Storia del Palermo
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Storia del Palermo

Palermo, principali cenni storici sulla formazione calcistica

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Il calcio approda a Palermo nel 1900, grazie ad una polisportiva. L'esordio vede avversaria una squadra inglese: il Palermo perde 5-0 ma poco importa, a fine partita tutte e due le formazioni si ritrovano per brindare. Davvero altri tempi...

7 anni dopo vengono adottati i colori rosa-nero. Nel 1932 la squadra arriva in serie A, conquistando nel 1935 un prestigioso settimo posto. Purtroppo i debiti affossano la società e nel 1940 il Palermo deve ricominciare da capo, dalla serie C. Serviranno altri 8 anni per il ritorno nella massima categoria.

Seguono stagioni altalenanti, con qualche soddisfazione (nel 1962 sono ben 4 i gol rifilati alla Juve a Torino!) ed un incubo: la Coppa Italia. Sono ben due le finali perse di un soffio negli anni 70.

Dopo l'incubo, accade l'irreparabile. Nel 1986 il Palermo viene radiato dal calcio italiano per debiti. Soltanto grazie a mediazioni politiche ed all'impegno di imprenditori locali Palermo potrà tornare ad ammirare una propria squadra, nel 1987. 4 anni dopo la squadra si riaffaccia in serie B.
Gli anni successivi non sono facili, tornano incubi economici, interviene il presidente della Roma Sensi. Nel 2002 la società passa a Zamparini ed il sogno ricomincia: viene lanciato un certo Luca Toni e nel 2004 la squadra è di nuovo in serie A, dopo 32 anni. L'anno dopo è già Europa, ma il cammino si fermerà agli ottavi di coppa Uefa.

Da ricordare

  • Barzagli, Zaccardo, Barone, Grosso: 4 campioni del mondo!
  • La gestione Zamparini: finalmente il calcio che conta a Palermo

Da dimenticare

1974, finale di Coppa Italia tra Palermo e Bologna. I siciliani passano in vantaggio ma l'arbitro Gonella concede un rigore inesistente al Bologna. È 1-1, il Palermo perderà poi ai rigori.
1979, altra finale di Coppa Italia, a sette minuti dalla fine il Palermo è avanti sulla Juventus: sta per avvenire un risultato storico. Arriverà il pari di Brio e la beffa nei supplementari.

La bandiera

Nonostante abbia giocato in rosanero solo 2 anni, Luca Toni occupa un posto particolare nel cuore del pubblico della "Favorita".
Pur di approdare a Palermo non esita a scendere di categoria (era tesserato con il Brescia in serie A), ed i risultati gli danno ragione. Se con il Brescia aveva segnato 15 reti in 44 partite, con il Palermo arriva a 50 gol in 78 gare, conducendo la squadra in A.