Prevenzione cardiovascolare e attività fisica
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Prevenzione cardiovascolare e attività fisica

La prevenzione secondaria cardiovascolare passa attraverso una corretta somministrazione di attività fisica

Cerca tra i nostri articoli

Prevenzione cardiovascolare

Il termine "prevenzione" si riferisce a qualsiasi atto finalizzato a ridurre la possibilità che un evento, generalmente indesiderato, si verifichi. In ambito cardiovascolare, esso identifica una serie di azioni coordinate, a livello pubblico e individuale, volte a debellare, eliminare o ridurre al minimo l'impatto delle malattie cardiovascolari (MCV) e delle relative

Obiettivi della prevenzione secondaria cardiovascolare

La prevenzione secondaria cardiovascolare (vedi anche Prevenzione cardiovascolare della stessa autrice) rappresenta una strategia d'intervento importante il cui fine è quello di ridurre la mortalità per malattie cardiovascolari (MCV). Sulla base di una revisione globale della letteratura scientifica e di linee guida elaborate da numerosi gruppi di studio e società scientifi

Malattie cardiovascolari: fattori di rischio e prevenzione secondaria

Prima di iniziare a descrivere ed esaminare i singoli fattori di rischio delle malattie cardiovascolari, è opportuno accennare ai risultati dello studio INTERHEART , pubblicato sulla rivista Lancet nel Settembre del 2004, che ha coinvolto 262 centri di 52 paesi, 5 continenti e 30.000 pazienti. Si tratta del primo studio caso-controllo realizzato su scala mondiale per analizzare

Analisi dei fattori di rischio delle malattie cardiovascolari

Tabagismo Colesterolo e trigliceridi Peso corporeo e alimentazione Controllo della pressione arteriosa e della glicemia Sedentarietà Tabagismo Il pericolo che ogni persona ha di sviluppare la malattia cardiovascolare dipende dall'entità dei fattori di rischio; il rischio è continuo e aumenta con l'avanzare dell'età. Tuttavia è p

L'esercizio fisico è un farmaco

I primi dati relativi a una valutazione quantitativa degli effetti benefici dell'esercizio fisico e dell'attività fisica risalgono al diciannovesimo secolo, a seguito dello studio dei livelli di mortalità tra i soggetti che svolgevano diverse attività professionali. È stato evidenziato che i soggetti che svolgono lavori fisicamente più impegnativi presentano un minor rischio di

Attività fisica e malattie cardiovascolari

Attività fisica, esercizio fisico e forma fisica sono locuzioni abitualmente utilizzate per riferirsi ad una vita attiva. Scientificamente, tuttavia, hanno un significato leggermente diverso e in particolare: Attività fisica comprende tutti i movimenti del corpo che comportano un dispendio energetico. Sono comprese le attività quotidiane come le faccende dome

Sport? Più sani e.... più ricchi!

Nei soggetti sedentari il rischio di malattia coronarica è 1,9 superiore rispetto ai soggetti fisicamente allenati, con costi sanitari drasticamente maggiori. Inoltre, è stato calcolato che la sedentarietà è responsabile di circa 250.000 morti premature ogni anno , che si traducono in costi pari a 1.000 miliardi di dollari statunitensi. Se il 10% dei soggetti adulti se