Le vertebre
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Le vertebre

Autore:
Ultimo aggiornamento:







Le vertebre

Sono ossa corte disposte una sulle altre a formare la colonna vertebrale. Esse sono di numero variabile da 32 a 3410. Esse sono distinte in 7 vertebre cervicali, 12 vertebre toraciche (o dorsali), 5 vertebre lombari, 5 vertebre sacrali e 3-5 vertebre coccigee. Possono essere distinte in vertebre libere e vertebre fuse, a secondo se sono saldate o non tra di loro. Sono esempio di vertebre libere le vertebre cervicali, toraciche e lombari, mentre le restanti sono l'osso sacro e le coccigee.

Struttura delle vertebre libere

Le vertebre libere sono costituite da un corpo posto in avanti e da due lamine che lateralmente si estendono, attraverso i due peduncoli in direzione posteriore dove si saldano a formare l'arco vertebrale. Il corpo in avanti, l'arco posteriormente e i due peduncoli lateralmente delimitano il canale vertebrale che accoglie il midollo spinale.

Il corpo vertebrale è di forma pressoché cilindrica e presenta due facce, una superiore ed una inferiore, entrambe con una concavità al centro che accoglie il disco intervertebrale, il quale consente di diminuire il carico funzionale delle articolazioni intervertebrali (tra una vertebra e l'altra).

Le lamine della vertebra presentano nella loro parte posteriore, dopo essersi unite a formare l'arco, un proseguimento che viene chiamato processo spinoso. Altri elementi appartenenti alle lamine completano le vertebre, quali i processi trasversi, i processi articolari superiori ed inferiori con  i rispettivi tubercoli e faccette articolari che costituiscono i processi articolari tra una vertebra e l'altra (articolazioni intercostali) e tra le vertebre e le coste nel tratto toracico (articolazioni costo-vertebrali).

Le vertebre cervicali

Le vertebre cervicali sono di dimensione più piccola rispetto alle altre vertebe della colonna vertebrale. Esse presentano un corpo grossomodo di forma quadrangolare ed un foro vertebrale di forma triangolare. Le vertebre cervicali sono sette, ma non tutte hanno le stessa forma. Esse differiscono nella I, la II e la VII che hanno forma e dimensione diversa. La I vertebra cervicale, l'atlante, manca del corpo che è costituito da un arco. Essa è costituita da un arco anteriore e uno posteriore, e manca posteriormente del processo spinoso; la sua struttura assolve all'articolazione con la volta cranica superiormente, e con la II vertebra cervicale inferiormente. La II vertebra cervicale, chiamata epistrofeo, costa nella parte superiore del corpo di un rilievo di forma pressoché cilindrica chiamato dente dell'epistrofeo con cui si articola all'atlante posto sopra di lei formando l'articolazione atlanto-odontoidea. Questa articolazione è di fondamentale importanza per tutti i movimenti di flessione e rotazione laterale della testa. Infine la VII vertebra cervicale è di notevole interesse poiché presenta un'apofisi spinosa molto allungata e sporgente. Essa è chiamata, infatti, vertebra prominente. È la prima vertebra che è possibile percepire con il tatto nella parte superiore del dorso.

Le vertebre toraciche

Hanno il corpo molto largo e molto spesso, presentano ai lati del corpo stesso le faccette articolari per le teste delle coste. Presentano un canale midollare cilindrico e i processi spinosi sono lunghi e rivolti verso il basso. Le vertebre toraciche sono tutte percepibili al tatto nella parte medio-alta del dorso.

Le vertebre lombari

Sono caratterizzate dall'avere un corpo molto voluminoso a causa del carico che in questa parte della colonna risulta essere più gravoso11. Hanno un canale vertebrale di forma triangolare un processo spinoso quadrangolare diretto orizzontalmente indietro.

Osso sacro

L'osso sacro è formato dalla fusione delle 5 vertebre sacrali. Esse vanno diminuendo di grandezza dall'altro verso il basso, dando all'osso sacro una forma di piramide quadrangolare capovolta. Esso presenta la faccia anteriore e quella posteriore molto estese rispetto alle facce laterali; presenta inoltre una base superiore e un apice inferiore. La faccia anteriore è concava, e presenta quattro creste ossee corrispondenti ai punti di saldatura delle vertebre. All'estremità di tali creste, presenta quattro fori che si estendono verticalmente e bilateralmente uno sopra l'altro, chiamati fori sacrali anteriori. Essi sono deputati al passaggio dei rami anteriori dei nervi sacrali. La faccia posteriore è convessa ed è abbastanza accidentata per la presenza di numerosi rilievi e depressioni ad andamento verticale. Le fusioni dei corpi vertebrali determinano la cresta sacrale media, ed ai lati di essa è presente la cresta sacrale mediale, bilaterale, rappresentata dalla fusione dei processi articolari delle vertebre. Anche la faccia posteriore presenta quattro fori sacrali posteriori bilateralmente, deputati al passaggio dei rami posteriori dei nervi sacrali. L'osso sacro è percorso longitudinalmente dal canale sacrale che dalla forma triangolare della base in alto va restringendosi e appiattendosi procedendo verso l'apice in basso.

Coccige

Il coccige è formato dalla fusione delle vertebre coccigee. Esse sono vertebre molto rudimentali e di forma e dimensione molto piccola rispetto a tutte le altre. Esso appare di forma piramidale con base in alto e apice in basso e rappresenta la continuazione dell'osso sacro.