Ossa del tronco: la colonna vertebrale
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Ossa del tronco: la colonna vertebrale

Anatomia delle ossa del tronco, visione generale, la colonna vertebrale e le vertebre, il rachide, la gabbia toracica.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Il tronco è costituito da diverse porzioni, individualmente esaminabili in rapporto alle loro caratteristiche.
A sorreggere ed unire il tutto abbiamo una formazione osteoartromuscolare, presente in posizione ventrale e composta principalmente dalla colonna vertebrale e da tutti i sui annessi muscolo-nervosi. Stiamo parlando del rachide. Le parti di tronco esaminabili sono: il collo, qui il rachide cervicale si articola con l'osso occipitale, conferendo mobilità al capo; il torace, composto anche dalle coste, articolate con le vertebre toraciche, e dallo sterno. Si compone in tal modo la gabbia toracica a funzione protettiva di 2 degli apparati più importanti: il respiratorio ed il muscolo cardiaco. La gabbia toracica è chiusa inferiormente dal diaframma che la separa dal tratto addominale; l'addome, completamente racchiuso da strutture muscolari e, dorsalmente, sorretto dal rachide; la pelvi, che offre l'attacco dell'arto inferiore al tronco, ed è chiusa dalla parte terminale del rachide e dal perineo.

il tronco

Il rachide

È situato dorsalmente rispetto al tronco, fornisce l'attacco degli arti e da supporto al capo ed al tronco stesso.

Al suo interno troviamo il midollo spinale, ben protetto, che fa quindi espletare al rachide anche una funzione contenitiva. Lo scheletro del rachide è dato dalla colonna vertebrale, sulla quale si articolano le coste. Le vertebre che la costituiscono sono fornite da un ricco apparato muscolare con insersioni che si estendono dalla base cranica al coccige

La colonna vertebrale

La colonna vertebrale si estende dorsalmente e longitudinalmente rispetto al corpo, originando in prossimità della base del cranio e raggiungendo, facendone parte, la pelvi. È costituita da 33/34 segmenti ossei fra loro sovrapposti ed articolati, le vertebre. Può essere divisa in 4 parti, in funzione del tratto che attraversa, avendo quindi un tratto cervicale, un tratto toracico, uno lombare ed uno pelvico. Ogni tratto è caratterizzato da un numero di vertebre differenti, ne ritroveremo dunque 7 in quello cervicale, la prima delle quali si articola con l'osso occipitale e viene denominata atlante. Il tratto toracico è costituito da 12 vertebre, sulle quali si articolano le coste, il tratto lombare ne possiede 5, il sacro ed il coccige sono costituiti da un numero variabile di vertebre, 9/10, fra loro saldate.

Ogni vertebra, inoltre, ha delle caratteristiche generali e caratteristiche specifiche che la individuano e la differenziano dalle altre. Le vertebre sono ossa brevi formate da un corpo e da un arco, che delimitano un foro vertebrale. Il corpo è la parte più voluminosa e resistente della vertebra, ha forma pressoché cilindrica e offre a considerare 3 facce: superiore, inferiore e di contorno. Le vertebre sono leggermente concave nel centro e si articolano fra loro mediante l'interposizione di un disco intervertebrale. L'arco è la parte posteriore della vertebra e, con il corpo, contribuisce a delimitare il foro vertebrale. Si riconoscono altresì due peduncoli, due masse apofisiarie, due lamine ed un processo spinoso. I peduncoli costituiscono il ponte d'unione tra l'arco ed il corpo della vertebra e presentano, sulle loro superfici, superiore ed inferiore, delle concavità denominate incisure vertebrali. Le masse apofisarie sono situate posteriormente ai peduncoli, conferendo all'arco vertebrale maggior volume. Le lamine vertebrali sono il maggior costituente del contorno posteriore del foro vertebrale. Il processo spinoso, impari e mediano, prende origine nell'angolo d'unione delle due lamine e si sviluppa in senso posteriore in misura e forma differente nelle diverse vertebre. Le vertebre sono formate in larga parte di sostanza spugnosa rivestita in superficie da una sostanza compatta e contenente, nelle sue cellette, il midollo osseo. Le superfici articolari e le facce superiori dei corpi sono rivestite da cartilagine ialina.