Trattamento della lordosi
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Trattamento della lordosi

Protocollo per il trattamento della lordosi ed esercizi per il recupero del giusto assetto posturale nel soggetto lordotico.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Nella lordosi lombare l'intervento correttivo si basa sostanzialmente nel riportare nel giusto assetto il bacino (squilibrato e in antiversione) e il piatto sacrale.

La muscolatura maggiormente interessata e coinvolta nel trattamento è rappresentata dai muscoli che si inseriscono direttamente sulla colonna lombare e che ne accentuano la naturale curvatura fisiologica:
erector spinae, devono lavorare in allungamento (decontrazione);

glutei, ischio-crurali, addominali (maggiormente il muscolo traverso e i retti dell'addome, muscoli retroversori del bacino che si sono allungati) in contrazione.

Questi muscoli allungandosi hanno allontanato le loro inserzioni toraciche da quelle del bacino.
Nel tentativo di ristabilire un giusto equilibrio del rachide non solo nel tratto lombare che è quello maggiormente coinvolto, è importante localizzare bene l'intervento rieducativo da porre in essere tenendo ben presente che la lordosi lombare comporta sempre una cifosi di compenso che non deve essere ulteriormente accentuata nel tentativo di riequilibrare il tratto lombare, altrimenti si potrebbe correre il rischio di portare in atteggiamento cifotico tutto il rachide invalidando l'intervento correttivo.
Lo scopo del trattamento in questi casi è quello di far recuperare al soggetto il giusto assetto posturale (corretto allineamento del rachide cervicale, retropulsione del capo) in modo particolare del bacino e del tratto lombare della colonna.

La rieducazione posturale prevede come sempre anche la rieducazione alla corretta respirazione che nel caso di uno squilibrio della parete addominale e della massa viscerale vede alterato il normale meccanismo diaframmatici.

La parete addominale si presenta generalmente poco tonica a causa del disequilibrio del bacino (curvatura lombare esagerata) e da ciò ne consegue che la massa degli organi (viscere) invece di essere sostenuta dal bacino pesa sulla parete addominale e la tende. I muscoli eccessivamente interessati dal peso delle viscere non sono più liberi di svolgere pienamente la loro funzione durante la respirazione e il problema respiratorio è la conseguenza diretta dello squilibrio vertebrale.

Esercizi posturaliNell'accentuazione della curvatura lombare gli esercizi di rieducazione posturale finalizzati al recupero del giusto assetto della colonna vertebrale non saranno impegnativi sotto il profilo muscolare ma essi avranno come scopo la mobilizzazione del bacino (basculamento) in tutte le posizioni, in piedi, in ginocchio, in quadrupedia, in decubito supino ecc. affinché il soggetto possa prendere coscienza del giusto equilibrio del bacino e del tratto lombare della colonna.