Omero

Anatomia delle ossa del braccio: l'omero.

Appartiene alla categoria delle ossa lunghe ed è il segmento osseo più voluminoso fra quelli dell'arto superiore, ha un corpo (diafisi) vagamente cilindrico e due estremità (epifisi) che si articolano prossimalmente con la superficie glenoidea della scapola, originando l'articolazione scapolomerale, e distalmente con ulna e radio, nell'articolazione del gomito.

Sul corpo dell'omero, lungo la faccia anteriore, è presente una rugosità piuttosto estesa denominata tuberosità deltoidea che offre una zona inserzione al muscolo deltoide.
Sul versante opposto, quindi lungo la faccia posteriore, è visibile il solco del nervo radiale, in prossimità del quale vi è la sede di origine del capo laterale e mediale del tricipite.

L'estremità prossimale è sede della testa dell'omero con un'ampia superficie articolare, di forma tendenzialmente sferica, più vasta rispetto alla cavità glenoidea che la accoglie, e ricoperta da cartilagine. Il contorno della testa dell'omero è delimitato da un lieve restringimento: il collo anatomico e, in prossimità di questo, sono visibili i due rilievi che prendono il nome di grande e piccola tuberosità.
Nel punto di fusione della testa dell'omero, con il corpo, quindi posteriormente alla sede articolare, è presente una zona denominata collo chirurgico, che diviene particolarmente esposta a traumi nella fase senile.
La grande tuberosità, collocata subito al di sopra del collo chirurgico, offre inserzione al muscolo sovraspinato, infraspinato, e piccolo rotondo mediante tre apposite faccette.
La piccola tuberosità offre la sede di inserzione del muscolo sottoscapolare.
In prossimità delle due tuberosità, trova alloggio il solco bicipitale dell'omero, che accoglie il tendine del capo lungo del bicipite brachiale. L'omero è inoltre sede di ancoraggio del grande dorsale, del grande rotondo e del pettorale.

L'estremità distale dell'omero tende ad espandersi procedendo verso la base, e presenta due superfici articolari (condilo e troclea) fra loro separate da una cresta. Condilo e troclea sono le sedi di articolazione con radio e ulna.

omero

Ultimo aggiornamento dell'articolo: