Oxilofrina (ossilofrina)
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Oxilofrina (ossilofrina)

Autore:
Ultimo aggiornamento:






Oxilofrina (ossilofrina)

L'ossilofrina è un simpaticomimetico usato per trattare gli stati ipotensivi, con azioni simili a quelli dell'efedrina. Questa sostanza favorisce il rilascio di noradrenalina ed ha pertanto attività noradrenergica indiretta. La sua principale attività è a livello cardiaco dove presenta azioni inotrope e cronotrope positive (aumenta frequenza e gettata cardiaca). La sua maggiore polarità rispetto all'amfetamina rendono l'ossilofrina meno attiva a livello centrale in quanto incapace di passare la barriera ematoencefalica, pertanto presenta una ridotta capacità di agire come anoressizzante e come modulatore comportamentale e presenta anche minore rischio d'abuso.

Pemolina

La pemolina è una sostanza simpaticomimetica con prevalente azione dopaminergica usata nella cura dei deficit d'attenzione e per la narcolessia. Attualmente è stata ritirata in molti paesi a causa di possibili problemi epatici derivanti dal suo uso. è strutturalmente diversa, ma ha azioni simili ad amfetamine e metilfenidato.

La principale attività a livello dopaminergico migliora la capacità di sopportare la fatica mentre gli effetti ergogeni sono limitati.

La pemolina è stata spesso usata per dopare cavalli da corsa, ma sono numerosi anche i casi nello sport.

Fenprometamina

La fenprometamina è un'altra sostanza simile alla metamfetamina, ne è infatti un isomero strutturale e si distingue da essa e dalle altre amfetamine in quanto presenta struttura diversa nella catena propilica.

Sono pochi gli studi condotti su questa sostanza sembra però avere ridotta attività centrale ed è stata studiata come possibile decongestionante nasale, tuttora però non ha impiego in terapia.

Propilesedrina

La propilesedrina è un simpaticomimetico usato negli USA come decongestionante nasale (nell'inalatore Benzedrex). Mentre in Europa è venduto come farmaco per il controllo del peso (Obesin). La sua attività si esplica come agonista α-adrenergico e come inibitore del reuptake di noradrenalina e dopamina. L'attività α-adrenergica giustifica il suo impiego come decongestionante, tuttavia sono stati segnalati diversi casi di morte a causa di azioni cardiache e ipertensione polmonare sviluppatesi in seguito ad abuso di propilesedrina. La somministrazione orale di questa sostanza presenta tutti gli effetti dell'amfetamina, pertanto è possibile che vi sia rischio di abuso.

L'azione simpaticomimetica garantisce un effetto ergogeno aumentando frequenza cardiaca e forza di contrazione muscolare, inoltre riduce il senso di fatica come tutte le sostanze ad azione amfetaminosimile.

Tuaminoeptano

Il tuaminoeptano è un agonista α-adrenergico usato come decongestionante nasale. La sua attività di vasocostrittore è più potente dell'efedrina e può portare facilmente ad irritazioni, tra gli effetti collaterali sviluppabili vi sono il glaucoma la tachicardia e l'ipertensione. L'uso topico riduce il rischio di effetti sistemici, tuttavia altre forme di assunzione possono dare effetti stimolanti.

Doxapram

Il doxapram è uno stimolante respiratorio commercializzato come Dopram o Stimulex e somministrato per via endovenosa. Questo farmaco è un analettico utilizzato nei casi di ipoventilazione dovuta a patologie cardiovascolari, in caso di overdose da oppiacei e come coadiuvante nelle anestesie. La sua attività può migliorare l'ossigenazione muscolare permettendo una migliore resistenza nelle attività di endurance.

Amifenazolo

Amifenazolo è stato usato come stimolante respiratorio, con proprietà simili a doxapram, viene usato anche come antidoto per overdose da morfina e barbiturici. Attualmente non viene commercializzato.

Etamivan

Questa sostanza è uno stimolante respiratorio vasocostrittore. Presenta azioni simili al doxapram e viene usato per le overdose da barbiturici e nel trattamento delle patologie polmonari croniche. Come il doxapram può migliorare l'ossigenazione muscolare permettendo una migliore resistenza nelle attività di endurance.

L'etamivan è contenuto nell'Instenon, utilizzato per le insufficienze vascolari cerebrali, questo farmaco migliora la vigilanza, la memoria e l'attenzione e può favorire un atleta in quanto garantisce una maggiore lucidità anche sotto sforzo.

Niketamide (dietilnicotinamide)

Un'altro stimolante respiratorio, ma abbandonato a causa della sua tossicità, le sue azioni sono simili a quelle del doxapram.

Pentetrazol

Il pentetrazol è stato sintetizzato nel 1934. è uno stimolante cardiovascolare e respiratorio usata per contrastare depressione respiratoria indotta da farmaci. Questa sostanza viene inserita anche in un certo numero di preparati per la tosse. Presenta una azione diversa dal doxapram in quanto agisce come antagonista dell' acido γ-amminobutirrico. Anche il pentetrazol può migliorare l'ossigenazione muscolare e favorire gli atleti di endurance.