Storia dell'Udinese
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Storia dell'Udinese

Udinese, principali cenni storici sulla formazione calcistica

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Nonostante la data di nascita della polisportiva sia registrata 1896, Udine deve attendere diversi anni per assistere alle prestazioni di una squadra professionistica. Nel periodo tra le due guerre l'Udinese gioca stagioni altalenanti tra serie B, serie C e divisioni inferiori.
Soltanto nel 1950 riesce ad ottenere la prima storica promozione in serie A, dove 5 anni dopo ottiene un clamoroso secondo posto con ben 23 risultati utili consecutivi. La gloria dura poco: per illecito sportivo, lo stesso anno, la squadra viene retrocessa in B.

Dopo un solo anno i friulani tornano protagonisti con un quarto posto; da li inizia una nuova parabola discendente che li porta in serie C nel 1964. Udine deve attendere altri, lunghissimi, 13 anni per ritornare nel calcio che conta. Nel 1978, oltre alla promozione in B, arriva anche la Coppa Italia di serie C e il torneo Anglo-Italiano. L'anno dopo è di nuovo serie A.

La squadra viaggia per anni in posizioni di metà classifica, ma un ennesimo illecito sportivo la condanna nel 1986 a partire con 9 punti di penalizzazione: nel campionato dei 2 punti a vittoria, equivale alla retrocessione. Dopo anni di sali-scendi tra B e A, l'Udinese trova il suo equilibrio nel 1995, quando con Zaccheroni in panchina inizia a costruire una valida squadra che l'anno dopo arriva quinta. Nel 2004 arriva addirittura la Champions League: l'Udinese non passa il primo turno ma viene eliminata solo per classifica avulsa.
Da ricordare

  • la Champions disputata nel 2004/05;
  • i campioni del mondo: Causio e Iaquinta;
  • i grandi stranieri: Balbo, Bierhoff, Helveg, Jankulovski, Sensini, Zico;
  • i grandi italiani: Causio, Virdis, Gerolin, Graziani, Zoff;
  • Da dimenticare

    1986, l'Udinese viene colpita dal giudice sportivo con 9 punti di penalizzazione per illecito, nell'ambito dell'inchiesta sul totonero. Nonostante gli sforzi della squadra, condotta dai gregari "ciccio" Graziani e Daniel Bertoni, arriva la retrocessione, che senza l'handicap iniziale sarebbe stata evitata.

    La bandiera

    Più che una bandiera (2 sole stagioni in bianconero), Zico ha rappresentato un'icona dell'Udinese ed in generale del calcio italiano degli anni 80. Erano appena state aperte le frontiere, e l'arrivo di un calciatore cosi popolare in una squadra provinciale aveva suscitato scalpore in tutto il mondo. Zico onora la maglia bianconera con 22 reti in 39 partite.