Snatch - attrezzi
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Snatch - attrezzi

Autore:
Ultimo aggiornamento:


Snatch - attrezzi

Bilanciere

Lo strappo con il bilanciere è il più classico degli esercizi della pesistica. L'impugnatura comoda e il baricentro del carico allineato con il bilanciere consentono di utilizzare grandi carichi e di stimolare al meglio la forza esplosiva, attivando al massimo quelle componenti nervose responsabili di una forte contrazione muscolare molto rapida.

Bilanciere tenuto con una mano

In questo caso parliamo di Snatch ad un braccio complicato dal fatto che il bilanciere non è certo un attrezzo comodo da tenere con una mano sola. È molto importante afferrarlo nel centro ed in ogni caso la grande dimensione dell'attrezzo genera forte instabilità se tenuto con un arto solamente, così questa caratteristica rende l'esercizio particolarmente adatto ad allenare i muscoli stabilizzatori dell'articolazione scapolo-omerale. Il carico ovviamente si riduce incredibilmente rispetto ad una impugnatura tradizionale a due mani, quindi anche lo stimolo sull'esplosività è decisamente inferiore però l'articolazione della spalla viene sollecitata enormemente e pertanto si rinforza molto più che con l'impugnatura classica.

Kettlebell

Utilizzare un Kettlebell invece del bilanciere comporta un lavoro molto più dinamico e continuo in quanto il Kettlebell viene fatto oscillare tra le gambe e questo permette di eseguire un movimento molto fluido nella fase di ritorno permettendo così di eseguire numerose ripetizioni in continuità, soprattutto se si esegue l'esercizio senza appoggiare a terra l'attrezzo. In questo modo invece che la forza esplosiva pura si allena anche la potenza muscolare correlata alla capacità di sollevare carichi velocemente ma per un numero più alto di ripetizioni.

Dovere afferrare il peso con una mano sola implica un maggior lavoro sui muscoli stabilizzatori della spalla sviluppando meglio la capacità dell'articolazione scapolo-omerale di gestire e controllare dei carichi. Inoltre il corpo lavora in modo assi metrico e ciò permette di attivare meglio i muscoli responsabili delle Torsioni del busto ossia lombari ed addominali obliqui.

2 Kettlebell

Utilizzando 2 Kettlebell l'esercizio torna simmetrico come nel caso del bilanciere, però in questo caso abbiamo un movimento più dinamico e continuo. Oscillare i pesi tra le gambe permette di allenare meglio la potenza muscolare.

Dover afferrare un peso con ciascuna mano porta a fare lavorare maggiormente le spalle che devono stabilizzare i 2 attrezzi nella fase di incastro sopra la testa allenando così la forza articolare.

Sandbag

Il sandabag presenta innanzitutto il vantaggio che può essere afferrato in diversi modi e ciò permette per ogni esercizio che si esegue un alto numero di varianti.

Il carico mobile di questo attrezzo rende l'esercizio più complesso e l'atleta che lo utilizza deve usare carichi non certa paragonabili al bilanciere, in quanto la forza dell'atleta viene parzialmente dispersa dalla deformabilità dell'attrezzo, questo riduce le capacità di allenare la forza esplosiva, ma rende più versatili le capacità dell'atleta che si abitua a lavorare in condizioni non ottimali e generalmente più simili a quelle cui si ritrova a dover fronteggiare nelle discipline sportive o nella vita quotidiana.

Quest'attrezzo può essere afferrato con una o due mani, quindi a seconda di come lo si utilizza può sviluppare le capacità dell'articolazione scapolo-omerale in maniera differente come già visto precedentemente.

Clubbell 1 o 2

La clava rende più complesso ogni esercizio in quanto il carico sbilanciato rispetto all'impugnatura comporta la necessità di eseguire un movimento molto preciso per controllarne l'esito. Questo si traduce in un maggior lavoro di propriocezione e di stabilizzazione a carico di muscoli di spalla e braccio. In questo caso la stabilizzazione non è necessaria per l'elevato peso come nel caso del Kettlebell, ma è dovuta al fatto che la forma del clubbell rende ogni minima oscillazione difficile da gestire e quindi è necessario un movimento molto preciso.

La difficoltà maggiore sta nel capovolgere la clava quando si deve bloccare sopra la testa: è necessario eseguire molto velocemente questo movimento e si deve bloccare l'attrezzo quando è perfettamente verticale altrimenti diviene impossibile da tenere.

Lo Snatch può essere eseguito con 1 o 2 clavi è chiaro che due attrezzi complicano ulteriormente l'esecuzione per la maggior difficoltà di gestione dei 2 oggetti.

Manubri 1 o 2

I manubri sono simili ai Kettlebell con la differenza che il baricentro del peso situato sulla maniglia rende gli esercizi meno faticosi e di più semplice gestione.

Hammer 1 o 2

Il martello nello Snatch si comporta come la clava, quindi resta valido ciò che è stato detto precedentemente.

Per imparare lo Snatch

Lo Snatch è un esercizio particolarmente difficile che richiede buone capacità articolari, in particolare due sono i fattori limitanti nell'esecuzione:

  • La capacità di andare in accosciata
  • La capacità di tenere l'attrezzo sopra la testa in accosciata

Per sviluppare le capacità articolari adeguate è utile eseguire esercizi a corpo libero specifici:

  • Posizione di accosciata con mani a terra portando in fuori il petto e oscillando sulle gambe, con questo esercizio le anche e le caviglie acquisteranno scioltezza ed elasticità permettendo all'atleta di migliorare l'accosciata
  • Esercizi di estensione delle braccia sopra la testa, appoggiando le mani ad una parete sopra la testa, spingere il petto verso la stessa , oppure in ginocchio a terra appoggiando le mani davanti alla testa spingere il petto verso il pavimento. Altro esercizio sono le rotazione delle braccia dietro la schiena tenendo un bastone e stringendo progressivamente l'apertura