Le ossa
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Le ossa

Funzione, struttura e organizzazione delle ossa: ossa lunghe, ossa piatte, ossa brevi, ossa pneumatiche.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Le ossa sono i punti di inserzione muscolare, e costituiscono l'impalcatura corporea. Nell'uomo adulto si contano circa 208 ossa fra loro unite dalle articolazioni.
Ossa e muscoli costituiscono l'apparato locomotore. Le ossa, oltre a costituire la parte passiva dell'apparato locomotore svolgono funzioni di sostegno e protezione per gli organi vitali, costituendo anche una riserva di calcio per le funzioni dell'organismo.

In virtù delle loro peculiarità distinguiamo:

  • ossa lunghe: costituite da due epifisi (estremità ossee) ed una dialisi (corpo osseo), hanno una struttura cilindrica cava, contenente al suo interno il midollo osseo
  • ossa piatte: Si compongono di uno strato spugnoso interno, rivestito da due tavolati esterni molto compatti
  • ossa brevi: simili alle ossa piatte ma con forma più tozza e con tessuto osseo compatto al loro interno
  • ossa pneumatiche: presentano al loro interno cavità piene d'aria e rivestite di mucosa

Osservando una sezione di osso, il suo interno può essere di tipo compatto o spugnoso. Quest'ultima situazione è tipica dei nuclei centrali delle ossa brevi e nelle epifisi delle ossa lunghe. Tale struttura consente di ottimizzare i carichi pressori cui è costantemente sottoposto l'osso.
Le ossa sono esternamente rivestite dal periostio riccamente innervato e capillarizzato, nelle ossa lunghe possiamo apprezzare una membrana di rivestimento anche nella cavità interna dell'osso denominata endostio.

Il midollo osseo contenuto nelle ossa lunghe può essere distinto in 3 varietà:

  • rosso: con funzione di produzione di globuli rossi, piastrine e globuli bianchi
  • giallo: generato per trasformazione del midollo rosso, e presente in quasi tutte le cavità delle ossa lunghe
  • gelatinoso: costituito dalla trasformazione dei tessuti adiposi del midollo giallo, particolarmente rappresentativo negli anziani