Sistema sottocorticale
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Sistema sottocorticale

Autore:
Ultimo aggiornamento:







Sistema sottocorticale

Presiede a quei meccanismi vitali che hanno lo scopo di mantenere costanti le condizioni dell'ambiente interno (omeostasi) e di provvedere alla conservazione dell'individuo e della specie, esercitando il controllo sulle sue emozioni e sulla sessualità.

Nel particolare esso regola:

  • Sistema nervoso autonomo
  • Apparato endocrino
  • Temperatura corporea
  • Ciclo sonno/veglia
  • Frequenza cardiaca
  • Pressione arteriosa ecc.

In relazione al nostro ambito di interesse, punterò l'attenzione sul ruolo dei gangli della base. Con questo termine si indicano alcune strutture nervose situate nella profondità degli emisferi cerebrali e rappresentano la principale struttura extrapiramidale. Possono essere divisi in due strutture separate a secondo della funzione che espletano: corpo striato (nucleo caudato e putamen) e globo pallido, che ricevono informazioni dalla corteccia cerebrale e a loro volta la influenzano in feedback tramite il talamo.

Queste strutture attuano due funzioni di fondamentale importanza: i gangli della base completano l'esecuzione del movimento, lo stabilizzano e gli danno precisione; il ruolo più importante è però quello relativo all'adattamento posturale (integrazione posturo-cinetica). L'adattamento posturale da parte delle strutture sottocorticali è di tipo anticipatorio. Nella fase di programmazione del movimento sembra che queste strutture, attraverso proiezioni con l'orecchio interno e con il cervelletto, preparino il corpo alla postura adatta per eseguire il movimento nel miglior modo possibile.

In seconda analisi e di notevole interesse è che il sistema sottocorticale partecipa e coordina non solo il movimento volontario, ma anche quello involontario di tipo riflessivo, come la risposta mimico-espressiva. A tal proposito, sembra che costruisca una postura di tipo anticipatorio anche per quanto riguarda la risposta motoria emozionale.