Giocare a calcio può essere causa di ginocchio varo? - seconda parte
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Giocare a calcio può essere causa di ginocchio varo? - seconda parte

Strumenti e metodi utilizzati nella ricerca volta a verificare le possibili responsabilità del gioco del calcio nel varismo del ginocchio.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Per la suddetta ricerca è stata utilizzata l'osservazione sistematica, scelta che mi è sembrata essere la più opportuna considerando che lo scopo è quello di valutare l'incidenza del varismo delle ginocchia in un gruppo di giovani calciatori di età diverse.
Dopo aver contattato alcuni dirigenti delle Società calcistiche del campione e dopo aver avuto l'autorizzazione a procedere, mi sono recato personalmente alle sedute di allenamento. Dopo aver esposto anche ai rispettivi tecnici e preparatori atletici (questi ultimi presenti solo nel gruppo 3 e 4) l'ipotesi della mia ricerca ho proceduto all'annotazione su un block-notes della presenza o meno di varismo nelle ginocchia nei componenti di ogni singolo gruppo di lavoro.

Ho richiesto a tutti i soggetti di mantenere la stazione eretta nella posizione anatomica, con i malleoli mediali a contatto e con le articolazioni dell'anca e del ginocchio in massima estensione, quindi ho proceduto con l'osservazione. L'utilizzo di una fotocamera digitale mi ha consentito di documentare la presenza o meno di varismo in tutti i soggetti partecipanti alla ricerca, permettendomi inoltre di riportare gli esempi più significativi.

A tutti gli 80 calciatori oggetto della ricerca ho inoltre somministrato un questionario anonimo, di cui sono state redatte due versioni con alcune piccole differenze di natura lessicale per una più facile comprensione delle domande anche da parte dei bambini del gruppo 1, i più piccoli.
Le principali variabili analizzate sono:

  • Anno di nascita
  • Età in cui si è iniziato a giocare a calcio
  • Numero delle sedute di allenamento e ore di ogni singola seduta
  • Uso o meno di sovraccarichi e loro eventuale entità
  • Presenza di dolore alle ginocchia ed eventuale sede, tempo di insorgenza e causa dello stesso
  • Opinione personale sulla presenza del problema e sulla possibilità che il gioco del calcio possa aver influito sul problema in qualche modo

I dati riferiti a tutti i gruppi e ad ogni singolo soggetto sono riportati su una matrice in cui ho riportato le risposte di tutti e 80 i giovani calciatori che hanno partecipato alla ricerca. In un altro foglio di lavoro ho invece riportato tutti i totali.
Per distinguere le domande aperte (in cui i soggetti non hanno la possibilità di scegliere tra varie risposte) da quelle chiuse (in cui invece ci sono più opzioni di risposta) ho utilizzato degli asterischi (*). In allegato ho anche riportato i risultati delle risposte ai 2 differenti questionari somministrati, quello per adulti e quello per bambini, con i totali e relative percentuali di risposta.