Steroidi anabolizzanti
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Steroidi anabolizzanti

Autore:
Ultimo aggiornamento:







Steroidi anabolizzanti

Gli anabolizzanti sono sostanze chimiche che promuovono l'anabolismo, ossia la formazione di molecole complesse, in particolare le proteine, ma non solo, a partire da molecole più semplici. Queste sostanze vengono utilizzare in terapia per favorire i processi di crescita di determinati tessuti quando necessario. Agiscono in maniera simile a particolari ormoni responsabili della regolazione di determinati processi di crescita.

Molteplici sono le classi di queste sostanze, differenti per struttura molecolare e per effetti nell'organismo. A prescindere dalla classe di appartenenza sono tutte molecole che mimano l'azione di specifici ormoni o ne promuovono la produzione.

Attualmente, con il termine sostanza anabolizzanti si intende identificare quei composti che agiscono favorendo la crescita dei tessuti muscolari in seguito all'incremento della produzione di proteine contrattili nelle cellule muscolari, anche se l'anabolismo è un termine più generico che può riguardare anche altri tessuti del corpo. pertanto in questo testo si considera anabolizzante una sostanza in grado di promuovere la sintesi proteica muscolare e di conseguenza di favorire la crescita del tessuto muscolare stesso.

Gli steroidi anabolizzanti sono farmaci anabolizzanti con struttura molecolare simile agli androgeni, in grado di mimarne gli effetti all'interno dell'organismo. Questi farmaci sono tutti vietati dal regolamento anti-doping di cui rappresentano quasi un'intera sezione. Questi principi attivi sono anche di gran lunga le sostanze maggiormente rintracciate nei test in quanto usate dagli atleti per periodi prolungati per massimizzarne gli effetti, ed in quanto rintracciabili nell'organismo per un periodo che varia da alcune settimane a molti mesi.

Gli ormoni androgeni

Sono definiti androgeni una classe di ormoni responsabili della formazione e del mantenimento delle caratteristiche maschili. Sono considerate tali lo sviluppo degli organi sessuali maschili e lo sviluppo delle caratteristiche sessuali secondarie.

Gli steroidi anabolizzanti sono derivati sintetici dei naturali ormoni prodotti dal corpo.

Gli ormoni androgeni sono una classe di sostanze prodotte a partire dal colesterolo dal quale il corpo ricava il nucleo steroideo, specifica conformazione molecolare comune a questi ormoni ed a tutti gli altri ormoni definiti steroidi.

Il principale androgeno è il testosterone. A partire dall'adolescenza la produzione di testosterone cresce e si stabilizza intorno ai 5/7 mg al giorno fino ai trenta/trentacinque anni dopo dei quali inizia a ridursi progressivamente.

steroidi

Principali androgeni:

Deidroepiandrosterone (DHEA): prodotto dalle ghiandole surrenali, è il principale ormone maschile nelle donne, nonché precursore degli estrogeni. Alcuni studi suggeriscono che il DHEA aumenta il fattore di crescita insulino-simile (IGF-1) e riduce gli effetti catabolici del cortisolo.

Androstenedione: prodotto da testicoli, ghiandole surrenali ed ovaie. Viene convertito metabolicamente in testosterone.

Androstenediolo: prodotto dal DHEA viene convertito in testosterone dall'organismo. è prodotto in quantitativi sovrafisiologici da pazienti con carcinoma surrenale.

Androsterone: prodotto dal fegato metabolizzando il testosterone, presenta debole attività androgena.

Diidrotestosterone (DHT): è un metabolita del testosterone maggiormente attivo. Viene prodotto per azione dell'enzima 5α-reduttasi principalmente nei testicoli e nella prostata. La maggiore attività è data dalla maggiore affinità con il recettore degli androgeni.

Testosterone: è il principale ormone maschile. Viene prodotto nei testicoli dalle cellule di Leyding. Da esso vengono prodotti gli estrogeni attraverso l'enzima aromatasi con un'azione che si definisce aromatizzazione che produce un anello aromatico, particolare costituzione molecolare. Il testosterone regola produzione e maturazione degli spermatozoi, libido, erezione del pene e lo sviluppo delle caratteristiche maschili secondarie.