Classificazione della scoliosi
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Classificazione della scoliosi

Classificazioni delle scoliosi: lombare, dorso-lombare, combinata, dorsale, cervico-dorsale, idiomatica.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Le scoliosi vengono classificate e denominate a seconda delle diverse localizzazioni della curvatura primitiva:
• scoliosi lombari
• scoliosi dorso-lombari
• scoliosi combinate dorsali e lombari
• scoliosi dorsali
• scoliosi cervico-dorsali

Scoliosi Lombari: sono quelle scoliosi che presentano una curvatura principale molto estesa, da D11 a L3 e con apice su L1 o L2; le curvature secondarie si sviluppano a grande raggio nel tratto dorsale e distalmente a livello del tratto lombosacrale.

Scoliosi Dorso-Lombari: generalmente si presentano con una curvatura molto ampia che si estende da D6-D7 alla L2-L3; la vertebra apicale è rappresentata per lo più da D11 o D12 con una curva sul piano frontale.

Scoliosi combinate Dorsali e Lombari: si presentano con 2 curvature principali ad "S" la curva dorsale si estende da D5 a D10, la curvatura lombare va da D11 a L3 con apice su L1-L2.

Scoliosi Dorsali: generalmente la curvatura primitiva interessa 6 vertebre dalla D4-D6 alla D11-D12; la vertebra apicale è D8 o D9; si hanno 2 curve di compenso, una curvatura cervico-dorsale ed una curvatura lombare.

Scoliosi Cervico-Dorsali: sono forme molto rare che si presentano con una curvatura primitiva a raggio corto estesa per 5-6 vertebre con apice sulla D1 o D2

Scoliosi idiomatica

La scoliosi colpisce prevalentemente il sesso femminile e la sua caratteristica più saliente è l'evolutività; essa insorge nella maggior parte dei casi alla soglia dello sviluppo puberale tendendo ad arrestarsi verso il periodo in cui avviene la maturazione ossea.
Dal punto di vista eziopatogenetico recenti studi hanno dimostrato che la scoliosi idiomatica ha origine genetica in grado di determinare una "ritardata maturazione" di alcuni centri nervosi di controllo della postura e del movimento e di provocare alterazioni biochimiche e neuromuscolari.
La deformazione vertebrale provocata dalla scoliosi idiomatica può essere definita come il segno di una sindrome complessa ed eziologia multifattoriale.
Essa rappresenta oltre l'80-88% di tutte le scoliosi.