Anatomia III - Organi e sistemi
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Anatomia III - Organi e sistemi

Anatomia: analisi degli organi e dei sistemi

Cerca tra i nostri articoli

Lo zigote

Lo zigote rappresenta la prima cellula del nuovo individuo, è una cellula totipotente , ossia in grado di dar vita a più tipi di cellule. Procedendo con le fasi di replicazione, tende a perdere questa sua peculiarità sino a specializzarsi nella produzione di un solo tipo di cellula. I gemelli possono essere mono ovulari o bi ovulari . I primi sono gemelli in senso stretto, o

L' annidamento

Tra fecondazione e formazione della blastocisti , trascorrono circa 5-6 giorni, la blastocisti si impianta nell'utero ( annidamento ). Se l'ovulo giungesse prima della sua trasformazione in blastocisti non potrebbe impiantarsi. La blastocisti ruota sulla superficie uterina sino a quando la massa cellulare interna si trova dal lato della mucosa. Questa è la fase in cui ha inizio l'

Ontogenesi

Nel punto di giunzione fra endoderma e membrana esocelomica, il mesoderma extraembrionale si accresce comprimendo il sacco vitellino sino a che la membrana esocelomica viene staccata, si raggrinzisce e scompare all'interno del mesoderma. Il mesoderma, in tale momento, si lamina creando delle cavità che si uniscono tra di loro creando un'unica grande cavità. Il foglietto più

Cordone ombelicale e placenta

L'evoluzione del peduncolo d'attacco porta alla formazione del cordone ombelicale, vale a dire l'unico collegamento fra l'embrione e la madre. A sviluppo definitivo le sue dimensioni raggiungono i 50 cm di lunghezza e risulta essere completamente rivestito dall'ammios. L'impianto del cordone ombelicale non è mai in posizione centrale rispetto alla placenta. L'unico inconvenie

I tessuti epiteliali e connettivi

I tessuti Più cellule differenziate, fra loro aggregate, costituiscono i tessuti , a loro volta componenti degli organi . Le sinergie fra diversi organi possono generare apparati e sistemi . I primi composti da organi diversi che cooperano nell'ottenimento di una funzione comune, i secondi composti da organi caratterizzati da analogie strutturali e funzionali Possiamo disti

Il tessuto osseo e cartilagineo

Tessuto osseo È costituito in massima parte da osteociti , collagene, sostanza cementante e sali minerali (fosfato di calcio, carbonato di calcio ecc.). L'accrescimento ed il rinnovamento osseo avviene per ossificazione diretta : ad opera degli osteoblasti (incaricati di sintetizzare la sostanza intercellulare organica e partecipare al processo di calcificazione),

Tessuto muscolare e tessuto nervoso

Tessuto muscolare È costituito da miofibrille aggregate in cellule di forma allungata: le fibre. Le fibre muscolari comunemente dette, rappresentano quindi le cellule muscolari. Sono tra loro separate e connesse per mezzo di una membrana che va sotto il nome di endomisio (anche detto sarcolemma) che riveste le singole fibre. Le miofibrille sono contenute nel sarcoplas

Apparato cardiocircolatorio

L'apparato cardiocircolatorio è un sistema chiuso che, grazie al muscolo cardiaco posto all'interno della gabbia toracica, consente la circolazione sanguigna all'interno dell'organismo. Il cuore è un organo di natura prevalentemente muscolare rivestito dal sacco pericardico costituito da due foglietti pericardici tra i quali è presente il liquido pericardico con azione lubr

Apparato cardiocircolatorio - seconda parte

Il cuore è situato nella cavità toracica, delimitato lateralmente dai polmoni e inferiormente dal diaframma. Possiamo distinguere la zona destra contenente sangue non ossigenato e la sinistra con sangue ossigenato proveniente dai polmoni. L'attività cardiaca è regolata dal sistema nervoso autonomo, gli impulsi partono dal cervello e giungono al cuore. Sono raccolti nel tessuto no

Il sangue

Il sangue è un complesso tessuto liquido dell'organismo. È altamente specializzato e costituisce circa il l'8% del peso corporeo. Il sangue è formato da una parte liquida (il plasma) ed una parte corpuscolare (globuli rossi, bianchi e piastrine). Ponendo del sangue in una provetta e centrifugandolo possiamo notare la stratificazione di 3 parti distinte. In alto si posizione

Apparato respiratorio

L'apparato respiratorio garantisce la sopravvivenza dell'individuo consentendo l'ossigenazione dei tessuti ed il rilascio di sostanze di rifiuto di natura gassosa. Distinguiamo tra respirazione interna (processo di scambio gassoso fra cellule ed ambiente corporeo) ed esterna (processo di scambio gassoso fra organismo ed ambiente esterno). L'apparato respiratorio è costituito da

Apparato digerente

Origina con la bocca e si continua nella faringe, nell'esofago, nello stomaco e nell'intestino. Ne fanno parte anche diverse ghiandole che consentono il corretto funzionamento dell'apparato digerente. La bocca svolge l'importante compito della masticazione e triturazione dei cibi al fine di renderli più facilmente deglutibili e digeribi. Inoltre avvia un primo processo di dig

Lingua, denti, ghiandole salivari

La lingua È costituita da una base fissata al corpo della mandibola e all'osso ioide, da un corpo (costituito da faccia superiore ed inferiore) e da un' apice in rapporto anteriore con i denti incisivi. La lingua è irrorata dalle arterie linguali, da rami delle arterie facciali e dalla carotidi esterne. È innervata dall'ipoglosso e dal trigemino. La lingua è costi

Tonsille, faringe, esofago

Le tonsille Sono addensamenti di tessuto linfoide non attraversato da vasi sanguigni. Hanno funzione difensiva nei confronti dei batteri introdotti con alimenti e con l'aria respirata. La tonsilla faringea è situata nella parte posterosuperiore del velo palatino, tra quest'ultimo e le coane (sbocchi posteriori delle fosse nasali). Sono anche dette adenoidi e possono ostruire le c

Lo stomaco, il pancreas

Lo stomaco La funzione dello stomaco è di rimescolare il cibo assieme ai succhi gastrici che vengono secreti. I succhi gastrici sono fortemente acidi a causa del loro contenuto in acido cloridrico, (Ph 1-2), caratteristica che consente l'attivazione di alcuni enzimi proteolitici (pepsina). La mucosa gastrica preserva dai danni dei succhi gastrici e della pepsina le pareti de

Il fegato

Il fegato è la più grossa ghiandola dell'organismo in grado di riceve sangue dall'arteria epatica a dalla vena porta. Il primo ricco di ossigeno, il secondo povero di ossigeno ma ricco di sostanze nutritive provenienti dall'intestino che, nel fegato, verranno rielaborate. Il fegato è una ghiandola esocrina ed endocrina . Come ghiandola esocrina produce bile, sali biliari, pi

Il sistema tegumentario e i suoi costituenti

È costituito dalla pelle e dagli annessi cutanei (capelli, peli, ghiandole sebacee, unghie ecc.). La pelle viene a sua volta distinta in epiderma e derma . In uno strato ancora più profondo è presente l' ipoderma . La pelle costituisce circa il 15% del peso corporeo. Col passare degli anni, a causa della fisiologica disidratazione, tale percentuale diminuisce. L'epide

Gli annessi cutanei

Sono rappresentati da tutte le formazioni che si costituiscono da una specializzazione della cute (peli, capelli). I peli sono obliquamente inseriti nell'epidermide (ad eccezione che nelle razze asiatiche). Il pelo è rappresentato da una porzione visibile, e da una parte inserita nella cute: il bulbo pilifero . Il bulbo è costituito in parte da una porzione di derma denominato p

Sistema endocrino, ipofisi

Il sistema endocrino , come l'apparato respiratorio e cardiocircolatorio, oltre a rappresentare un elemento di estremo interesse per le funzioni corporee, nel dettaglio per quanto attiene il controllo dei processi metabolici, funzionali, riproduttivi, di regolazione e coordinazione di numerose funzioni, tra cui lo sviluppo dell'individuo, rappresenta anche uno dei maggiori distret

Ormoni secreti dall' ipofisi

ADH Ormone antidiuretico, anche denominato arginina-vasopressina, svolge il compito di conservare l'acqua corporea e, conseguentemente, anche il volume vascolare. OTC Ossitocina, favorisce la produzione di latte nelle ghiandole mammarie e stimola la contrazione uterina per agevolare il parto. GH Ormone della crescita favorisce i processi di accrescimento dalla fase neonata

Tiroide, paratiroide, timo, epifisi

Tiroide Rappresenta la più grande fra le ghiandole endocrine, è posta anteriormente nel collo, fissata alla trachea, con una caratteristica forma ad "H" le cui porzioni laterali sono denominate lobi e la zona di congiunzione centrale istmo . Nell'istmo è anche inserito un terzo lobo denominato lobo piramidale . È riccamente vascolarizzata dalle arterie tiroidee superio

Ghiandole surrenali, ipotalamo

Ghiandole Surrenali Sono situate sui poli renali superiori, vascolarizzate da tre arterie surrenali (superiore, inferiore e media) ramificazioni dell'aorta. L'azione delle surrenali è controllata dal sistema nervoso vegetativo simpatico e parasimpatico, sono fra loro autonome e lavorano in maniera indipendente. Sezionando le ghiandole surrenali possiamo notare la presenza di

Pancreas

Il pancreas è suddivisibile in tre macroporzioni: testa, corpo e coda. Ha dimensioni prossime ai 15 cm in lunghezza ed un peso di 70-80 grammi. È riccamente vascolarizzato dalle arterie pancreatico-duodenali, dalle arterie pancreatiche inferiori, da un ramo dell'arteria splenica, e dalla vena porta. I tessuti pancreatici sono differenziati e possono svolgere azione endocr

Gonadi

Le gonadi sono la principale sede di secrezione degli ormoni steroidei. Sono rappresentate nel maschio dai testicoli e nella femmina dalle ovaie, fondamentali per la funzione riproduttiva. Le ovaie , tipiche del sesso femminile, sono situate in entrambi i lati della pelvi, hanno forma ovale e, al loro interno, possiamo trovare la zona corticale contenente strutture follicolari,

Ghiandole sebacee, ghiandole mammarie

Sono sempre annesse al pelo, sono ghiandole acinose a secrezione olocrina , nella maggior parte dei casi semplici ramificate. Producono il sebo , di natura lipidica. La maggior parte delle ghiandole sono eccrine e producono un secreto di H2, sali minerali, proteine. Sono situate nelle ascelle, nel monte di venere, e risentono (avendo funzione sessuale) del ciclo ovarico. Esist

Aspetti metabolici e funzionali del pavimento pelvico

Da un punto di vista funzionale, è importante da segnalare che il muscolo elevatore dell'ano è essenzialmente composto da fibre di tipo I come la maggior parte dei muscoli posturali. Le fibre di tipo I sono delle fibre a contrazione lenta e funzionano con modalità ossidativa. La loro principale caratteristica è di poter sviluppare delle contrazioni toniche prolungate. Queste si

Fegato: anatomia e funzione

Il fegato è un organo nel quale si svolgono importanti funzioni per l’intero organismo. Strategicamente localizzato a livello della parte alta dell'addome destro, il fegato ha come compito fondamentale quello di drenare il sangue di provenienza intestinale, catturarne le sostanze nutritive (derivanti dalla dieta) in esso contenute, metabolizzarle e distribuirle agli altri organi.