Curl alternato da seduti
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Curl alternato da seduti

Curl alternato da seduti: descrizione dell'esercizio, dettagli, esercizi alternativi e respirazione

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Curl alternato da seduti

Esecuzione dell'esercizio

Seduti alla panca, senza annullare o accentuare le curve fisiologiche della colonna vertebrale. Impugnare due manubri col palmo delle mani rivolto verso le cosce (presa neutra). Con una flessione alternata dell'avambraccio, portare in alto il manubrio compiendo una extrarotazione durante la fase ascendente. Al termine della flessione il palmo della mano risulterà orientato verso il torace. Nella fase negativa del movimento, da compiere sempre lentamente, effettuare il movimento opposto, per ritornare nuovamente col palmo della mano rivolto verso la coscia.

Respirazione

Espirare nella fase concentrica del movimento, quando i manubri stanno raggiungendo l'altezza delle spalle. Inspirare nella fase eccentrica di ritorno al punto di partenza.

Dettagli

È un esercizio monoarticolare dove, la libertà di movimento consentita dai manubri, ed in particolare la possibilità di extraruotare l'avambraccio stimola, oltre al bicipite brachiale, anche il brachioradiale ed il muscolo supinatore.

È possibile eseguire l'esercizio col busto leggermente inclinato in avanti o, sfruttando lo schienale della panca, inclinandosi indietro di qualche grado. In entrambi questi casi si otterrà un lavoro più agevole con carichi pesanti, rispettivamente nella parte iniziale e finale della fase concentrica. Oltre che nell'impiego di carichi pesanti, questa accortezza può essere impiegata con i principianti o con chi non riesce a concludere un buon numero di ripetizioni. L'inclinazione della panca inoltre, porta le braccia un po' più indietro rispetto alla perpendicolare passante per le spalle, causando un lieve prestiramento che incrementa il range di movimento.

Oltre all'esecuzione dell'esercizio con un'impugnatura che passa dalla posizione neutra (impugnatura a martello) sino alla presa in supinazione (palmi delle mani rivolti verso di se), è possibile effettuare il lavoro mantenendo l'impugnatura a martello. In questo caso la sollecitazione del muscolo brachiale e brachioradiale sarà ancora maggiore.

Varianti

La variante classica dell'esercizio, immediatamente intuibile, prevede l'esecuzione non da seduti ma dalla stazione eretta. Non mutano le regole di esecuzione e respirazione nel corso del lavoro, né la possibilità di variare le impugnature per spostare l'intervento sui gruppi muscolari ritenuti più idonei.

Esercizi alternativi