I SARM
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

I SARM

Autore:
Ultimo aggiornamento:







I SARM

I SARM sono modulatori selettivi dei recettori degli androgeni. Questi composti sono una nuova classe di sostanze anabolizzanti in grado di agire in modo selettivo sui recettori degli androgeni sui tessuti muscolari ed ossei, riducendo così le cosiddetta proprietà androgene degli steroidi, causa della maggior parte degli effetti collaterali. I SARM rappresentano il progredire della ricerca farmacologica verso sostanze ad azione specifica.

I SARM son stati creati con l'intento specifico di avere sostanze con marcata azione anabolizzante e minima attività androgena. Partendo dal fatto che alcuni steroidi anabolizzanti hanno dimostrato di avere un rapporto A:A particolarmente sbilanciato verso l'azione anabolizzante come i nandroloni ed i suoi derivati oppure come l'oxandrolone ed il metenolone, la ricerca ha cercato di sviluppare molecole di natura non steroidea con attività ancora più specifica. Da questo tipo di ricerche sono nati i SARM.

Queste sostanze sono nate con lo scopo di trattare l'osteoporosi e gli stati catabolici gravi.

Studi preclinici hanno dimostrato la capacità dei SARM di aumentare il muscolo in diversi modelli animali, con effetti minimi sulla prostata.

Questa nuova classe di farmaci dovrebbe essere impiegata per promuovere terapie anabolizzanti per un certo numero di indicazioni cliniche, incluse le limitazioni funzionali associate a malattie croniche e invecchiamento, fragilità ossea, cachessia, cancro, sintomi dell'HIV e l'osteoporosi.

Per decenni, gli scienziati hanno cercato di separare le proprietà anabolizzanti da quelle androgene degli steroidi. La scoperta di SARM è il risultato della costante ricerca per ottenere la selettività dei tessuti soprattutto in modo che gli effetti anabolizzanti di questi composti su muscolo e osso si possano ottenere senza alcun rischio per la prostata. Questa selettività su alcuni tessuti è di enorme importanza negli anziani per esempio che hanno una maggiore incidenza di eventi avversi legati alla prostata.

Uno dei maggiori potenziali vantaggi dei SARM è che questi ligandi potrebbero essere sicuri da usare nelle donne. Con la selettività dei tessuti, i SARM mantengono l'azione anabolizzante senza causare gli effetti indesiderati quali virilizzazione ed irsutismo associati alle tradizionali terapie androgene, di conseguenza sarebbe possibile ampliare notevolmente le opzioni terapeutiche per l'uso di androgeni nella donna, aprendo le porte a potenziali applicazioni nella terapia ormonale sostitutiva (HRT) in postmenopausa, nella funzione sessuale, nell'osteoporosi e nelle malattie legate all'invecchiamento nelle donne.

È ragionevole ipotizzare che la selettività dei tessuti potrebbe essere ottenuta da una separazione di funzioni genomiche e non-genomiche del recettore attivato da ligandi specifici, oppure dalla separazione di diversi percorsi non-genomici attivati dal recettore degli androgeni. Tuttavia, le caratteristiche strutturali che sono essenziali per raggiungere questa separazione devono ancora essere identificate.

Il primo SARM è stato sviluppato nel 1998. Questo composto è un derivato degli antagonisti dei recettori degli androgeni  flutamide e bicalutamide.

Nel corso degli anni, sei gruppi di SARM sono stati sintetizzati: 

  • arilpropionamidi
  • idantoine bicicliche
  • quinolinoni
  • tetraidroquinoloni
  • butanamidi
  • benzimidazoli

I SARM sono molecole di natura non steroidea quindi con struttura differente da quella di testosterone e steroidi anabolizzanti.

Sulla base delle loro proprietà anabolizzanti dei tessuti muscolo-scheletrici, nel gennaio 2008, la WADA ha aggiunto alla sua lista delle sostanze vietate anche i SARM anche se sono farmaci ancora in fase di sperimentazione e non esistono in commercio. Essendo farmaci sperimentali ancora non ben definiti anche nella lista delle sostanze dopanti son indicati genericamente come SARM senza specificare a quali molecole si fa riferimento.

I test di rilevamento per queste sostanze sono ancora in fase di ottimizzazione, perché i SARM son una classe di sostanze con grosse differenze strutturali fra loro, pertanto la loro individuazione resta un compito arduo.

SARM non steroidei

SARM non steroidei

Tutti questi composti hanno mostrato attività anabolizzanti sul muscolo, nonché sulle ossa, aumentando inoltre la forza, pur avendo poco effetto sulla dimensione della prostata, in diversi modelli animali. Attualmente sono in fase di sperimentazione sull'uomo.

I SARM non sono substrati per la 5α-reduttasi quindi non vengono ridotti a DHT. La selettività di tessuto dei SARM potrebbe essere spiegata dall'attivazione di proteine specifiche coregolatrici presenti solamente in alcuni tessuti. Allo stesso modo, alcune differenze delle azioni del SARM dal testosterone potrebbero essere collegate all'incapacità dei SARM  di subire aromatizzazione, non hanno pertanto effetti collaterali quali ritenzione idrica, soppressione dell'asse HPTA, azione sulla prostata, alopecia e tutti quegli effetti dovuti all'azione degli androgeni su tessuti non muscolari e quegli effetti causati dall'aromatizzazione, o per lo meno li hanno in misura inferiore rispetto agli steroidi. In realtà la ricerca su queste sostanze deve ancora chiarire molte cose e fare numerosi studi prima di esporre informazioni definitive.

Nonostante non siano ancora commercializzati in quanto gli studi clinici sono ancora in corso i SARM sono acquistabili nel mercato nero dei farmaci dopanti. Attualmente non esiste ancora un profilo completo dei possibili effetti collaterali riscontrabili dall'assunzione di questi composti, tuttavia gli atleti stanno già sperimentando sulla propria pelle l'azione di questi farmaci tant'è vero che nel 2010 ci sono stati i primi casi di positività ai test per uno di questi composti: l'andarine.

Andarine

L'andarine è un SARM studiato per trattare l'osteoporosi, il catabolismo muscolare e l'ipertrofia prostatica. Questa sostanza si è dimostrata attiva nel favorire la crescita muscolare con dosaggi di 3 mg/kg di peso, senza avere attività sulla prostata.

Ostarine

L'ostarine è una molecola simile all'andarina con la presenza di 2 ciano gruppi sugli anelli, pertanto presenta proprietà simili alla prima. L'ostarine sembra particolarmente efficace nel trattare stati di cachessia e deperimento fisico di varia natura in quanto in diversi studi clinici si è dimostrata particolarmente efficace nel favorire la crescita muscolare e l'aumento della densità ossea già con dosaggi di 3 mg senza avere particolare effetti sulla prostata e sull'asse HPTA, tuttavia ha bisogno di ulteriori ricerche per confermarne l'effettiva sicurezza.

BMS-564929

Questo derivato dell'idantoina è attivo sul muscolo con un dosaggio che è 1/150 del dosaggio necessario per agire sulla prostata.

LGD2226, LGD2941

Sono SARM derivati del quinolinone, in studi preclinici hanno dimostrato di avere affinità per il muscolo 30 volte maggiore dell'affinità per la prostata.