DNA mitocondriale
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

DNA mitocondriale

Le caratteristiche del DNA mitocondriale nell'uomo e la linea di discendenza materna.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

I geni mitocondriali, nell'uomo, sono ereditati per linea materna, in assenza di mutazioni il DNA della madre è identico a quello del figlio, e così per le generazioni successive, per i discendenti di linea materna.

Il genoma degli organelli ha la forma di una molecola circolare, salvo rare eccezioni in alcuni eucarioti inferiori. Ogni organello dispone di varie copie del suo genoma, allo stesso modo ogni cellula contiene centinaia di mitocondri.
La situazione nell'organello e nel nucleo cellulare è differente. Il DNA mitocondriale accumula mutazioni più rapidamente del DNA nucleare a causa di un elevato numero di replicazione e dall'assenza di istoni e meccanismi di riparazione.
Anche quantitativamente vi sono numerose differenze, essendo il DNA mitocondriale circa l'1% del DNA cellulare. Durante la mitosi, ogni cellula figlia, riceve pressoché lo stesso numero di mitocondri.

Nell'uomo, il dna mitocondriale è composto da 16,569 basi.
I processi di ossidoriduzione avvengono nella membrana interna dei mitocondri attraverso sequenze di ossidoriduzione mediate da 4 complessi enzimatici della catena respiratoria mitocondriale. L'energia liberata è impiegata nella sintesi di ATP.
La presenza dei mitocondri si suppone sia dovuta alla comparsa di batteri inglobati da cellule primordiali in un meccanismo simbiotico attraverso cui, i batteri evoluti in mitocondri e cloroplasti, fornivano energia alla cellula. Ecco le ragioni di organelli che possiedono specifico DNA per le loro funzioni.

Tutti i polipeptidi prodotti nei mitocondri non rappresentano enzimi completi ma subunità di complessi multimerici utilizzati per il trasporto di elettroni e la sintesi di ATP.

Il DNA mitocondriale umano è trascritto in un unico trascritto primario e, in seguito a processi maturativi, vengono rilasciati rRNA, tRNA e mRNA, codifica solo per 13 proteine ed è composto da 16.569 coppie di basi.