Kettlebell


Kettlebell

Il Kettlebell è una palla di ghisa con una maniglia. Questo attrezzo presenta un baricentro non posizionato sull'impugnatura ma nella sfera di ghisa, di conseguenza gestire i movimenti risulta più faticoso rispetto ad un manubrio. Questo strumento viene usato nella preparazione fisica dell'esercito russo e su internet si possono trovare numerosi filmati che mostrano i soldati russi mentre si allenano con esso.

La possibilità di usare il Kettlebell impugnandolo con una sola mano consente come con i manubri di allenare maggiormente la stabilità e la coordinazione di ogni singola articolazione in quanto comporta minori vincoli e di conseguenza maggiore lavoro di stabilizzazione a carico dei muscoli minori.

Utilizzo

Particolarmente utile per l'allenamento della forza esplosiva e della forza veloce in quanto il Kettlebell è un attrezzo eccezionale per eseguire i movimenti balistici nei quali il baricentro spostato rispetto all'impugnatura sviluppa dei momenti forza maggiori che devono essere vinti dalle capacità fisiche dell'atleta.

Inoltre la possibilità di eseguire i cambi di mano al volo permette di eseguire esercizi caratteristici e di migliorare la coordinazione e la reattività sugli arti superiori.

L'uso degli arti separati consente di migliorare forza e stabilità articolare.

Vantaggi

Il minore ingombro del Kettlebell rispetto a manubri e bilanciere permette a questo attrezzo di essere usato in numerosi esercizi non eseguibili con strumenti di maggiore volume o lunghezza. La possibilità di passare tra le gambe o intorno al corpo favorisce l'utilizzo del Kettlebell in movimenti complessi e veloci.

La forma sferica permette all'atleta che utilizza questo attrezzo di appoggiarlo al petto o sulle spalle con estrema facilità eseguendo così particolari esercizi.

La maniglia permette di eseguire rapidamente cambi di mano per sviluppare velocità e reattività.

Il baricentro del peso non cade sull'impugnatura ma nel centro del Kettlebell, questo determina negli esercizi balistici, lo spostamento del carico rispetto alla mano, generando così un braccio della leva dell'esercizio più lungo e di conseguenza un momento forza maggiore, questo si traduce in un carico più elevato rispetto ad un peso come un manubrio con baricentro nell'impugnatura.

Sandbag

Il Sandbag è un sacco di tela o iuta riempito con sabbia, riso o altro materiale a basso costo. Questo attrezzo rappresenta sicuramente la scelta di minor costo per l'allenamento della forza. Inoltre essendo morbido risulta particolarmente confortevole quando nell'esecuzione di alcuni esercizi deve essere appoggiato al corpo oppure lanciato.

Il Sandbag professionale presenta diverse maniglie che consentono di eseguire numerose varianti degli stessi esercizi.

Utilizzo

Allenamento di diverse componenti della forza (reattività ed esplosività in particolare)  e dell'agilità. Questo attrezzo può essere lanciato e pertanto permette di allenare la forza esplosiva senza carichi massimali ma sfruttando la possibilità di lanciare l'attrezzo stesso.

Particolarmente utile per migliorare la presa grazie alle numerose diverse possibili impugnature.

Vantaggi

La caratteristica principale di questo attrezzo che lo contraddistingue dagli altri è la sua morbidezza e flessibilità. La sabbia non è dura e pertanto il sandbeg risulta essere deformabile e per questo utile quando lo si deve appoggiare al corpo. Questa caratteristica rende questo attrezzo fenomenale negli esercizi che prevedono un impatto del corpo con il sendbag ed è pertanto possibile eseguire movimenti bruschi ed improvvisi utili per l'allenamento della reattività e della forza esplosiva. Per esempio per eseguire una girata al petto seguita da uno scatto col peso tra le braccia.

Essendo morbido si può anche lanciare dato che  cadendo a terra non comporta danni per il pavimento. In questo modo possiamo eseguire esercizi unici che prevedono appunto il lancio del carico stesso.

La deformabilità del Sandbag comporta una dispersione delle forze alle quali viene sottoposto nell'esecuzione degli esercizi, ciò comporta una maggiore difficoltà a parità di peso rispetto ad attrezzi indeformabili. In pratica rispetto al bilanciere è sufficiente la metà del peso circa per raggiungere lo stesso impegno fisico.

Un'altra particolarità molto interessante è la presenza di diverse maniglie per fare gli stessi esercizi con differenti impugnature ma non solo, infatti è possibile afferrarlo in qualunque punto creando così numerose varianti di qualunque esercizio. Ciò inoltre garantisce un lavoro fenomenale per chi cerca forza nella presa come per esempio i lottatori.

Clava o clubbell

La clava o clubbell è una mazza di ferro con una impugnatura in fondo. Questo attrezzo varia per lunghezza e peso ed entrambi i parametri contribuiscono a rendere l'utilizzo di questo strumento più o meno impegnativo.

Questo attrezzo presenta un carico sbilanciato rispetto all'impugnatura, viene utilizzato principalmente con movimenti circolari che sfruttano l'inerzia dell'attrezzo per eseguire gesti molto articolati. Il clubbell è un grande strumento per migliorare la coordinazione ed il controllo delle braccia.

Utilizzo

La clava viene usata per migliorare stabilità e coordinazione dei polsi, degli arti superiori e dell'articolazione della spalla. Allena la forza veloce e la resistenza alla stessa. È uno strumento decisamente non convenzionale ed è molto utile nella preparazione atletica di tutti quegli sport in cui si utilizzano racchetta o mazza per simularne le movenze (tennis, squash, golf, baseball ecc.). viene ampiamente utilizzata anche nell'allenamento degli sport da ring per acquisire contemporaneamente forza e velocità degli arti superiori.

Vantaggi

Il carico sbilanciato della clava prevede un elevato lavoro nella muscolatura di mano, avambraccio, braccio e spalla per eseguire gli esercizi con questo attrezzo. La capacità di gestire movimenti rapidi e precisi permette di sviluppare reattività, sensibilità, coordinazione e propriocezione degli arti superiori qualità fondamentali per quelle discipline sportive dove si impegnano principalmente le braccia e per migliorare le capacità fisiche di chi esegue faticosi lavori manuali.

Martello e Macebell

Il martello o sledge hammer una mazzetta da muratore con un peso che può variare dai 5 ai 40 kg. Il macebell è invece una sbarra con un peso situato ad una delle estremità. Questi due attrezzi sono accumunati dal fatto che presentano un carico ad una delle due estremità di una sbarra della lunghezza di circa oltre 1 metro, di conseguenza impugnando questi strumenti dalla parte opposta del peso si ottiene un carico fortemente sbilanciato.

La posizione del peso in fondo al manico rende la leva estremamente svantaggiosa se preso all'estremità opposta, ovviamente la possibilità di utilizzare impugnature intermedie, afferrandolo più o meno vicino all'estremità in cui è presente il peso, consente di modulare il carico in base alle capacità individuali. Questa condizione di sbilanciamento del peso rende questo attrezzo particolarmente efficace per eseguire esercizi di potenziamento muscolare del tronco e degli arti superiori.

Martello e macebell sono usati per colpire copertoni a terra questo tipo di esercitazione sfrutta le vibrazioni ottenute dall'impatto dell'attrezzo con il copertone sviluppando uno stimolo unico sul tessuto muscolare. Inoltre esistono altri esercizi caratteristici di questi attrezzi.

Questi attrezzi sono usati anche per simulare i movimenti delle armi bianche cosa molto interessante per chi è costantemente alla ricerca di nuovi esercizi per variare l'allenamento

Utilizzo

Martello e macebell vengono usati per migliorare stabilità e coordinazione degli arti superiori e dell'articolazione della spalla.

Questi attrezzi sono usati anche per battere copertoni o altri oggetti di gomma per allenare la forza esplosiva e la potenza e sfruttare l'effetto delle vibrazioni prodotte dai colpi come stimolo alternativo ai tessuti muscolari.

Vantaggi

Il carico fortemente sbilanciato permette un elevato lavoro in termini di controllo dell'attrezzo, ciò si traduce in allenamento per i piccoli muscoli stabilizzatori delle articolazioni ed in un miglioramento della sensibilità dell'atleta.

Altro fattore molto importante è il fatto che cambiando punto di impugnatura si riesce a regolare minuziosamente il carico utilizzato: più mi allontano dall'estremità con il peso più aumenta il braccio della leva e di conseguenza l'esercizio si fa più impegnativo.

Ultimo aggiornamento dell'articolo: