Professione Personal Trainer, una riflessione
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Professione Personal Trainer, una riflessione

Un'analisi tra il serio e il faceto sulle tipologie di Personal Trainer che affollano le nostre palestre. Una conclusione seria sulle competenze imprescindibili che ciascun Personal Trainer dovrebbe avere.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Professione Personal Trainer, una riflessione

Al giorno d'oggi la professione di Personal Trainer risulta tra le attività lavorative più gettonate sia tra gli addetti ai lavori che tra i semplici appassionati di sport.

Diversamente da quanto si possa pensare, il Personal Trainer non deve godere solo di qualità tecniche ma deve possedere anche altre capacità:

  • Comunicative: deve trasmettere al cliente i vantaggi che il suo servizio gli sta' offrendo, deve essere in grado di tramandare la cultura dell'esercizio fisico e degli stili di vita salutari
  • Psichiche: deve capire quali sono i bisogni del cliente rendendolo partecipe del programma di lavoro che ha realizzato in base alle sue esigenze
  • Commerciali: deve gestire e promuove gli aspetti economici e di marketing del proprio servizio
  • Vendita: deve far riconoscere al cliente il grande valore del servizio di Personal Trainer: solo chi attribuisce grande importanza al servizio finirà per acquistarlo.

In come tutte le attività lavorative naturalmente esistono anche gli "hater": coloro che ci odiano e parlano male della nostra professione.

Vi sono inoltre gli "antagonisti": chi si frappone al nostro lavoro. Un tipico esempio sono le campagne pubblicitarie degli ingannevoli prodotti "miracolosi" che con solo "10 minuti di allenamento" o "assumendo una pillola" fanno ottenere dei risultati strabilianti, paragonabili quasi a quelli di un mago (ma solo un mago davvero bravo!)

Un ulteriore messaggio errato ci viene fornito da parte di quelle figure che lavorando comunque nel campo della salute, ma non essendo esperti di sport seminano informazioni che sono utili solo per far perdere tempo di chi li esegue. Sto parlando dei medici. Lo dico a malincuore, ma non ce la faccio più a sentire che 30 minuti di passeggio al giorno fanno dimagrire e nuotare risolve i problemi al rachide!

La cosa peggiore di tutti è l'immagine che i mass media offrono del Personal Trainer. Ogni giorno infatti salta fuori all'interno dei reality o nelle trasmissioni televisive un nuovo personaggio che lavora, a suo dire, come Personal Trainer.

Questi presunti Personal Trainer cosa fanno? Semplice: rovinano la nostra professione! Sono i tipici tipi tutti muscoli e niente cervello impegnati più nel gossip o a litigare davanti alle telecamere, piuttosto che parlare di cultura e di fitness. È inevitabile che le persone che vorrebbero avvicinarsi al nostro servizio, avendo in mente questo idealtipo, se ne allontanino inorridite. E quindi posso ben dirlo: questi presunti Personal Trainer ci screditano!

C'è da dire che oggi molti Personal Trainer purtroppo non solo sono così, sono anche peggio… però ce ne sono anche tanti altri molto bravi.

Attraverso la mia personale esperienza maturata nel corso degli anni, ho creato una sorta di elenco che dal mio punto di vista rappresenta le varie tipologie di Personal Trainer che si possono trovare all'interno di fitness club, infatti avremo:

  • Personal Trainer teorico. È colui che, in virtù della laurea in Scienze Motorie, ha la presunzione di sapere tutto. Parte dal principio che conosce come si muove e funziona il corpo umano, ma non conosce gli esercizi da svolgere in palestra, non li ha mai provati e non sa nemmeno come spiegarli. Questa tipologia di Personal Trainer solitamente non si è mai allenata, è totalmente decondizionata e dà il massimo quando si cimenta nel lavoro funzionale (che, vorrei precisare, presuppone l'essere allenati ed un'ottima conoscenze del proprio corpo). Questi Personal Trainer sono soliti utilizzare i programmi di lavoro che trovano sui libri, ma quello che si trova sui libri non sempre è adatto a tutti e tantomeno non è detto che sia efficace: il divario tra scienza e applicazione è davvero ampio.
  • Personal Trainer praticone. È colui che lavora da molto tempo in palestra e dopo un po' di anni passati in sala senza aver mai studiato se non le "famose riviste" che trova in edicola, ha deciso di diventare Personal Trainer. Propala consigli che provengono da fonte certa(uno "grosso") oppure si rivende gli esercizi che svolge lui stesso ("su di me guarda come ha funzionato bene!")
  • Personal Trainer dopato. Questa è la categoria che più mi infastidisce perché da ex-atleta professionista ritengo che l'etica, il rispetto e la correttezza debbano esistere sempre. In questo caso la preparazione è irrilevante. A mio parere il Personal Trainer deve essere un esempio di vita e un modello da seguire. Questa tipologia di persona come può spiegare e far capire ad un cliente i sacrifici e le privazioni necessarie per poter raggiungere un determinato obiettivo, se lui è il primo che attraverso il doping utilizza una scorciatoia?
  • Personal Trainer storico. È colui che da tempo si trova inserito nel campo, svolge questo lavoro da una vita e dunque per via della sua esperienza in tanti si affidano a lui, solitamente è quel tipo di Personal Trainer che pensa che se lo fa' da una vita non ha senso che si debba aggiornare, e quindi via libera al "sissy squat, al lento ed alla lat machine dietro"
  • Personal Trainer venditore. È una personal che possiede abilità comunicative e di vendita eccellenti: riuscirebbe a vendere anche il ghiaccio agli eschimesi. Quando incontra un possibile cliente le pupille assumono la forma del dollaro!. Il problema è che se non possiede altrettante abilità tecniche, non sarà in grado di mantenere e fidelizzare nel lungo termine il proprio parco clienti perché non otterranno i risultati sperati.
  • Personal Trainer per la fama. È quella tipologia che lo fa tanto per farsi vedere, lo fa solo per dire in giro di essere un Personal Trainer, ma non possiede una adeguata formazione, ne tantomeno percepisce un compenso.

Se chi legge questo articolo si trova posizionato su una di queste tipologie di Personal Trainer ahimè si trova sulla strada sbagliata. Oltre alle qualità elencate all'inizio dellarticolo, al giorno d'oggi il Personal Trainer dovrebbe possedere altre caratteristiche fondamentali:

  • Qualità tecniche eccellenti, basate su anni di studi, di ricerca e formazione, deve aggiornarsi continuamente per rimanere al passo con i tempi
  • Capire il proprio target di clienti: deve conoscere il target di persone con cui effettuare il suo lavoro in base alle sue attitudini e competenze
  • Passato sportivo: deve essere in grado di percepire le sensazioni che si provano in base agli esercizi che propone, deve inoltre dimostrarne l'esecuzione degli stessi mantenendo una corretta postura ed abbinando una corretta respirazione
  • Passione: deve avere tanta passione nel suo lavoro, deve far percepire al cliente che ci tiene a lui ed al suo obiettivo, ogni giorno deve essere in grado di tagliare un traguardo insieme al cliente, deve far capire che l'obiettivo della sua vita è far raggiungere il benessere psicofisico di cui ha bisogno

In conclusione con questo articolo spero di non tirar su un polverone, ma anzi mi auspico che possa essere un punto di incontro e di riflessione per chi opera in questo settore, sperando da parte di Voi lettori in dei commenti o in delle critiche costruttive.