Apparato cardiocircolatorio - seconda parte
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Apparato cardiocircolatorio - seconda parte

Breve descrizione del cuore, della sua struttura e funzionamento. Approfondimento sul ciclo cardiaco - seconda parte.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Il cuore è situato nella cavità toracica, delimitato lateralmente dai polmoni e inferiormente dal diaframma. Possiamo distinguere la zona destra contenente sangue non ossigenato e la sinistra con sangue ossigenato proveniente dai polmoni.

L'attività cardiaca è regolata dal sistema nervoso autonomo, gli impulsi partono dal cervello e giungono al cuore. Sono raccolti nel tessuto nodale localizzato posteriormente all'atrio destro. Da qui gli impulsi vengono inviati al seno atriale che si incarica di trasmettere l'eccitazione agli atri. I ventricoli sono raggiunti dallo stimolo nervoso per mezzo del nodo atrio ventricolare e attraverso le sue ramificazioni nel fascio di His.

Il ciclo cardiaco è costituito dall'alternanza di fasi di eccitazione e contrazione (sistole) e fasi di rilassamento (diastole), ad una frequenza media di 75 pulsazioni al minuto.

Anche il cuore, come gli altri muscoli, necessita di nutrimento per svolgere il suo lavoro. I metaboliti giungono al cuore per mezzo delle arterie coronarie, originate dall'aorta per poi avvolgere completamente il cuore. Le arterie coronarie fanno affluire il sangue durante la diastole. La coronaria destra nutre la parete posteriore ed inferiore del cuore. La coronaria sinistra si ramifica in due rami per irrorare la parete anteriore e laterali del cuore.
Un soggetto adulto a riposo ha una gittata cardiaca (sangue che passa per atri e ventricoli in un minuto) di circa mezzo litro di sangue. In seguito a sforzi intensi tale quantità può sfiorare i 30 litri.

Attraverso la grande e la piccola circolazione il sangue è trasportato da e verso tutti i distretti anatomici al fine di eliminare i cataboliti e portare ossigeno e sostanze nutritive.

Il trasporto del sangue pompato dal cuore avviene per mezzo di vasi arteriosi di grosso calibro che si ramificano assottigliandosi per poi terminare nei capillari. Da qui si generano le vene che accrescono il loro diametro procedendo dalla periferia verso il cuore con il compito di trasportare le sostanze di scarto dai tessuti al muscolo cardiaco. Dal muscolo cardiaco il sangue giunge ai polmoni per mezzo di arterie e ritorna al cuore per mezzo di vasi venosi.