Principi base del Pilates
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Principi base del Pilates

Quali sono i principi base del Pilates? Respirazione, concentrazione, controllo, centro, precisione e fluidità sono i principi cardine del metodo Pilates

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Principi base del Pilates

I principi possono essere diversi nella denominazione o nel numero, secondo le diverse scuole, ma la sostanza è sempre la stessa: il metodo deve essere insegnato nella sua integrità, altrimenti non si potrebbe più parlare di Pilates.

Respirazione

La giusta tecnica respiratoria aiuta ad attivare la muscolatura profonda, obiettivo principale del metodo Pilates, e a eseguire il movimento in maniera controllata.
Respirare profondamente, inspirando solo dal naso ed espirando dalla bocca, favorisce il rilassamento e allenta lo stress, stimola movimenti naturali ed è alla base del lavoro sul sistema neuro-muscolare.

Nel Pilates si cerca di utilizzare la respirazione laterale, espandendo le costole lateralmente a ogni respiro: una tecnica che lascia i muscoli addominali concavi e mantiene la parte superiore del corpo in posizione rilassata. Il modo migliore per sentire questa respirazione è appoggiare le mani sui lati delle costole e verificarne il movimento. Nella fase di inspirazione, bisognerà spingere le costole verso l'esterno, direttamente dentro le mani, senza espandere l'addome. Nella fase di espirazione, bisognerà abbassare il più possibile le costole, come se si volessero infilare nei pantaloni (schema di immagini tipico del metodo Pilates), sentendo i lati della gabbia toracica avvicinarsi. Durante la respirazione l'addome e il petto devono mantenersi fermi.

Applicare la respirazione corretta agli esercizi è senz'altro un processo che richiede tempo ma che, una volta appreso, consentirà una grande fluidità nell'esecuzione degli esercizi.

Concentrazione

Secondo il metodo Pilates, chi si concentra riesce a muoversi in modo più preciso, con maggior consapevolezza di sé e del proprio corpo, giungendo a svolgere gli esercizi in modo più efficace. L'importante è rimanere sempre ben concentrati su quanto si deve eseguire senza lasciare che i pensieri si allontanino dall'obiettivo. Nel Pilates non esistono movimenti distratti.

Quando si potrà eseguire un controllo mentale completo per ogni esercizio, inizierà il processo di apprendimento.

Concentrarsi sulla respirazione aiuta a mantenere un buon ritmo nel movimento. Concentrarsi sull'allineamento permette di reclutare i muscoli giusti, evitando sforzi non necessari.

Controllo

Pilates definì il proprio metodo "Contrology" o "Arte del controllo" in quanto richiede un controllo completo del corpo e della mente. Ogni movimento deve essere attentamente calcolato e pianificato, riducendo così i rischi di incidenti. È fondamentale avere sotto controllo tutta la progressione dell'esercizio per cercare di compierlo nella maniera corretta.

Prerogativa del metodo Pilates è il raggiungimento della connessione mente-corpo. Ogni esercizio deve essere eseguito in maniera controllata e precisa: niente deve essere lasciato al caso.
Quando il controllo diventa automatico si è arrivati alla completa padronanza del movimento.

Centro

Il centro è il fondamento di tutti i movimenti. Senza un centro forte e stabile non si possono muovere braccia e gambe, è quindi inteso come l'ampia fascia che va dall'ombelico fino alla zona inferiore della schiena, partendo dalla parte bassa delle costole fino alle natiche. In questa area troviamo diversi muscoli: anteriormente il muscolo retto addominale, i muscoli obliqui e il muscolo trasverso; posteriormente il muscolo gran dorsale, il muscolo quadrato dei lombi e i muscoli glutei.
Tutte le nostre forze devono essere sviluppate a cominciare dal centro per poi partire da lì con energia e determinazione.

Nel Pilates il centro è definito con il termine di "Powerhouse" (sede del potere). Qui ha sede il centro di tutto, da cui si sviluppa la nostra energia e da cui hanno origine i movimenti più efficaci. Prima di iniziare qualsiasi esercizio l'insegnante richiederà ai suoi allievi l'attivazione della Powerhouse per consentire l'esecuzione dei movimenti in maniera corretta e controllata.

Precisione

Nel metodo Pilates occorre molta precisione nell'esecuzione di ogni movimento e nell'attivazione di ogni muscolo, fino al più profondo. La precisione aumenta i benefici di ogni esercizio, sia dei più semplici sia dei più impegnativi:

Non impegnatevi a eseguirlo solo in modo corretto, ma per quanto sia possibile, cercate di raggiungere la perfezione in ogni fase dell'esercizio

Maggiore è la precisione con cui eseguiamo un esercizio, maggiore sarà il beneficio che ne trarremo.

Fluidità

La fluidità è una delle caratteristiche che distinguono il Pilates da altre tipologie di allenamento.

Il movimento è continuo, fluente: concentrarsi sulla fluidità durante ogni singolo esercizio, ma anche tra un esercizio e l'altro, significa renderlo armonioso ed elegante. Vale per ogni esercizio, ma anche per i rapporti tra di loro, in modo da rendere la sequenza un continuum di movimenti.

Pilates è un metodo creato anche per restituire elasticità e grazia naturale al movimento e questo si rifletterà successivamente in tutte le attività della vita quotidiana, nel modo in cui si cammina, si gioca o si lavora. Nessun movimento è eseguito in modo rigido o contratto, né troppo rapido né troppo lento. Ogni esercizio deve essere caratterizzato da grazia, armonia e fluidità, qualità che devono sempre essere unite al controllo del corpo.