Testosterone in sospensione
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Testosterone in sospensione

Autore:
Ultimo aggiornamento:







Testosterone in sospensione

In questa forma il testosterone è sospeso in acqua, di conseguenza quando iniettato entra subito in circolo ed altrettanto rapidamente viene metabolizzato. Questa forma è attiva per circa un giorno. Questa forma di testosterone deve essere iniettata tutti i giorni per mantenerne stabili i livelli e gli atleti utilizzano dosaggi compresi tra i 25 ed i 100 mg al giorno. Questa formulazione presenta il vantaggio di essere rintracciabile per soli pochi giorni.

Testosterone decanoato

Con questa esterificazione il testosterone viene rilasciato molto lentamente è attivo per circa 20 giorni e rintracciabile nelle urine per oltre 3 mesi.

Testosterone cicloesilpropoionato

Questa esterificazione rilascia il testosterone in 10-12 giorni e viene rintracciata per 3 mesi.

Testosterone propionato

Da questo estere il testosterone viene rilasciato più rapidamente infatti è attivo per soli 2-3 giorni ed è rintracciabile per 3 settimane. Gli atleti utilizzano 50-100 mg ogni 2 giorni.

Testosterone fenilpropionato

Il testosterone in questa forma è attivo per 5 giorni.

Testosterone eptilato

Forma attiva per 20 giorni.

Testosterone enantato

La forma enantata è attiva per 15 giorni ed è rintracciabile nei test antidoping per 3 mesi. Questa è la forma maggiormente utilizzata dagli atleti che ne possono assumere da 100 a 2000 mg a settimana.

Testosterone cipionato

Attivo per 15-16 giorni e rintracciabile per 3 mesi.

Testosterone undecanoato iniettabile

Attivo per 30 giorni e rintracciabile fino a 4 mesi.

Testosterone transedermico

Il testosterone transdermico è stato introdotto sul mercato nell'ultimo decennio come terapia ormonale sostitutiva, per trattare l'ipogonadismo e l'infertilità. Diversi sono i prodotti commercializzati anche in Italia a base di questo steroide: Testogel, Androgel ecc… Negli ultimi anni, c'è stato un incremento nell'uso di terapie con testosterone per gli uomini con ipogonadismo ad insorgenza tardiva, definita anche come andropausa. La terapia di testosterone negli anziani può migliorare significativamente il loro senso di benessere, portare ad aumenti della massa ossea e muscolare, aumentando anche virilità e libido. I gel a base di testosterone sono nati con l'intento di trovare nuovi farmaci meglio tollerati dai pazienti. I gel infatti rispetto al testosterone orale (metiltestosterone) hanno una inferiore tossicità epatica ed inoltre è sufficiente un'unica somministrazione giornaliera, in quanto presentano vita attiva più lunga.

Rispetto agli iniettabili, in cui tutta la sostanza entra direttamente in circolo, il testosterone transdermico rimane imprigionato nei tessuti cutanei e sottocutanei ed entra in circolo limitatamente. Per questo come terapia sostitutiva viene consigliato di spalmarli direttamente sullo scroto.

I tessuti cutanei su cui viene spalmato il gel vengono attivati dal testosterone, che, essendo anche lipolitico, ne favorisce la perdita di grasso. Per questa ragione il testogel viene sfruttato per favorire il dimagrimento localizzato. Diversi studi (Martin, Allan) infatti evidenziano come applicazioni di testosterone transdermico siano in grado di ridurre il grasso in sede di applicazione, in particolare nell'area addominale.

Gli effetti collaterali riscontrabili dall'uso di questi prodotti sono quelli tipici del testosterone anche se sembrano meno marcati rispetto alle somministrazioni tramite iniezioni in quanto entrano in circolo in misura limitata, inoltre è possibile che si manifestino reazioni cutanee nella zona di applicazione.

testosterone

Confronto tra l'attività di un testosterone transdermico spalmato giornalmente ed iniezioni bisettimanali di testosterone enantato misurati alla sedicesima settimana di trattamento. Le linee tratteggiate indicano i livelli di base in assenza di trattamento (Dobs).

Testosterone undecanoato orale (Andriol)

L'Andriol è un estere del testosterone attivo in forma orale, commercializzato anche in Italia, utilizzato in pazienti di sesso maschile come terapia sostitutiva del testosterone in tutti i casi di ipogonadismo primario, nell'eunucoidismo, nell'impotenza di origine endocrina, nella sindrome climaterica maschile con diminuzione della libido ed in alcuni tipi di sterilita. Questa sostanza viene anche utilizzata nel trattamento di forme di osteoporosi dovute ad insufficienza androgenica. A volte viene anche abbinato al Viagra come coadiuvante nel trattamento della disfunzione erettile.

Attualmente è l'unica forma di testosterone attivo oralmente oltre al metiltestosterone. Essendo assorbito dal sistema linfatico non è soggetto a metabolismo di primo passaggio. Inoltre non essendo uno steroide 17α-alchilato non risulta particolarmente tossico per il fegato e presenta scarsa propensione ad aromatizzare in quanto viene facilmente convertito in DHT dal corpo, ciò comporta scarsi effetti estrogenici quali inibizione HPTA (comunque rilevata, in quanto in seguito a trattamento con Andriol si riduce la produzione di LH), ritenzione idrica e ginecomastia ma effetti maggiormente significativi derivanti dall'azione del DHT quali ipertrofia prostatica ed alopecia.

Essendo l'estere undecanoato una molecola particolarmente grande 40 mg di andriol corrispondono a circa 25 mg di testosterone.

Seppur considerato uno steroide scarsamente anabolizzante in alcuni studi (Witterd, Gregory, Marin) il testosterone undecanoato orale ha dimostrato che già alla dose di 40/80 mg al giorno è in grado di incrementare la massa muscolare e ridurre la massa grassa in diversi gruppi di persone, giovani e anziani.

L'Andriol viene utilizzato dagli atleti in quanto è rintracciabile ai test solo per una decina di giorni, per questo anche chi è soggetto ad antidoping riesce facilmente ad eludere i test semplicemente interrompendone l'assunzione un paio di settimane prima del test stesso. I dosaggi utilizzati sono compresi tra i 120 ed i 600 mg al giorno, suddivisi in 3 somministrazioni giornaliere in quanto questa sostanza ha attività per 6-8 ore. Ovviamente essendo un testosterone il rapporto A/A è di 100:100.