Il massaggio contro lo stress
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Il massaggio contro lo stress

Stress, cefalee, mal di testa? Il massaggio è un rimedio valido e alla portata di tutti, scopriamo i benefici ed i segreti del suo successo ..

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Il massaggio contro lo stress

Stanchezza? Combattila con un buon massaggio. Sempre più spesso stress e routine quotidiana ci fanno arrivare alla fine della giornata con un senso di costrizione ed affaticamento.

In questi casi un buon massaggio può fare miracoli, attenuando gli indolenzimenti, rilassando i muscoli ed alleviando stress fisico e psicologico. Allora perchè non ricorrere a questa pratica rivitalizzantein grado di riscoprire uno dei sensi più importanti? Un adeguato massaggio aiuta l'organismo a rilasciare endorfine, vera fonte di vitalità e benessere, con azione anti dolorifica.

Il beneficio del massaggio è presto spiegato, anche dal punto di vista fisiologico. In ogni centimetro quadrato di superficie corporea, sono contenuti oltre un milione di terminazioni nervose, immaginate la grande stimolazione nel massaggiare vaste aree del corpo.

Il massaggio può essere eseguito anche su se stessi, nell'intimità della propria casa, magari con l'ausilio di oli appositamente studiati.

Fra questi, maggiormente utilizzato, è l'olio di mandorle dolci, particolarmente leggero, tende a non ungere ed è facilmente assorbibile dalla pelle.

Basta armarsi di un po' di buona volontà per trarre grandi benefici, con gesti semplici e naturali. Un buon massaggio è in grado per altro di riattivare la circolazione periferica, di alleviare contratture (tipiche degli sportivi), limitare le stasi venose e linfatiche, facilitare la respirazione, combattere le cefalee.

Le uniche controindicazioni sono da ricercare in determinati momenti, veramente poco adatti a questa pratica. Vale a dire durante stati febbrili, infiammazioni, infezioni, in caso di ipotensione o situazioni patologiche particolari. Ultima raccomandazione consiste nell'evitare di massaggiare le zone con anastomosi come il cavo popliteo, ascellare, e la piega del gomito.