Anoressia atletica e sistema immunitario
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Anoressia atletica e sistema immunitario

Dizionario del fitness: analisi e spiegazione del termine Sistema immunitario

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Anoressia atletica e sistema immunitario

L'organismo umano, al fine di combattere ed ostacolare le aggressioni di virus, batteri e parassiti, si è organizzato strut-turando 3 linee di difesa facenti parte del nostro sistema im-munitario.

Le linee di difesa sono di tipo aspecifico (meccaniche, chimiche e fattori dell'immunità aspecifica) e specifiche (fattori dell'immunità specifica).

Linee di difesa aspecifiche

Barriere meccanico-chimiche, rappresentate dalla cheratina dell'epidermide, dalle cellule epiteliali, dai prodotti secreti dalle ghiandole sebacee, sudoripare, lacrimali e mucipare.

Fattori dell'immunità aspecifica. I fattori dell'immunità aspecifica sono di tipo cellulare (leucociti, cellule natural killer), e umorale (proteine plasmatiche, citochine).

La difesa immunitaria aspecifica è innata e non si rinforza mai come conseguenza dell'incontro con la cellula invasore.

Linee di difesa specifiche

I fattori dell'immunità specifica sono costituiti da cellule, i linfociti, caratterizzati da due tipi di fattori: linfociti T (fattori cellulari), linfociti B (fattori umorali). Entrambi provengono dal medesimo tipo di cellula staminale indifferenziata localizzata nel midollo osseo.

L'evoluzione in cellule di tipo B o T dipende dal loro percorso. Alcune restano nel midollo osseo divenendo cellule di tipo B, altre migrano e maturano nel timo, divenendo cellule di tipo T. Midollo osseo e timo vengono comunemente definiti organi linfoidi primari.

Sia i fattori dell'immunità specifica, che i fattori dell'immunità aspecifica vengono riversati nel torrente ematico per il loro trasporto e per il riconoscimento degli antigeni. Gli antigeni sono formati da proteine, polisaccaridi e complessi lipoproteici. Il sistema immunitario può rispondere in maniera estremamente specifica all'aggressione di un numero infinito di antigeni, essendo in grado di riconoscere anche proteine che differiscono per un solo amminoacido.

Gli anticorpi

Nell'organismo sono presenti 5 classi principali di anticorpi: Immuno Globuline G (rappresentate da quattro differenti classi che fra loro differiscono per le catene pesanti nella regione della cerniera), Immuno Globuline A (presenti in minima quantità nel sangue ma molto abbondanti nel muco e nelle altre secrezioni), Immuno Globuline E (difettano della regione cerniera e sono secrete in forma monometrica), Immuno Globuline M (hanno funzione recettoriale e sono i primi anticorpi prodotti dal linfocita B).

Il sistema del complemento

È definito in questo modo in quanto completa l'azione degli anticorpi. Ha tre funzioni:

  • lisi cellulare delle membrane batteriche attraverso una serie di reazioni che portano alla fagocitosi e la formazione di pori
  • fagocitosi
  • infiammazione