Tenersi in forma durante le festività
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Tenersi in forma durante le festività

Le festività incombono con annesse vacanze, pranzi e cenoni. E’ un periodo che mette davvero a dura prova la forma fisica guadagnata in mesi di lavoro in palestra, o almeno questo è il timore comune. Come uscire indenni (ed in forma) dopo le prossime sett

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Tenersi in forma durante le festività

Le festività natalizie incombono, e con loro anche quelle per il nuovo anno, con annesse vacanze, pranzi e cenoni. È un periodo che mette davvero a dura prova la forma fisica, magari guadagnata in mesi di lavoro in palestra, o almeno questo è il timore comune. Nella realtà dei fatti basterebbe osservare poche regole per uscire indenni dai tradizionali festeggiamenti. Innanzitutto occorre precisare che non basta una semplice settimana di relax alimentare per vanificare mesi di corrette abitudini. E poiché pochi Paesi come l'Italia possono vantare una tradizione ed una cultura alimentare così importante, è bene cedere alle tentazioni della tavola che, spessissimo, si accompagnano agli aspetti sociali e di relazione. Occorre pensare a questo periodo quasi come ad una sorta di premio, e chi se non coloro che conducono una vita attiva meritano di essere premiati?

Moltissimi approfittano delle vacanze per staccare la spina da tutto e concedersi qualche giorno in montagna o in posti che in questo periodo dell'anno hanno un clima più caldo. Piuttosto che impigrirsi occorre sfruttare queste opportunità per provare a cimentarsi in qualche nuova disciplina. Variare è sempre un fattore ottimale per il nostro organismo, non solo consente di rompere la monotonia dei consueti allenamenti, ma sollecita le strutture anatomiche in modalità differente, innescando nuovi ed interessanti adattamenti. Risveglia ulteriormente il metabolismo e permette una sorta di recupero attivo, favorito proprio dal cambiare radicalmente il tipo di attività fisiche comunemente svolte.

Non è detto inoltre che, proprio provando nuove discipline, non ci si lasci appassionare al punto da desiderare un cambiamento radicale nelle abitudini, abbracciando qualche nuova attività sportiva anche al rientro dalle meritate vacanze.

Il discorso non è molto differente per quanti hanno iniziato solo da poco ad essere attivi e magari a controllare con più attenzione le calorie introdotte. A patto di non lasciarsi nuovamente attrarre dagli eccessi ed essere capaci di riprendere un'alimentazione più accurata al termine dei festeggiamenti. A maggior ragione occorrerà invece cercare di restare attivi sul fronte delle attività fisiche, per non rischiare una repentina retrocessione al punto di partenza. Chi non si allena da tanto tempo è infatti più a rischio di veder sfumare quei piccoli miglioramenti, magari anche solo in termini di resistenza, che ha guadagnato sino ad oggi.

Le regole valgono in questo periodo dell'anno, che ovviamente si presta a meraviglia ad una pausa discretamente lunga e condizioni climatiche che invitano proprio ad attività radicalmente nuove, ma è altrettanto possibile tenerlo in considerazione tutte le volte che ci è permesso prendere una pausa più lunga dagli impegni lavorativi e dalla vita di tutti i giorni. Ed ovviamente è valido anche nel periodo delle ferie estive, che al momento appaiono ancora molto lontane.

Sgombriamo radialmente il campo dunque dai timori di ingrassare chissà quanti chili, poiché l'ansia che accada, molto probabilmente, determinerebbe una tale condizione di stress che più della calorie potrebbe incidere negativamente sull'aspetto fisico ed ovviamente avere spiacevoli ripercussioni anche sull'umore. Alimentarsi un po' di più è anch'esso un modo per dare qualche piccola scossa al metabolismo, che tende ad abbassarsi se il regime calorico resta basso per periodi troppo lunghi. Affrontare in modo disteso la tavola imbandita ci farà godere e gustare meglio ogni cosa, ed è già questo un modo per non eccedere troppo con le porzioni. Se "sgarro" deve essere, almeno non precludiamo la possibilità di godercelo.

Video di approfondimento