distendendo completamente le braccia . Questo gesto sfrutta la forza esplosiva di tutto il corpo e non deve essere eseguito con la sola spinta dei muscoli di spalle e braccia ma prevede uno slancio iniziale eseguito flettendo le gambe e distendendole come nell'esecuzione di un salto. È un movimento bali

Squat

Lo squat è l'esercizio base per il potenziamento degli arti inferiori. Questo è l'unico esercizio che permette la massima escursione di movimento sulle gambe andando a sviluppare un ROM totale sulle articolazioni di anca e ginocchio. Partenza Talloni larghezza dei fianchi punte dei piedi aperte 30° verso l'esterno. Tenere petto e sedere in fuori contraendo la muscolatur

Squat - Attrezzi

Bilanciere Anche nello squat il bilanciere è l'attrezzo che ci permette di allenare al meglio la forza , in quanto consente di utilizzare carichi massimi e quindi permette di stimolare maggiormente le fibre muscolari. In particolare la versione dietro è anche l'esercizio di gara nel powerlifting per misurare la forza negli arti inferiori. Manubri Con i manubri è possi

Affondi

Gli affondi o lunge permettono di lavorare gambe ma soprattutto glutei caricando meno la schiena rispetto allo squat. Non sono certo paragonabili ad esso per l'impegno necessario e per il condizionamento fisico che si può ottenere però per persone con particolari problemi ala schiena sono più indicati ed in ogni caso sono un esercizio di supporto assolutamente funzionale.

Swing

L'esercizio base dei movimenti balistici. Questo esercizio insegna all'atleta a sfruttare la forza dei grandi muscoli per muovere un peso. Lo Swing è un pendolo in cui la spalla agisce da fulcro ed il peso viene mosso dalla contrazione sinergica di tutti i muscoli posturali che muovono il carico verso l'alto. Come esercizio balistico la spinta delle gambe deve essere esegu

Swing - attrezzi

Kettlebell Il Kettlebell è l'attrezzo principe per eseguire lo Swing: la maniglia comoda ed il poco ingombro lo rendono sicuramente l'oggetto più adatto da fare pendolare. Il movimento si può eseguire con 1 o 2 Kettlebell. Nel secondo caso la parte superiore del corpo sarà maggiormente impegnata. Manubrio Pendolare il manubrio è molto meno faticoso rispetto al Kettlebe

Stacchi

Il potenziamento dei muscoli posturali ed erettori del corpo per essere reale deve essere svolto con lo stacco da terra. Questo esercizio impegna al massimo tutti i muscoli della sezione posteriore del corpo ed è fondamentale per allenare forza e resistenza dei suddetti distretti muscolari. Oltre ad i muscoli posturali questo esercizio impegna al massimo anche dorsali, trapez

Stacchi - attrezzi

Bilanciere Come per tutti gli altri esercizi il bilanciere è l'attrezzo che riesce meglio ad allenare al massimo lombari e schiena. Ciò avviene perché il bilanciere si posiziona più avanti rispetto agli altri attrezzi in quanto la sua lunghezza maggiore dell'apertura delle gambe comporta che venga sollevato in una posizione più avanzata rispetto ad altri attrezzi di minore i

Torsioni

La Torsione è l'esercizio più denigrato e screditato nelle palestre tradizionali, ad esso è imputato il fatto di sovraccaricare la colonna vertebrale sollecitando eccessivamente vertebre e dischi, di danneggiare le ginocchia lacerando tendini, menischi e legamenti e di altre nefandezze simili. Niente di più falso: le Torsioni sono in grado di fortificare tutti i tessuti prec

Balzi

Altro esercizio fondamentale e spesso scartato dalle palestre convenzionali sono i balzi o salti. Movimento eccezionale per allenare l'esplosività e la reattività degli arti inferiori. Ovviamente non sono esercizi adatti per coloro che presentano problemi a ginocchia e colonna vertebrale, esclusi questi casi sono esercizi ottimi per allenare il corpo in modo funzionale. I ba

Burpee

I burpees sono movimenti combinati in cui da stazione eretta si passa a terra in quadrupedia appoggiando le mani e slanciando indietro le gambe , tornando successivamente con i piedi all'altezza delle mani, si salta verso l'alto tornando in stazione eretta. Questo esercizio va svolto in velocità e pertanto è un ottimo lavoro per migliorare reattività e capacità cardiocircola

Scatti

Per allenare la velocità è indispensabile eseguire degli scatti , ossia degli allunghi di corsa alla massima velocità possibile. Indispensabile per eseguire gli scatti è il fattore velocità: bisogna dare il massimo e deve essere l'atleta ad imporsi ciò. La velocità richiede la rapida e sinergica contrazione e decontrazione muscolare di tutti i muscoli del corpo, pertanto è

Battute o swipe e lanci

Con il termine battute o swipes si intende lanciare o battere un oggetto contro una superficie che può essere il suolo, un muro o un copertone. Questo esercizio riesce a coinvolgere la quasi totalità dei muscoli del corpo ed il gesto che si ottiene risulta particolarmente efficace per migliorare la forza esplosiva e la potenza aerobica. L'utilizzo dei lanci della palla medica è

Esercizi specifici

In questa categoria rientrano gli esercizi che si eseguono specificamente con un attrezzo e non con gli altri. Ogni attrezzo ha determinate caratteristiche che consentono di svolgere particolari esercizi. In questo caso non stiamo parlando di movimenti base in grado di allenare il corpo nella sua complessità, ma di movimenti più limitati che consentono però di completare il c

Kettlebell

Oltre ad i classici movimenti balistici ed agli esercizi di potenziamento è possibile usare i Kettlebells per eseguire movimenti basati sulla coordinazione , quindi in grado di migliorare questa capacità. Questi movimenti sono accumunati dal fatto che l'attrezzo viene mollato e riafferrato al volo. Per fare ciò l'atleta deve essere reattivo e  veloce nei movimenti e deve coord

Allenamento in sospensione (anelli)

Gli anelli consentono di eseguire numerosi esercizi sfruttando il peso del corpo . Il vantaggio rispetto all'uso dei pesi sta nel fatto che non vi è carico sulla schiena e che i movimenti sono caratterizzati da un elevata instabilità che deve essere controbilanciata dai muscoli stabilizzatori delle spalle innanzitutto, migliorando così forza articolare, equilibrio e controllo

Sandbag

Le due caratteristiche chiave del Sandbag che permettono di sviluppare con questo attrezzo esercizi specifici sono la morbidezza rispetto ad un qualunque altro peso e la possibilità di avere diverse impugnature. Grazie alla morbidezza la sacca si può lanciare o sbattere contro il corpo senza incorrere in infortuni o causare danni alla struttura dove ci si allena. Combinaz

Clubbell

L'allenamento con la clava sviluppa in maniera unica la capacità di controllo degli arti superiori. Il carico sbilanciato può essere gestito solo con movimenti molto precisi. Gli esercizi specifici del clubbell si eseguono sfruttando la forza di inerzia che l'attrezzo acquista per effetto della spinta impressagli dall'atleta. Per sfruttare al meglio questa energia è necessari

Hammer e macebell

Con martelli e macebell è possibile eseguire tutti gli esercizi dei clubbells, però in questo caso diventano più impegnativi e più pericolosi in quanto il manico più lungo ed il carico all'estremità rendono l'attrezzo più ingombrante e più difficile da gestire, pertanto tutto ciò che è stato indicato per la clava si può fare anche con questi attrezzi anche se è preferibile us

Core trainer

Questo attrezzo permette di svolgere molto agevolmente i movimenti in Torsione ed in rotazione, sia di forza che di velocità pertanto gli esercizi specifici sfruttano questo principio. Questo avviene perché essendo sempre appoggiato a terra all'estremità opposto da cui viene usato è particolarmente comodo eseguire movimenti circolari o ad arco, ottimi per il suddetto lavoro.

Rope

L'unicità della fune è data dal fatto che si può usare per eseguire movimenti ad elevata velocità sviluppando questa capacità fisica. Questi esercizi vengono spesso chiamati con nomi alquanto pittoreschi come wild snake per esempio, in questo contesto verranno menzionati in base al movimento che sviluppano. Snatch & swipe La fune è l

Atlas

L'uso dell'atlas stone o di altri macigni è una vera e propria prova di forza tanto che una delle prove nelle gare di strongmen prevede proprio il sollevamento di questo oggetto . Spostamenti su ripiani Sollevare l'atlas da terra e appoggiarla su ripiani posti a diverse altezze che possono variare dall'altezza della cintura a quella del viso e poi riprenderli e riappoggi

Tecniche di esecuzione degli esercizi

Tutti gli esercizi descritti nelle pagine precedenti si devono eseguire secondo una tecnica di movimento corretta che dipende dal tipo di attrezzo che si sta utilizzando. A seconda del movimento e dell'attrezzo utilizzato l'attività si sviluppa su un punto differente del grafico forza / velocità precedentemente descritto, di conseguenza i movimenti a basso carico vanno ad agi

Programmi di allenamento

Terminata la parte esplicativa dell'allenamento funzionale e dell'uso di attrezzi non convenzionali è doveroso mostrare qualche caso esplicativo per capire come mettere insieme il tutto e creare dei programmi di allenamento specifici. I protocolli presenti sono alcuni esempi di come strutturare un programma di allenamento finalizzato ad obiettivi specifici utilizzando attr

Allenamento funzionale 2° livello

Questo protocollo è il secondo passo nell'allenamento funzionale . Oltre alla continua pratica degli esercizi base di Swing, Snatch, jerk, squat e burpee, utilizzati nel precedente protocollo, vengono inseriti nuovi esercizi per rendere il lavoro più vario. L'obbiettivo principale è ancora quello di condizionare la forza, esplosiva, assoluta ed anche articolare, abbinando a

Allenamento funzionale 3° livello

L'allenamento si evolve verso un condizionamento più globale , infatti oltre a forza esplosiva, forza assoluta e forza articolare viene inserito anche un circuito per migliorare capacità aerobiche, forza resistente e capacità di lavoro. Incrementa anche l'attività a corpo libero per migliorare velocità ed agilità, qualità indispensabili per considerare il condizionamento funzi

Allenamento funzionale 4° livello

Diversificare ulteriormente il lavoro mantenendo gli esercizi base è l'obiettivo di questo protocollo di allenamento funzionale. Tutte le qualità fisiche vengono impegnate e condizionate. Sedute settimanali: 3 ESERCIZI ATTREZZO SERIE RIPETIZIONI RECUPERO 1° SEDUTA

Allenamento per la forza

Allenare la forza può essere l'unico obiettivo di un allenamento, strongmen e power lifter finalizzano i loro allenamenti proprio a questo. Per ottenere questo risultato è indispensabile utilizzare gli esercizi di base per la forza mantenendo basso il numero di ripetizioni . ESERCIZI ATTREZZO SERIE RIPETIZIONI

Dimagrimento

Il metodo più efficace per ottenere un rapido e costante dimagrimento è portare il corpo ad una condizione di affaticamento . Attraverso il raggiungimento di questa condizione viene attivato il metabolismo responsabile dei processi di recupero e di supercompensazione. Per ottenere il massimo stimolo del metabolismo è opportuno utilizzare contemporaneamente le tre forme di affa

Body building, muscolazione, ipertrofia muscolare 1° livello

Sviluppare al massimo la massa muscolare, che è l'obiettivo del body building, è un risultato ottenibile anche tramite le metodiche d'allenamento funzionale eseguendo gli esercizi base nel range di ripetizione in grado di stimolare la forza ipertrofica. Sedute settimanali: 2 / 3 ESERCIZI ATTREZZO SERIE RIPETIZIONI

Body building, muscolazione, ipertrofia muscolare 2° livello

Prosegue il lavoro del primo protocollo incentrando l'allenamento sullo sviluppo della forza ipertrofica. Sedute settimanali: 3 ESERCIZI ATTREZZO SERIE RIPETIZIONI RECUPERO 1° SEDUTA        

Preparazione per basket

Questo protocollo è studiato per sviluppare un condizionamento specifico per il giocatore di basket che deve correre a canestro e lanciare la palla con rapidità e per la durata dell'intera partita, pertanto necessita di migliorare velocità, forza esplosiva, elevazione e capacità aerobiche. Sedute settimanali: 3 ESERCIZI ATTREZZO

Preparazione per calcio

Questo protocollo è studiato per sviluppare un condizionamento specifico per il giocatore di calcio che deve scattare, scartare avversari e calciare la palla con agilità per l'intera partita, pertanto necessario migliorare agilità, velocità e reattività. Ovviamente la qualità più importante per un calciatore è la velocità che viene ampiamente allenata. Ricordo inoltre che

Preparazione per sport di lotta

Il lottatore in tutte le sue varianti ( grecoromana , judo , ju jitsu , wrestling , libera , submission ecc.) deve essere un atleta molto forte, in quanto il contatto continuo con l'avversario richiede elevate capacità di forza esplosiva, forza assoluta e forza resistente, necessarie a sopraffare l'avversario ed a contrastarlo per la durata dell'intero incontro. Essen

Preparazione per pallavolo

Il giocatore di volley deve allenare la forza esplosiva e migliorare l'elevazione . Le azioni nella pallavolo sono sempre molto brevi, pertanto utilizzano solo il sistema energetico anaerobico a prevalente impegno alattacido, di conseguenza è inutile allenare gli altri sistemi energetici, ma è indispensabile utilizzare soprattutto carichi massimali e sub massimali per condizio

Preparazione per lo sci

Lo sciatore è sottoposto ad un sforzo prettamente anaerobico lattacido in quanto la discesa dura pochi minuti e pertanto l'impegno energetico è prettamente lattacido. Questo atleta deve pertanto condizionare potenza aerobica, forza resistente, forza esplosiva, forza assoluta. Sedute settimanali: 3 ESERCIZI ATTREZZO SERIE

Preparazione per sport da ring

L'atleta del ring deve essere veloce e forte, questi sport sono i più impegnativi da un punto di vista fisico ed utilizzano tutti i sistemi energetici, pertanto anche la preparazione atletica deve essere sviluppata su molteplici qualità fisiche: forza esplosiva, forza veloce, resistenza forza veloce, agilità, condizionamento cardiovascolare. Inoltre essendo sottoposti ad alle

Allenamento Funzionale: Training Pratico

Partiamo da una considerazione: l'allenamento perfetto non esiste! Esistono teorie dell'allenamento, basate su principi biomeccanici e fisiologici, che adattate ad ogni singolo individuo possono dare grandi risultati. Fatta questa debita premessa, volevo condividere con i lettori di NonSoloFitness il mio sistema di riferimento per lo svolgimento di una seduta di allenamento funz

CrossFit

Il CrossFit è un programma di allenamento che richiede forza e condizione atletica , creato da Greg Glassman . Le sue origini risalgono agli anni '70, sebbene abbia iniziato a richiamare l'attenzione del pubblico soltanto verso la seconda degli anni '90, quando Glassman fondò la propria palestra a Santa Cruz, California, nel 1995. La società CrossFit Inc. fu inizialmente fondata

CrossFit: le basi

Cos'è un programma di forza centrale? CrossFit è un programma di preparazione e di rafforzamento della forza centrale in due significati diversi. Innanzitutto, si tratta di un programma di preparazione e di rafforzamento della forza centrale nel senso che la forma fisica che sviluppiamo è alla base di tutte le altre esigenze atletiche. In secondo luogo, si tratta di un prog

Il programma CrossFit

Su cosa si basa il programma CrossFit ? Gli esercizi di questa specialità vengono mescolati assieme senza troppo essere specifici e specializzati, per preparare al meglio l'atleta a ogni eventualità e ad ogni imprevisto. Il crossfitter combina insieme attività aerobica, attività anaerobica, sollevamento pesi ed elementi di ginnastica. In questo modo si sviluppa l'atleta "totale" d

Kettlebell: la Rack Position nello slancio

Lo Slancio è un esercizio fondamentale nel Ghiri Sport, nel vero senso della parola. Innanzitutto, essendo uno dei tre esercizi classici , viene eseguito nelle gare, solitamente abbinato allo Strappo (biathlon), per primo. Inoltre, i gesti tecnici che caratterizzano la sua esecuzione possono essere ritrovati praticamente nella loro totalità nella tecnica di Slancio Completo :

Il ruolo del CORE Training e la funzionalità del CORE Stability

Nel corpo umano il "CORE" comprende la zona addominale , il pavimento pelvico , i glutei e la muscolatura lombare , rappresenta il centro della forza e del controllo per il resto del corpo. Un'ottimale stabilità articolare del comparto coxo-lombo-pelvico consente un adeguato controllo dei movimenti e una migliore applicazione della forza nella pratica sportiva e nelle azioni d

Allenamento funzionale VS Allenamento classico

Sempre più spesso si sente parlare di Allenamento Funzionale e sempre più spesso si cade nell'errore di dire che il funzionale è migliore rispetto ai classici metodi di allenamento. In questo articolo voglio un po' deludere i lettori e i sostenitori del funzionale, invitandoli a riflettere su cosa realmente si allena con l'allenamento funzionale e su quali sono i limiti di quest'

Allenamento propriocettivo

La propriocezione è la capacità di percepire e riconoscere la corretta posizione del proprio corpo nello spazio e lo stato di contrazione dei propri muscoli, anche senza il supporto della vista. Il significato di propriocezione e il suo rapporto con la gravità può essere rapportato alla figura di un albero che gode della sua stabilità grazie alle radici, così i movimenti del co

Storia dell'allenamento funzionale

Possiamo parlare di allenamento funzionale già a partire dall'antica Grecia dove gli spartani, che avevano fatto dell'allenamento la chiave di volta della loro società, possono essere considerati i precursori del moderno functional training. Poco prima della battaglia delle Termopili (480 A.C.) gli spartani nei loro accampamenti erano quotidianamente impegnati ad allenare il