Teorie del ciclo
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Teorie del ciclo

Metodiche di ciclizzazione ed errori comuni nell'impiego di ormoni e farmaci anabolizzanti.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Teorie del ciclo

Gli steroidi sono molto più efficaci e sicuri quando vengono utilizzati in un ciclo con una sequenza logica. Il termine ciclo e' usato dagli atleti per determinare per quanto tempo sono sotto steroidi. La durata media del ciclo varia da 6-12 settimane. Il periodo in cui si deve stare senza steroidi dovrebbe durare, in media, da 10 a 12 settimane.
Questo e' necessario per minimizzare gli effetti collaterali associati con l'uso a lungo termine di uno steroide. Facendo 2 cicli l'anno si riesce meglio a tenere al minimo gli effetti collaterali. Il periodo in cui non si usano gli steroidi serve all' utilizzatore per permettere all'organismo di ristabilire i suoi patterns ormonali fisiologici e per rimettersi da tutti gli stress che fossero insorti durante il ciclo. È importante assumere gli steroidi in cicli anche per assicurarsi della loro efficacia.

Se un persona assume uno steroide a lungo,i siti recettoriali non riusciranno più a riconoscerlo.Con cicli eccessivamente lunghi, i siti recettoriali diventano così iper- stimolati dagli steroidi esogeni che possono anche non rispondere agli androgeni endogeni.
Una persona in questo stato potrebbe anche usare dosaggi massicci senza ottenere risultati.
Uno dei cicli con molto seguito e 'quello di attacco di 3 settimane alla volta. Il concetto e' che lo steroide non saturerà i recettori androgenici in questo periodo, ma porterà solo ad un lieve indebolimento delle funzioni recettoriali.
Un altro modello di ciclo e' quello definito "diamante", che inizia con un dosaggio minimo di uno o più steroidi,viene aumentato per un tempo prestabilito e quindi ritorna a dosaggi sempre più bassi fino a cessare. Un ciclo può comprendere da uno a più farmaci con caratteristiche diverse per azione e risultati sugli assi ormonali.

    Errori comuni
  • Uso di dosi eccessive
  • Assunzioni di steroidi troppo a lungo
  • Alimentazione ipocalorica
  • Allenamento non corretto
  • Uso improprio dei cicli
  • Non effettuare test ematici regolari
  • Uso degli steroidi sbagliati
  • Uso dei contraffatti