Posizione eretta
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Posizione eretta

Autore:
Ultimo aggiornamento:







Posizione eretta

Circonduzione Laterale delle Braccia

Entrambe le braccia stese in avanti all'altezza del mento con una leggera flessione dei gomiti, i palmi delle mani rivolto versol'alto, mignoli si toccano. Portare le mani dietro la schiena con movimento circolare delle braccia fino a fare toccare i pollici all'altezza dellescapole.

Retropulsione delle Braccia

Entrambe le braccia stese in avanti all'altezza del mento con una leggera flessione dei gomiti, i palmi delle mani rivolti versoterra. Incrociare due volte sopra e sotto le mani e portare di slancio le braccia indietro con i pollici rivolti verso l'alto.

Slancio della gamba in avanti con pendolo

Piede destro avanti, piede sinistro indietro, braccio sinistro in avanti e braccio destro indietro. Il peso del corpo poggia sullagamba sinistra mentre la gamba destra oscilla lentamente. Dopo 10 oscillazioni per coordinare l'equilibrio, al comando slanciare il ginocchio il più in altopossibile coordinandosi con le braccia ad incrocio. Eseguire l'esercizio per 10 volte e ripetere la sequenza dall'altra parte.

Slancio della gamba in abduzione con pendolo

Il peso del corpo poggia sulla gamba sinistra, mentre la gamba destra, sospesa, oscilla una volta davanti e poi dietro alla gambasinistra. Le braccia si coordinano con l'oscillazione laterale della gamba destra. Dopo 10 oscillazioni per coordinare l'equilibrio, al comando slanciarela gamba abducendola il più lontano possibile e riportarla alla situazione di partenza alternando l'oscillazione una davanti e una dietro alla gambasinistra. Eseguire l'esercizio per 10 volte e ripetere la sequenza dall'altra parte.

Triangolo laterale

Gambe divaricate a distanza doppia rispetto quella delle spalle con leggera flessione del ginocchio. Ruotare il piede destro di 90°verso l'esterno flettendo il ginocchio. Fare scivolare la mano destra lungo la coscia e continuare in basso, facendola passare lateralmente al ginocchio, finoa toccare la caviglia. Il braccio sinistro, contemporaneamente si eleva verso l'alto portandosi perpendicolare al pavimento. Il movimento si eseguelateralmente con la schiena dritta e la testa in asse con le scapole e il sacro. Si espira completamente a contatto con la caviglia mentre lo sguardo sivolge alla mano che sta in alto. Ripetere l'esercizio per 8 volte alternandolo dall'altro lato.