Apparato cardiocircolatorio
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Apparato cardiocircolatorio

Breve descrizione del cuore, della sua struttura e funzionamento. L'insorgenza della contrazione da parte delle cellule pace-maker.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

L'apparato cardiocircolatorio è un sistema chiuso che, grazie al muscolo cardiaco posto all'interno della gabbia toracica, consente la circolazione sanguigna all'interno dell'organismo.
Il cuore è un organo di natura prevalentemente muscolare rivestito dal sacco pericardico costituito da due foglietti pericardici tra i quali è presente il liquido pericardico con azione lubrificante. Il solco coronario accoglie vene ed arterie coronariche Il peso medio è di 300/350 grammi, presenta al suo interno 4 cavità, due superiori (atri) e due inferiori (ventricoli) che occupano oltre la metà del volume cardiaco. Atrio e ventricolo destro e atrio e ventricolo sinistro sono fra loro comunicanti per mezzo delle valvole, tricuspide per la comunicazione atrioventricolare destra, bicuspide per la comunicazione atrioventricolare sinistra.

Il tessuto muscolare cardiaco è costituito da cellule mononucleate, più piccole rispetto alle cellule del tessuto striato scheletrico.
Spesso sono bifide ad una estremità e distribuite in maniera irregolare nello spazio a formare una sorta di rete. Come le cellule del tessuto muscolare scheletrico, anche le membrane plasmatiche delle cellule miocardiche si invaginano connettendosi alle miofibrille.

Le membrane delle cellule attigue sono connesse da particolari strutture giunzionali che consentono un rapido passaggio di ioni, e la conseguente propagazione degli impulsi poiché le cellule miocardiche non sono singolarmente innervate né la loro contrazione è dipendente dal sistema nervoso.
La contrazione del miocardio insorge spontaneamente in particolari cardiociti modificati, detti cellule pace-maker, indicati come miocardio specifico. Questo tessuto, distribuito nelle pareti cardiache in piccoli aggregati, nodi e fasci costituisce il sistema di conduzione dl cuore. Tuttavia la frequenza cardiaca è regolata dal sistema nervoso simpatico.

Il flusso sanguigno è di tipo unidirezionale. Il sangue proveniente dai tessuti, carico di cataboliti, giunge nell'atrio destro del cuore attraverso la vena cava superiore e inferiore. Da qui il sangue affluisce al ventricolo sottostante per essere trasportato verso i polmoni al fine di essere riossigenato.
L'atrio sinistro riceve il sangue ricco di ossigeno proveniente dai polmoni per mezzo delle vene polmonari. Da qui il sangue defluisce verso il ventricolo sottostante per essere immesso nell'aorta e trasportato verso tutti gli organi e tessuti.
Anche le arterie polmonari e l'aorta sono dotate di valvole semilunari che impediscono il riflusso sanguigno.