Muscoli del tronco
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Muscoli del tronco

I muscoli del tronco: muscoli intrinseci ed estrinseci, muscoli intercostali, muscoli sottocostali, muscolo trasverso, muscolo grande pettorale, muscolo piccolo pettorale

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Si distinguono in intrinseci ed estrinseci, tenendo conto dei loro punti di inserzione e di origine.

Muscoli intrinseci

Muscoli elevatori delle coste. Sono 12 paia di muscoli posti profondamente nel dorso, in prossimità della colonna vertebrale. Hanno forma triangolare, originano dall'apice dei processi trasversi della 7° vertebra cervicale e delle toraciche ad eccezione dell'ultima. Si inseriscono al margine superiore della costa sottostante. Gli ultimi 4, detti elevatori lunghi, oltre ad inserirsi nella vertebra sottostante proseguono inserendosi anche nella successiva, prendendo dunque insersione su due coste. Sono muscoli inspiratori, sotto il controllo del nervo cervicale, elevano le coste.

Muscoli intercostali

Occupano gli spazi intercostali, sono 11 per lato e si distinguono in medi, interni ed esterni. Gli esterni si estendono dai tubercoli delle coste , alle cartilagini costali, originano dal margine inferiore di ogni costa e terminano sul margine superiore della costa sottostante.

I muscoli intercostali medi, occupano lo spazio che va dalla linea ascellare media e lo sterno. Originano dal margine inferiore delle coste e terminano al margine superiore delle coste sottostanti.

I muscoli intercostali interni, si estendono dall'angolo costale allo sterno. Nel sottile spazio fra questi muscoli decorrono vasi e nervi intercostali. Con la loro contrazione, i muscoli intercostali, elevano ed abbassano le coste.

Muscoli sottocostali

Li troviamo nella parte interna e posteriore della parete toracica, nei pressi delle articolazioni costovertebrali. Originano dalla fascia interna delle coste e si inseriscono nella faccia interna della costa sottostante, o di quella ancora successiva. Agiscono abbassando le coste.

Muscolo trasverso del torace

È situato sulla faccia interna della parete toracica anteriore. Origina dalla faccia posteriore del corpo e dal processo xifoideo e si porta in alto e lateralmente, per inserirsi sul margine inferiore delle cartilagini costali dalla 2° o 3° sino alla 6°. La sua azione consiste nell'abbassare le cartilagini costali.

Muscoli estrinseci toracoappendicolari

Hanno origine dalle coste e dallo sterno e raggiungono le osa del cingolo toracico e l'omero.

Muscolo grande pettorale

È situato anteriormente nel torace e forma la gran parte della parete anteriore del cavo ascellare. Si distinguono una parte clavicolare, una sternocostale ed una addominale. I fasci delle tre parti convergono in un tendine appiattito, inserendosi al labbro laterale del solco bicipitale dell'omero. La faccia superiore del muscolo è in rapporto con la ghiandola mammaria, la faccia profonda copre lo sterno, il piccolo pettorale e gli intercostali esterni. Adduce e ruota all'interno l'omero o, prendendo punto fisso all'omero, solleva il tronco.

Muscolo piccolo pettorale

È posto profondamente al grande pettorale, origina da tre digitazioni tendinee dalla 3°, 4° e 5° costa, e i tre fasci convergono in un ventre che si inserisce sul processo coracoideo della scapola. Insieme al grande pettorale forma la parete anteriore del cavo ascellare, copre le coste, il dentato anteriore ed i muscoli intercostali. Contraendosi abbassa la spalla e solleva le coste.