Acetazolamide
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Acetazolamide

Autore:
Ultimo aggiornamento:







Acetazolamide

L'acetazolamide è un inibitore dell'anidrasi carbonica, usato nel trattamento dell'ipertensione, degli edemi da insufficienza cardiaca e del glaucoma. Dato che l'anidrasi carbonica svolge un ruolo chiave nei meccanismi di regolamento acido-base, questa classe di diuretici è l'unica che può influenzare la funzione polmonare. L'acetazolamide ha dimostrato di compromettere l'eliminazione di anidride carbonica durante l'esercizio fisico, compromettendone anche l'eflusso muscolare, limitando così le capacità del muscolo stesso di smaltire questo metabolita e di conseguenza rallentando i processi di produzione di energia. Ciò risulta particolarmente significativo in caso di attività di tipo aerobico su lunga distanza, in quanto nella suddetta condizione generata dall'uso di acetazolamide per l'atleta diviene problematico gestire le richieste energetiche e l'eliminazione di anidride carbonica limitando così le capacità di endurance. In pratica l'acetazolamide può causare una riduzione del VO2max durante l'esercizio fisico. Bisogna aggiungere però che nell'attività ad alta quota le proprietà dell'acetazolamide possono ridurre i disturbi dovuti all'altitudine chiamati banalmente mal di montagna, quali mal di testa e nausea, infatti questa sostanza viene utilizzata, con dosaggio di 125/300 mg 1 o 2 volte al giorno, anche dagli scalatori, quando si accingono a salire sulle cime oltre i 4000 m per ridurre i possibili disturbi dovuti all'ipossia causata dall'altitudine. Oggi a questo farmaco viene però preferito il Viagra che si è dimostrato più efficace.

Riassumendo gli effetti sulle prestazioni dell'acetazolamide dipendono dall'altitudine, a basse altitudini e in condizioni di normossia (normale concentrazione di ossigeno nell'aria in quanto ci si trova a basse altitudini) può compromettere le prestazioni aerobiche, invece nelle condizioni di ipossia dovute alle alte atitudini migliora le capacità fisiche.

Furosemide

La Furosemide, commercializzata in Italia come Lasix, è utilizzata per trattare gli edemi polmonari acuti, e nell'insufficienza renale acuta, quindi particolari situazioni in cui è necessario eliminare liquidi rapidamente.

Questa sostanza viene somministrata per via orale o parenterale e la durata d'azione è di circa 4 / 6 ore. La furosemide è il principale e più attivo diuretico dell'ansa ed a causa della sua forte attività presenta anche maggiori rischi d'insorgenza degli effetti collaterali.

La furosemide è il principale diuretico utilizzato dagli atleti per perdere peso, e mascherare altri agenti dopanti, in quanto la sua azione risulta essere la più marcata fra tutte le sostanze conosciute. Viene utilizzato abitualmente anche dai culturisti per acquisire un aspetto più definito, anche se a causa degli elevati rischi riscontrabili con il suo utilizzo negli ultimi anni molti culturisti preferiscono usare dei risparmiatori di potassio, o assumerli in associazione.

La furosemide ad alti dosaggi diminuisce significativamente il VO2 max degli atleti e di ridurre le capacità fisiche in genere per tutti i motivi suddetti. Essendo questa sostanza particolarmente efficace nell'incrementare la diuresi, produce in misura marcata tutti gli effetti dei diuretici.

Alcuni studi sugli effetti della furosemide sono stati condotti anche su atleti di discipline anaerobiche, in cui il minore peso corporeo potrebbe favorire la performance, come saltatori e sprinter (Watson). Nonostante la perdita di peso indotta dall'elevata diuresi prodotta dall'assunzione di furosemide sia stata marcata, lasciando presumere un possibile miglioramento in queste discipline, in virtù del minor peso da dover spostare, i risultati di queste ricerche non hanno evidenziato benefici per gli atleti praticanti questo tipo di attività. Così se negli sport di endurance vi è un significativo peggioramento della prestazione con elevato rischio di effetti collaterali, negli sport anaerobi, utilizzando questa sostanza, non vi è alcun beneficio in termini prestazionali. Tuttavia diversi sono i casi di positività anche tra i velocisti, probabilmente la risposta alle sostanze spesso è determinata anche da fattori soggettivi, pertanto gli studi in laboratorio non sempre rispecchiano le reali esperienze degli atleti. è' possibile che vi siano grandi benefici nel nuoto in quanto il corpo più leggero galleggia meglio, infatti spesso vi sono test positivi per questa sostanza tra i nuotatori, quindi il frequente uso lascia presumere che gli atleti riscontrino reali miglioramenti prestazionali, tuttavia non sono sino ad ora stati condotti studi scientifici per valutare meglio i risultati nelle attività natatorie.

Questa sostanza viene a volte utilizzata anche da ballerine e modelle per apparire più magre ed essere più leggere, vantaggio nella danza soprattutto quella in coppia dove un partner deve sollevare la persona.

La furosemide viene assunta dai body builder nei giorni antecedenti le competizioni per avere un aspetto più definito ed asciutto utilizzando 25 mg ogni 4 /8 ore nei due giorni precedenti la gara, i più accorti la utilizzano solo il giorno dell'evento, per ridurre i grossissimi rischi cui si va incontro usando questa sostanza. Spesso questa sostanza viene associata ad altri diuretici quali l'amiloride e ad integratori di potassio, per mantenere meglio le riserve del minerale. Il fine di questa associazione è quello di sfruttare i marcati effetti della furosemide e ridurre i rischi di complicanze cardiache dovute alla perdita di potassio. Nonostante questi accorgimenti, numerosi sono i casi di edemi cerebrali ed aritmie ed infarti cardiaci. In questi casi gli atleti più fortunati vengono ricoverati d'urgenza e salvati dai medici, in alcuni casi invece si sono verificati eventi drammatici quali coma e morte dell'atleta stesso.

La furosemide sembra particolarmente efficace nel mascherare la presenza di altre sostanze, infatti il suo marcato effetto sull'efflusso delle urine riesce a ridurre la concentrazione di altre sostanze quali gli stimolanti di 4 / 5 volte nelle due ore successive, rispetto all'assunzione degli stessi senza l'utilizzo della furosemide.