Esercizi posturali correttivi nelle spalle curve
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Esercizi posturali correttivi nelle spalle curve

Protocollo d'intervento ed esercizi della ginnastica correttiva finalizzati all'intervento delle "spalle curve". Approfondimento degli errori comuni.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Si citeranno due tra i numerosi esercizi posturali correttivi che hanno come obiettivo, il primo, l'estensione delle fasce e dei muscoli accorciati, il secondo, il rafforzamento e l'accorciamento dei muscoli che al contrario si sono allungati.

Esercizio 1: sollevamento passivo del petto
Scopo: estendere le fasce ed i muscoli pettorali
Esecuzione dell'esercizio:Facciamo sedere il soggetto su una panca bassa con le mani dietro la nuca (le dita delle mani non devono essere intrecciate) ed i gomiti ben dietro; l'operatore è in piedi, dietro il soggetto con un piede appoggiato sul bordo della panca ed il ginocchio contro la colonna vertebrale del soggetto, tra le due scapole (se opportuno, utilizzare un apposito cuscino per diminuire il contatto del ginocchio sul dorso del soggetto).
L'operatore afferra i gomiti del soggetto, li solleva leggermente e li tira indietro con una trazione forte (ma non troppo) e continua, che poi rilascia con gradualità e mai con strattoni. 8/15 ripetizioni.
L'operatore dovrà evitare che il soggetto inarchi troppo la schiena, suggerendogli di contrarre i muscoli addominali durante la fase di sollevamento.

    Errori più comuni del soggetto:
  • mancanza di contrazione dei muscoli pettorali
  • la testa non è tenuta in una posizione corretta
  • mancanza di contrazione dei romboidi e del trapezio mediano
  • mancanza di rilassamento dei muscoli pettorali

    Errori più comuni dell'operatore:
  • tirare troppo bruscamente da produrre una forte azione di riflesso dei muscoli pettorali
  • tirare eccessivamente da causare un iperestensione eccessiva della colonna lombare
  • tirare troppo debolmente da non riprodurre alcuna azione di estensione
  • porre il ginocchio troppo basso da favorire una iperestensione del tratto lombare della colonna e impedire la trazione ai muscoli pettorali
Esercizio 2: sollevamento della testa (da una posizione prona con le mani ruotate all'esterno)
Scopo dell'esercizio: correzione della "testa in avanti" delle spalle "curve" rafforzando gli estensori del tratto toracico della colonna vertebrale, degli adduttori e dei rotatori esterni delle braccia
Esecuzione dell'esercizio:
Il soggetto giace prono con le braccia lungo i fianchi e le palme delle mani ruotate all'esterno e rivolte verso il basso.
Solleva la testa (8/15 cm), rivolgendo lo sguardo al pavimento, girando i pollici verso l'alto e le palme delle mani rivolte verso l'esterno.
Mentre solleva la testa, stacca le mani dal pavimento girando i pollici verso l'alto e le palme delle mani verso l'esterno.
Nello stesso momento in cui solleva e ruota le braccia deve addurre energicamente le scapole.
La posizione va tenuta per almeno 5 sec. 10/20 rip.

Errori più comuni:

  • Iperestensione della testa e del collo. Si può evitare invitando il soggetto a guardare in un punto sotto il suo naso
  • Sollevare il corpo troppo in alto iperestendendo il tratto lombare del rachide. Si può evitare invitando il soggetto a non alzare la testa più di 8/10 cm dal pavimento
  • Ruotare le braccia verso l'interno invece che verso l'esterno, questo si può verificare se al soggetto non è stato detto di cominciare con le palme delle mani rivolte verso il basso, se l'errore persiste ed il soggetto continua ad avere difficoltà, dovrà provare ripetutamente a ruotare le braccia sia verso l'esterno che verso l'interno ed imparare a riconoscere la "sensazione" di movimento dell'articolazione della spalla e del cingolo scapolare.