Analisi dei risultati
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Analisi dei risultati

Analisi dei risultati ottenuti dalla rielaborazione dei dati raccolti dal questionario somministrato ai giocatori per l'indagine sul varismo - prima parte.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Nell'analisi dei risultati della presente ricerca ho prima di tutto considerato i dati medi per ogni variabile e per quelle più importanti ho anche effettuato confronti tra le risposte dei diversi gruppi. La scelta di considerare i gruppi 2, 3 e 4 come un unico blocco risiede nel fatto che, a differenza del gruppo 1 composto da soli bambini, questi gruppi hanno tutti utilizzato sovraccarichi, di diversa entità e durata di utilizzo (durante le loro varie sedute di allenamento).

Ritengo infatti che l'utilizzo di sovraccarichi sia tra le variabile più importanti per la verifica delle mie ipotesi e inoltre, essendo un denominatore comune ai 3 gruppi, debba considerarla come tale nei vari confronti che farò durante lo studio dell'incidenza di ginocchio varo negli 80 giovani calciatori presi in esame.

I risultati emersi dalla mia ricerca indicano che negli 80 soggetti partecipanti allo studio l'incidenza di ginocchio varo è presente nel 50% dei casi.
Se analizziamo l'incidenza di ginocchio varo nei diversi gruppi allora passiamo dal 10% registrato nel gruppo 1 (fascia 9-12 anni), al 44,4% registrato nel gruppo 2 (fascia 13-17 anni), al 70% registrato nel gruppo 3 (fascia 18-21 anni), fino al 90% registrato nel gruppo 4 (fascia 21-36 anni).
Come risulta evidente dal Grafico l'incremento maggiore si osserva al passaggio dai 12 ai 18 anni, quando l'incidenza di ginocchio varo cresce, in maniera rilevante, dal 10 al 44,4%.

ginocchio varo

Se prendiamo in considerazione solo i gruppi 2, 3 e 4 comprendenti 60 soggetti e nei quali si registrano le percentuali più alte di varismo, l'incidenza di ginocchio varo è del 63% (38 soggetti) mentre non è stato riscontrato alcun paramorfismo alle ginocchia nel 37% dei casi (ossia in 22 soggetti).