Benvenuti ai Giochi di Londra
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Benvenuti ai Giochi di Londra

La sicurezza ai Giochi Olimpici di Londra 2012. Oltre 13500 soldati verranno impegnati per garantire la sicurezza per atleti e spettatori.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Benvenuti ai Giochi di Londra

Ministero degli Interni, Associazione degli Agenti di Polizia, Metropolitan Police, La Polizia Dorset, Essex Police, Nertfordshire Constabulary e la Polizia della Valle del Tamigi dove si svolgeranno gli eventi di Vela, Canottaggio e Mountain Bike, l'esecutivo Governo Olimpico GOE, i Vigili del Fuoco e Ambulanze London to London, il Dipartimento dei Trasporti insieme a molti altri dipartimenti Governativi e Agenzie che operano nel campo della sicurezza.

Questa pianificazione per essere sostenuta richiede un coordinamento nazionale e internazionale con l'Obiettivo di garantire la Sicurezza dei Giochi Olimpici 2012 affinchè tutti ne possano godere.

Stiamo parlando della più grande mobilizzazione delle forze di sicurezza nella capitale dalla seconda guerra mondiale i cui effetti si faranno sentire ben oltre la fine dei Giochi.

Stephen Graham, sociologo dell'Università di Newcastle affronta l'argomento nel suo libro recentemente pubblicato "cities under siege" (città sotto assedio).

Il ricordo degli attentati sanguinari dell'IRA e degli Islamisti, i disordini razziali e le minacce dell'estrema destra contro questa città simbolo della società multiculturale.

Così il costo della sicurezza per questi Giochi esplode!

Si stima che circa 13.500 soldati, più del contingente di Albion in Afganistan, tra 25.000 e 50.000 agenti di sicurezza privati, una porta aerei, missili, tiratori scelti della RAF, saranno distribuiti a garanzia dei Giochi.

Inoltre parallelamente garantire "i Giochi dei ricchi", grandi numeri di posti riservati a VIP e Sponsor e la creazione di una corsia speciale ultra veloce che collega il centro di Londra al Parco Olimpico.

Lussi da ricchi che hanno fatto raddoppiare vorticosamente i prezzi degli hotel, e siamo solo all'inizio, e resi appetibili alcuni acquisti d'occasione come quelli fatti dalla famiglia reale del Qatar che ha comprato circa 1400 case create per gli atleti in occasione dei giochi.

E alla fine c'è sempre qualcuno che paga il conto!