Mandibola, osso ioide
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Mandibola, osso ioide

Analisi delle ossa del massiccio frontale, conformazione, rapporti anatomici e caratteristiche. La mandibola, osso ioide.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

La mandibola

È un osso impari, simmetricamente posto in posizione mediana ad accogliere i denti dell'arcata dentale inferiore.
È rappresentato da un corpo a forma di lettera "U" e da due rami che si prolungano dalle estremità posteriori del corpo dirigendosi verso l'alto, a contrarre rapporto articolare con l'osso temporale. Il corpo è il frutto della fusione di due ossa, ciascuna delle quali costituisce una metà della mandibola. Nel punto di unione è visibile, sulla faccia esterna, la sinfisi mentale, che si prosegue in senso cefalo-caudale in una lieve protuberanza (la protuberanza mentale).

Il corpo offre a considerare due facce, interna ed esterna, e due margini, inferiore e superiore. Il margine superiore accoglie l'arcata alveolare, sede di ancoraggio dei denti. In prossimità del 2°/3° molare è presente il solco buccinatorio, origine muscolo buccinatorio.

Nella faccia interna, a livello degli incisivi, troviamo la spina mentale, al di sopra di essa il foro mentale mediano e, a lato, la fossetta della ghiandola sublinguale.
Il margine inferiore del corpo mandibolare risulta arrotondato.

Posteriormente al corpo si dipartono i rami mandibolari che risalgono presentando anch'essi una faccia esterna, rugosa, per l'inserzione del muscolo massetere, ed una interna dove si colloca il muscolo pterigoideo interno.
Ciascun ramo mandibolare si sdoppia alle estremità presentando due protuberanze. La concavità che ne deriva prende il nome di incisura della mandibola e, di fatto, separa le due protuberanze ossee denominate processo coronoideo (con riferimento alla protuberanza anteriore) e processo condiloideo (con riferimento alla protuberanza posteriore).

Il processo coronoideo, di forma triangolare, fornisce l'inserzione al muscolo temporale; il processo condiloideo, formato da una testa ed un collo, rappresenta il punto di inserzione articolare della mandibola ed offre attacco al muscolo pterigoideo esterno.

L'osso ioide

È impari e mediano, ricalca la forma della mandibola ed è collocato nel collo fra quest'ultima e la laringe.
Contrae rapporto con la mandibola, con la laringe con l'osso temporale, sterno, ed estremità sternali di clavicola e scapola, mediante muscoli e legamenti che fungono da mezzo d'unione. Nel corpo si possono individuare 2 coppie di protuberanze, le piccole e le grandi corna. Queste ultime offrono l'inserzione del muscolo ioglosso superiormente e tiroideo inferiormente.