Osmosi
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Osmosi

Caratteristiche e principi dell'osmosi. Come la concentrazione di soluti agisce nel processo di assorbimento dei liquidi in un organismo.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

L'osmosi identifica il movimento di diffusione di un liquido fra due comparti separati da una membrana semipermeabile, ossia una membrana che impedisce il transito dei soluti ma non dei solventi. Il movimento è promosso dalla concentrazione di soluti presente nel solvente, che comporterà il passaggio di acqua dall'ambiente a minor concentrazione verso quello a maggiore concentrazione.

È un meccanismo biologicamente fondamentale in quanto alla base del trasporto di membrana.

La presenza di soluti all'interno di un solvente agisce sulla sua pressione osmotica. Se due comparti separati da una membrana semipermeabile hanno differente pressione osmotica, i soluti si sposteranno da un comparto all'altro sino a bilanciare la pressione.

I soluti si spostano dai comparti a maggior minor concentrazione di soluto verso i comparti con maggiore concentrazione, al fine di diluirli e rendere le concentrazioni analoghe.

Ponendo delle cellule all'interno di acqua distillata ad esempio, si favorisce la loro idratazione, ossia l'ingresso di acqua al fine di bilanciare la pressione osmotica fra cellula e ambiente circostante.
Ponendo una cellula in acqua salata, il meccanismo che si apprezza è l'opposto, ossia la fuoriuscita di liquido dalla cellula (che quindi si disidrata) al fine di diluire i sali disciolti nel liquido.
Questo processo è fondamentale in merito all'attività sportiva all'atto della preparazione di bevande finalizzate alla reidratazione durante lo sport. Bevande che abbiano una concentrazione eccessiva di sali, tali da risultare ad una concentrazione maggiore rispetto a quella del plasma, avranno tempi di idratazione molto lunghi. Fermo restando che, se i sali fossero eccessivi, porterebbero alla disidratazione.

Per questo è fondamentale reidratarsi con bevande aventi una pressione osmotica analoga a quella del plasma (isotoniche), o addirittura con bevante ipotoniche che favoriscono ulteriormente la rapida idratazione. Lo stesso svuotamento gastrico è rallentato dall'aumento di osmolarità di una bevanda, ossia da una eccessiva concentrazione di soluti.