Drostanolone propinato (Masteron)
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Drostanolone propinato (Masteron)

Autore:
Ultimo aggiornamento:







Drostanolone propinato (Masteron)

Il drostanolone propinato è la forma più nota e utilizzata, viene commercializzato come Masteron. L'esterificazione con l'acido propionico rende il rilascio dello steroide molto rapido, infatti è attivo solo per 2-3 giorni, di conseguenza chi usa questa sostanza è costrutto a fare iniezioni quotidiane o ogni 2 giorni al massimo per mantenerne i livelli ematici stabili, inoltre essendo metabolizzato velocemente sembra che sia rintracciabile nelle urine solo per 3 settimane.

Drostanolone enantato

La forma enantata di drostanolone è attiva per 7-8 giorni, viene pertanto iniettato settimanalmente o 2 volte a settimana.

Fluossimesterone

Il fluossimesterone (Halotestin) è un farmaco orale 17α-alchilato usato in particolare da powerlifter ed atleti di forza in quanto questa sostanza è particolarmente efficace nel promuovere elevatissimi incrementi di forza con moderati aumenti della massa muscolare e del peso corporeo.

Questo steroide presenta un rapporto A:A A:A altissimo (1900:800) di conseguenza ha spiccate attività sia anaboliche che androgene, non aromatizza, non dà ritenzione idrica (per questo non aumenta eccessivamente il peso), inibisce l'asse HPTA in misura minore del testosterone ma comunque in modo significativo, inoltre è fortemente epatotossico, fortemente ipertensivo, produce molta acne, e dà ipertrofia prostatica. La forte epatotossicità ne limita l'impiego a poche settimane.

Il fluossimesterone è stato studiato per curare l'anemia, in quanto presenta elevate capacità di aumentare l'ematocrito e l'emoglobina, sostanzialmente promuove incredibili guadagni di forza e di resistenza e per queste ragioni è particolarmente amato dagli atleti impegnati in discipline ad impegno energetico anaerobico e misto dove riveste un ruolo fondamentale anche la forza: giocatori di rugby, atleti del ring ed ovviamente pesisti. Non è particolarmente gradito dai culturisti in quanto promuove incrementi di volume in misura inferiore ad altri steroidi.

L'assunzione di fluossimesterone è associata anche ad una riduzione del T3 circolante oltre che di testosterone, LH e FSH.

Questo steroide essendo un orale è attivo per 6-8 ore e pertanto necessita di diverse somministrazioni nell'arco della giornata, gli atleti lo assumono con dosi comprese tra i 10 e i 50 mg al giorno viene rintracciato nei test anti-doping per circa due mesi.

Formebolone

Anche se tecnicamente il formebolone è uno steroide, non presenta marcati effetti anabolizzanti. Questa sostanza è un derivato del metandrostenolone con un gruppo aldeidico in posizione 2 e un 11-idrossile.

Il formebolone conosciuto anche come Esiclene ha la particolare proprietà di essere irritante per i tessuti in cui viene iniettato. Questo ha reso la versione iniettabile di questa sostanza famosa per i culturisti, in quanto l'iniezione causa una immediata ed intensa infiammazione locale che porta ad accumulare fluidi incrementando il volume dei tessuti. Pertanto viene iniettato dai culturisti per alcuni giorni  consecutivamente prima delle competizioni in quei muscoli che si vogliono rendere più grossi (iniettato in un bicipite può dare 3 cm di circonferenza in più). Non ha particolari effetti anabolici, ma crea un gonfiore locare transitorio che dura 3-4giorni. Bisogna inoltre segnalare che è particolarmente epatotossico.

Non c'è da meravigliarsi che questo farmaco sia usato solo da culturisti, e non da atleti in quanto ha solo un effetto estetico.

Furazabol

Il furazabolo è uno steroide creato in Giappone simile allo stanozololo derivato dal DHT. Questo steroide presenta un anello furazano legato all'anello A della molecola del diidrotestoterone.

Le proprietà sono simili allo stanozololo in quanto non aromatizza, sopprime moderatamente l'asse HPTA, ma è fortemente epatotossico. Questo steroide in alcuni studi (Kumada) ha dimostrato di avere proprietà piuttosto singolari in quanto nei ratti ha prodotto un incremento di plasminogeno (sostanza che metabolizzata in plasmina agisce sulla coagulazione del sangue), riducendo inoltre i livelli di fibrinogeno e colesterolo mostrando pertanto proprietà anticoagulanti ed ipocolesterolemizzanti. Questi risultati non sono ancora stati esplicati e gli studi stessi sono stati interrotti già da decenni, pertanto non è noto come si comporti sull'uomo sotto questo aspetto.

Ben Johnson nel 1988 fu squalificato alle olimpiadi di Seoul per doping, trovato positivo allo stanozololo si giustificò dicendo che aveva assunto furazabol allora consentito in quanto non ancora inserito nella lista delle sostanze dopanti in quegli anni. Ora non è chiaro se la positività allo stanozololo fosse data da metaboliti comuni o se il campione fece quelle affermazioni per giustificarsi, fatto sta che a causa di quel test venne squalificato perdendo anche il record sui 100 mt che aveva stabilito in quella occasione.

Il furazabol presenta elevate capacità anabolizzanti e scarsa attività androgena in quanto ha un rapporto A:A di circa 300:80, è un farmaco orale attivo per circa 4 ore quindi richiede diverse somministrazioni giornaliere. Gli atleti utilizzano 50 / 100 mg al giorno di questa sostanza, però a causa dell'elevato costo e della difficile reperibilità sembra poco gradito.

Gestrinone

Il gestrinone è uno steroide di sintesi con attività antiprogestinica e lievemente androgena, utilizzato per trattare l'endometriosi, patologia dell'utero e di altri organi sessuali femminili caratterizzata da elevati sanguinamenti causati da ipersensibilità agli ormoni sessuali femminili.

La blanda attività anabolizzante ha reso questo steroide un farmaco utilizzato anche dagli atleti per aumentare la massa muscolare, a volte viene inserito come antiprogestinico in associazione ad altre sostanze quali il nandrolone per antagonizzare l'azione progestinica di questi ultimi.

Gli effetti sono modesti se confrontati ad altre sostanze come il testosterone, tuttavia in associazione ad altri steroidi ne aumenta l'azione anabolizzante, inoltre in alcuni paesi è di facile reperibilità, pertanto viene preso dagli atleti anche per questo motivo.