Ginocchio valgo
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Ginocchio valgo

Il ginocchio valgo in età evolutiva. Le caratteristiche del ginocchio valgo e l'esame del soggetto, il trattamento consigliato e l'esame degli esercizi.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Il ginocchio valgo consiste nella deviazione del ginocchio verso la linea mediana del corpo: l'angolo esterno formato dall'asse femorale con l'asse tibiale risulta minore dei normali 170°-175°.
Va sottolineato tuttavia che all'inizio della deambulazione fino verso i 6-7 anni (età infantile) la presenza di un modesto valgismo delle ginocchia non ha un carattere patologico infatti nella maggioranza dei casi si corregge spontaneamente, viene definito anche ginocchio valgo dell'infanzia.

Il ginocchio valgo dell'adolescenza generalmente compare nel periodo dell'accrescimento del soggetto (aumentano le sollecitazioni statiche che insistono sulla metà esterna delle cartilagini di accrescimento femorale che sembra siano la causa di una accentuazione dell'attività osteogenetica nella metà interna con conseguente aggravamento della deformità ossea), compare di preferenza tra i 12-15 anni in soggetti di costituzione longilinea, gracile con muscolatura ipotonica e poco sviluppata oppure in soggetti in soprappeso in rapporto alla statura e si associa spesso ad altri difetti del portamento come il piede piatto e il dorso curvo; oppure può essere diretta conseguenza della persistenza o del peggioramento del ginocchio valgo infantile.

Esame del soggetto

All'esame obiettivo la sintomatologia appare subito evidente.
L'entità del valgismo può valutarsi anche misurando la distanza tra i due malleoli interni che quando il soggetto è in piedi nella stazione eretta a ginocchia unite non dovrebbe superare 1-2 cm (dopo il 6°-7° anno di età).

Trattamento

Nelle forme iniziali il trattamento consiste nell'esecuzione di esercizi correttivi:
• esercizi isometrici
• esercizi isotonici
• esercizi contro resistenza

Questi mirano al rafforzamento dell'apparato legamentoso (i legamenti interni del ginocchio lavorano in accorciamento) e muscolare della gamba e della coscia (muscolo vasto interno, muscolo sartorio, muscolo semitendinoso e muscolo semimembranoso), unitamente ad esercizi per i muscoli adduttori ed extrarotatori dell'anca.

Accanto agli esercizi specifici correttivi andranno proposte tutte quelle situazioni che coinvolgono il corpo nella sua globalità al fine di migliorare la postura del soggetto attraverso il recupero di un corretto equilibrio e assetto corporeo.